Serie B. L’Orva scivola in volata, al PalaBanca vince Bergamo

0

Prosegue il momento no dell’Orva Lugo che al Palabanca, sconfitta per 65 a 68 dalla Co.Mark Bergamo, incassa il quarto ko consecutivo.
Un match che, dopo un’avvio dove entrambe le formazioni si sono presentate con le polveri bagnate, ha visto l’Orva Lugo, grazie alle giocate di Pederzini, operare il primo allungo nel finale dei primi dieci minuti di gioco chiusi avanti per 16 a 11.
Nel secondo parziale è Magini a dare la scossa alla Co.Mark, riportando avanti i suoi a 3’ dal termine sul 28-29 e facendo pendere l’inerzia dell’incontro a favore di Bergamo che chiuderà i primi venti minuti di gioco avanti per 37 a 32.
Dopo l’intervallo lungo è ancora Bergamo a fare la partita, con il dieci di coach Marco Ortasi sempre ad inseguire gli ospiti che toccano il +12 (38-50) a 2’ dal termine grazie a due personali siglati da Guffanti, prima della reazione di Ruini & c. che chiuderanno sul -6 (45-51) la terza frazione.
In avvio dell’ultimo quarto è Mercante ad aprire le danze con un perentorio affondo, preludio di un parziale di 7-0 chiuso dalla tripla di Zanelli che porta Bergamo al massimo vantaggio (45-58) al 32’; l’Orva non ci stà, getta il cuore in campo e trascinata da Villani firma un parziale di 15 a 1 in quattro minuti e mezzo, rimettendo la testa avanti sul 60-59 a 3’27” dal termine con un personale realizzato da Ruini e la successiva tripla di Villani dopo un fallo tecnico sanzionato alla panchina della Co.Mark, che apre il finale in volata del match.
Volata che premierà Bergamo fredda a capitalizzare sugli errori dell’Orva che oltretutto per due volte negli ultimi 7” di gara fallisce il pallone del possibile supplementare, prima con Villani da sotto, successivamente dopo che Cortesi realizza solo un libero dalla lunetta, fallendo sempre con Villani la tripla del pareggio che danza sul ferro prima di uscire e beffare i bianco verdi regalando il successo alla Co.Mark.
Un match che l’Orva con un pizzico di freddezza e lucidità in più avrebbe potuto far suo, ma che invece ha visto i lughesi uscire dal campo nuovamente sconfitti, ancora incapaci di esprimere tutte le proprie potenzialità che sicuramente fanno di capitan Legnani & c. formazione che vale posizioni decisamente migliori di classifica di quella attuale.
Il prossimo turno vedrà l’Orva Lugo nuovamente impegnata al Palabanca dove domenica (ore 18) ospiterà la Tramec Cento, formazione tra le big del torneo che, guidata da coach Marco Albanesi dispone di un roster di ottima qualità in cui spiccano le presenze della guardia Di Trani, eccellente realizzatore e della temibilissima ala Cutolo, oltre al play De Martini, della guardia Vitali, dell’ala Bianchi e del centro Carretti che completano un roster contro cui occorrerà la miglior Orva, al fine di cogliere un successo che possa rilanciare i bianco verdi.
Orva Lugo – Co.Mark Bergamo 65 – 68 (16-11; 32-37; 45-51)
Orva Lugo: Montanari 13, Ruini 15, Villani 12, Legnani 3, Pederzini 8, Farioli 4, Chiappelli 10, Bertocco, Zanoni e Baroncini n.e. All.: Ortasi
Co.Mark Bergamo: Deleidi, Bona 15, Cortesi 6, Mercante 8, Magini 12, Guffanti 7, Azzola, Chiarello 9, Zanelli 8, Masper 3. All.: Galli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here