Serie B – La Rekico Faenza vince e convince a Porto Sant’Elpidio

Serie B – La Rekico Faenza vince e convince a Porto Sant’Elpidio

Faenza rialza la testa dopo la sconfitta subita a Teramo e ottiene il secondo blitz esterno stagionale.

di Federico Di Domenico

LA REKICO VINCE E CONVINCE A PORTO SANT’ELPIDIO

Porto Sant’Elpidio Basket 67
Rekico Faenza 90
(13-21; 34-45; 39-64)
PORTO SANT’ELPIDIO: Rosettani, Di Pietro, Balilli, Costa 4, Borsato 8, Malagoli 9, De
Sousa, Lusvarghi 4, Sagripanti, Cappella, Bastone 23, Sirakov 17. All.: Schiavi
FAENZA: Anumba 12, Rubbini 12, Oboe 6, Zampa 12, Calabrese, Tiberti 19, Bruni 5,
Klyuchnyk ne, Sgobba 16, Petrini 3, Petrucci 5. All.: Friso
ARBITRI: Guarino – Palazzo
La Rekico esordisce nel migliore dei modi nel girone di ritorno, conquistando punti preziosi in
casa di Porto Sant’Elpidio. Il segreto della vittoria è stata l’ottima prova del collettivo, attento a
limitare le palle perse e bravo a far sempre girare il pallone nella maniera corretta, mostrando
quell’atteggiamento che l’aveva portata a disputare buone partite prima della pausa natalizia.
Anche il tabù trasferta è stato in qualche modo infranto, perché nelle Marche è arrivata la
seconda vittoria lontana da Faenza. Ora bisogna continuare su questa strada e vincere domenica
in casa con Montegranaro per conquistare un filotto di due vittorie consecutive, striscia mai
conseguita in stagione.
La Rekico entra in campo con il giusto atteggiamento e parte con un perentorio 8-1, trovandosi
però pochi minuti più tardi avanti 10-9. Un recupero che non influisce nella mente dei giocatori,
bravi a restare concentrati e a seguire il piano partita. Sotto canestro Sgobba detta legge a suon di
punti e decisiva e anche la difesa, aggressiva e sempre puntuale. Il primo quarto termina 21-13
per i Raggisolaris che rientrano in campo con ancora maggiore determinazione iniziando a
segnare da tre punti. Due triple di Rubbini e una di Sgobba propiziano il 43-27, vantaggio
diminuitosi fino al 45-34 dell’intervallo.
Anche in questo caso la Rekico non subisce il contraccolpo ed infatti spinge sull’acceleratore,
aumentando l’intensità e colpendo in velocità con Zampa, ottimo nel rubare palloni e a spezzare
gli equilibi. Tutto il collettivo gira a meraviglia mantenendo un tranquillo vantaggio intorno alla
doppia cifra ed è cinico quando al momento giusto piazza il colpo del ko. Borsato commette
antisportivo proprio su Zampa, la guardia segna entrambi i liberi, poi Tiberti segna il canestro del
73-51 chiudendo i giochi con largo anticipo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy