Serie B – Jesi scappa nel secondo quarto, Faenza alza bandiera bianca

0

General Contractor Jesi – Blacks Faenza 76-66 (15-12; 38-20; 58-42)

GENERAL CONTRACTOR JESI: Varaschin 8, Malatesta ne, Carnevale ne, Bruno 5, Filippini 23, Merletto 10, Nisi ne, Vita Sadi ne, Valentini 2, Rossi 7, Marulli 15, Casagrande 6. All.: Ghizzinardi

BLACKS FAENZA: Galassi 12, Papa 4, Siberna 11, Vico 2, Naccari ne, Poggi 6, Petrucci 5, Santandrea ne, Aromando 21, Tomasini ne, Pastore 5. All.: Lotesoriere
Arbitri: Gurrera – Giordano

NOTE. Tiri da 2: Jesi: 14/36, Faenza: 22/42; Tiri da 3: Jesi: 10/21, Faenza: 4/18; Tiri liberi: Jesi: 18/21, Faenza: 10/11; Rimbalzi: Jesi: 33, Faenza: 32.

I Blacks perdono a Jesi pagando un secondo quarto in cui segnano soltanto 8 punti. La squadra ha comunque mostrato un buono spirito di reazione come ha sottolineato anche coach Lotesoriere nel post partita e avrà l’occasione per riscattarsi già mercoledì quando al PalaCattani arriverà la capolista Ruvo di Puglia.

Nel primo quarto entrambe le squadre sono ‘allergiche al canestro’ come dimostra il 15-12 per Jesi al 10’, ma quando la General Contractor inizia a trovare la mira, conquista un vantaggio in doppia cifra. I Blacks hanno le polveri bagnate segnando 8 punti nel quarto e chiudendo il primo tempo con il 9/26 dal campo e così si spiega il 20-38 dell’intervallo, maturato grazie a due triple subite nei secondi finali.

I Raggisolaris rientrano in campo volendo riaprire i conti e difendendo con grande aggressività, ma gli sforzi permettono soltanto di arrivare sotto di 12 punti, perché Jesi è brava a rispondere ad ogni tentativo di rimonta, segnando anche liberi pesanti. Al 39’ Pastore sigla la tripla del 76-66 dimostrando che il carattere non è mancata a differenza delle alte percentuali al tiro.

Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza