Serie B – La Luciana Mosconi Ancona vince il recupero contro San Miniato

0

Seconda vittoria nel giro di 48 ore per la Luciana Mosconi che raggiunge quota 10 in classifica grazie al convincente successo sull’Etrusca San Miniato nel recupero della 7a giornata. I ragazzi di Piero Coen interpretano al meglio la partita non disputata lo scorso 13 novembre tenendola sempre in mano e gestendola con piglio e autorità. Ma il successo sui toscani non deve passare come una passeggiata per una Luciana Mosconi che non ha potuto contare ancora su Tourè e ha perso nel primo quarto Ciribeni. Senza due degli elementi più esperti si sarebbe potuto vacillare contro qualsiasi avversario e invece la Luciana Mosconi si è compattata tirando fuori attributi e qualità anche da chi finora ha visto meno il campo. Coen ha attinto a piene mani dalla panchina ruotando giocoforza tutti gli effettivi che hanno risposto positivamente rendendo una partita complicata una gara sostanzialmente in discesa con i dorici avanti di 20 punti all’intervallo e chiamati a gestire i tentativi di rimonta degli avversari.

Al Palascherma Coen cambia ancora quintetto e rispetto a due giorni prima inizia con Calabrese insieme a Panzini, Ciribeni, Ambrosin e Giombini. La Luciana Mosconi impiega poco a carburare. San Miniato (che deve rinunciare al suo regista Quartuccio) è sul 3-7 dopo i primi minuti e prima di accusare un parziale di 10-0 che di fatto mette una prima piega all’incontro. Giombini è ancora ispirato in attacco con il primo periodo che si chiude dopo un nuovo strappo dorico che porta tutti sul 25-15. Gli ospiti provano a reagire mettendo energia con Cipriani e Spatti, i locali nel frattempo perdono Ciribeni che in una situazione di attacco va a sbattere con la spalla destra contro un avversario ed esce malconcio con il ghiaccio sull’arto dolorante. Carnovali indovina due triple per il 33-22 che ispira la nuova accelerata locale. Bedin e Panzini firmano il 37-22 a -5’37” dall’intervallo. Prima della pausa Giombini, Czoska e Panzini siglano il +21 (45-54) prima della sirena di metà gara che arriva sul 47-27 con il canestro sulla sirena del 20′ di Piccionne.
Nella ripresa le cose sostanzialmente non cambieranno mai. Le triple di Petrilli e Panzini tengono Ancona sul +20 (58-38) e San Miniato che non riesce a trovare la forza per rialzarsi. Al 30′ i padroni di casa conducono 64-45 e aprono l’ultimo quarto dove il ritmo cala. La Luciana Mosconi infatti concede di più in difesa e San Miniato riduce fino al -12 (69-57) fallendo anche il tiro del -10 a -4’33”. Dopo le uscite per falli di Tozzi e Cipriani e quella per problemi alla caviglia di Spatti,  arriva la tripla di Carnovali seguita dal 2/2 di Ambrosin. La Luciana Mosconi torna in un baleno a +20 e gli ultimi minuti sono davvero utili solo per chi ama conoscere il punteggio finale.

Luciana Mosconi Ancona – La Patrie San Miniato 77-60 (25-15, 22-12, 17-18, 13-15)

Luciana Mosconi Ancona:Yannick Giombini 17 (4/6, 2/2), Lorenzo Panzini 16 (3/3, 1/6), Alberto Bedin 13 (5/9, 0/0), Tommaso Carnovali 12 (1/2, 3/9), Matteo Ambrosin 6 (2/3, 0/3), Leonardo Ciribeni 4 (2/2, 0/1), Davide Petrilli 3 (0/0, 1/1), Nicola Calabrese 2 (1/3, 0/2), Nikodem Czoska 2 (1/3, 0/0), Niccolò Piccionne 2 (1/2, 0/0), Mohamed Toure 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 23 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Yannick Giombini 10) – Assist: 13 (Lorenzo Panzini 6)

La Patrie San Miniato:Alessandro Spatti 12 (5/6, 0/2), Niccolò Venturoli 10 (2/6, 2/7), Luca Tozzi 10 (2/3, 2/5), Davide Guglielmi 9 (0/0, 3/5), Daniel Ohenhen 6 (3/5, 0/0), Lorenzo Bellachioma 5 (1/2, 1/6), Leonardo Cipriani 4 (1/2, 0/3), Stefano Capozio 4 (1/2, 0/1), Renato Quartuccio 0 (0/0, 0/0), Luigi Cautiero 0 (0/0, 0/0), Giorgio Bellavia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 7 – Rimbalzi: 30 3 + 27 (Daniel Ohenhen 11) – Assist: 11 (Alessandro SpattiLorenzo Bellachioma 3)