Serie B – La Rucker Sanve fa suo il derby contro il Guerriero Padova

La squadra trevigiana vola in testa alla classifica del suo girone.

di La Redazione

In sofferenza per tre quarti contro un’ottima UBP, la Belcorvo esce alla distanza nell’ultimo periodo grazie alla verve di Nicoli, top scorer con 19 punti. Prezioso il lavoro di Vedovato e Verri a rimbalzo, in crescita Giordano. Si replica domenica a Padova.

 

Una vittoria sofferta e per questo ancora più dolce porta la formazione guidata da Mian, Napolitano e Bressan a quota 14, in cima alla classifica del girone C1, raggiungendo Vicenza e Virtus Padova e con la differenza canestri favorevole.

 

Chi si aspettava una UBP arrendevole perché ultima in classifica evidentemente non conosce il carattere della squadra di Calgaro che, finora, ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato, combattendo in quasi ogni match.

 

L’inizio è una sfida tra Verri e Campiello, il primo mette a segno 7 punti consecutivi mentre il numero 32 ospite, insieme a Bruzzese Dal Pozzo, porta avanti i suoi dopo 5 minuti sul 12-7. Gatto assiste e Vedovato realizza e la Rucker si riporta avanti, con Visentin a trasformare in punti gli assist di Tassinari.

 

Il 6-0 ospite è un campanello d’allarme per Mian che vede i suoi scarichi di energia e poco precisi sia dalla distanza sia nel pitturato. Il time out non sortisce gli effetti sperati perché Padova va sul +9 mentre la Belcorvo si appoggia sulle iniziative personali di Durante, Nicoli e Verri. Il Guerriero (nomen omen) ottiene tanto da Dia e Cazzolato che firma l’ultimo canestro prima dell’intervallo lungo, con l’Unione avanti 34-31.

 

Per la Rucker c’è bisogno di fare meglio del 2/16 da 3 del primo tempo, così come del 3/15 della coppia Gatto-Vedovato, per provare a scardinare il piano partita di coach Calgaro e riaprire il match. Con un punteggio basso, ogni canestro è prezioso e i due consecutivi di Dia danno morale agli ospiti, ma una Belcorvo in difficoltà e sostenuta da Nicoli, Vedovato e Rossetto non barcolla nemmeno di fronte alla tripla di Cazzolato. La precisione di Verri dalla lunetta (chiuderà con 5/6 ai liberi) e una tripla di Durante riportano in vantaggio la Belcorvo a fine terzo quarto.

 

Gli ultimi dieci minuti Padova li deve affrontare senza Scattolin e con le energie fisiche in calo, mentre dal cilindro bianconero sbuca, evidentemente a suo agio con questi colori addosso, l’ex Virtus Bologna col numero 7. Matteo Nicoli si accende e nel giro di un paio di minuti infila due triple e due canestri decisivi per la vittoria. Dal 45-46 per Padova si passa al 55-49, coach Calgaro prova anche la zona ma senza risultato. Anche Vedovato torna ad essere il terminale offensivo visto nelle ultime gare (per lui, dopo un inizio difficile, un’altra doppia-doppia, con 10 p. e 12 r.), bravo a concretizzare i passaggi di Tassinari, a corto di allenamenti per il persistere del problema alla caviglia, ma comunque di grande utilità in una serata difficile.

Anche se in riserva di energie e sotto di 13 punti a meno di tre minuti dalla fine, Padova prova a restare aggrappata al match con un 5-0 a firma di Bombardieri e Andreaus ma Durante da 3, e lo stesso Tassinari dalla lunetta, fanno partire la sigla di coda.

 

In una delle gare più complicate della stagione, con il tiro da fuori che non vuole entrare a nessun costo e la difesa del primo tempo lontana dagli standard abituali, la Belcorvo dimostra di avere carattere e orgoglio per rimettere le mani su un match che rischiava di sfuggire di mano.

 

Le dichiarazioni a fine partita di Matteo Nicoli: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, con una squadra da non sottovalutare perché sebbene fosse ultima in classifica, aveva sempre dimostrato di potersela giocare con tutti. Sono felice che i miei canestri siano arrivati nel momento decisivo, avevo tanta voglia di fare una buona partita dopo l’infortunio. Non sono ancora al 100%, sto recuperando bene e ci vuole ancora un po’ di pazienza. Non vedo l’ora di levare al più presto la fasciatura ma sono sereno e fiducioso”.

 

Raggiunta la vetta, ora per la Belcorvo si tratta di presentarsi nella rivincita con l’UBP – in programma domenica prossima alle ore 18 alla Palestra Gozzano di Padova – con la consapevolezza che ad attenderla ci sarà una formazione ancora più affamata di punti e che proverà a restare in partita fino all’ultimo.

 

BELCORVO RUCKER SAN VENDEMIANO – UBP PADOVA 74-62

 

RUCKER SANVE: Tassinari 3, Vedovato 10, Durante 12, Nicoli 19, Rossetto 2, Malbasa, Gatto 9, Bettiol, Visentin 7, Ballaben, Sulina, Verri 12 . All. Mian

UBP PADOVA: Bombardieri 2, Zocca 2, Tognon, Chinellato 4, Scattolin 2, Cecchinato 4, Borsetto, Dia 8, Cazzolato 9, Andreaus 7, Bruzzese Del Pozzo 8, Campiello 16. All. Calgaro

 

Parziali: 16-14; 31-34; 46-45

Arbitri: Ugolini e Meli

 

 

Ufficio stampa Rucker Sanve

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy