Serie B – La Scandone si arrende nel derby con la Virtus Salerno

Serie B – La Scandone si arrende nel derby con la Virtus Salerno

Non si ferma la formazione salernitana, che si conferma al primo posto del Girone D di Serie B espugnando il PalaDelMauro. Rimane invece a quota 2 la compagine irpina.

di Davide Scioscia

La Virtus Arechi Salerno si conferma in testa alla classifica del Girone D di Serie B dopo aver espugnato il PalaDelMauro di Avellino col punteggio di 62-78 al termine di una gara condotta quasi sempre. La Scandone ha retto per 33′ riuscendo anche a mettere il naso avanti nel corso del terzo periodo, ma successivamente Salerno ha dato la spallata decisiva trascinata dalle triple di Leggio, Diomede e Tortù, giocatori che in tre hanno messo su 68 punti.

STARTING FIVE
Scandone: Marzaioli, Ventrone, Ondo Mengue, De Leo, Locci
Virtus Arechi: Diomede, Cantone, Czumbel, Tortù, Leggio

PRIMO TEMPO – Gli ospiti subito si fanno valere sotto le plance con i canestri di Leggio e Tortù, dall’altra parte risponde la Scandone con Locci ed Ondo Mengue per il 4-4 del 3’. La Virtus Arechi si dimostra più in palla in queste prime battute e grazie a Diomede e Tortù si porta sul +5 al 6’ (6-11). Marzaioli segna quattro punti in fila, ma Salerno trova una nuova tripla da Leggio che le dà il +6 all’8’: primo timeout di gara per De Gennaro sull’8-14. La Scandone attacca male, con i granata che ne approfittano e, grazie alla vena offensiva di Tortù, trovano il +10 con cui si chiude il primo periodo (10-20). La reazione avellinese non si fa attendere ed in avvio di secondo quarto la Scandone si riporta sotto con un parziale di 9-3 griffato da Rajacic, Ondo Mengue e Locci: è 19-23 al 12’. Dopo il timeout ospite, Rajacic firma il -1 per Avellino, dall’altra parte ci pensa nuovamente Tortù a ridare ossigeno ai suoi per il 22-25 del 15’. Nuova tripla per Rajacic, ma dall’altra parte Diomede e Tortù ricacciano indietro la Scandone, che al 17’ è sotto di 4 lunghezze (27-31). Sul finire di periodo, Gallo dà il +6 alla Virtus con un layup, ma Avellino rimane a contatto grazie al decimo punto di Locci: all’intervallo è quindi 31-35.
SECONDO TEMPO – Dopo il canestro di Leggio, la Scandone non demorde e agguanta il pareggio grazie a Bianco e Locci: è 37-37 al 23′. Il centro biancoverde porta i suoi per la prima volta in vantaggio, ma la risposta salernitana arriva da Cantone che impatta sul 39-39 al 26′. Rajacic ancora a segno per i padroni di casa, la Virtus Arechi però trova con Diomede e Cantone un break di 0-9 grazie al quale si porta a +8 al 28′ (41-49); prima della terza sirena la formazione biancoverde riesce a rispondere agli avversari con un contro-break di 6-0 firmato da Ventrone e Ondo Mengue per il 47-49 del 30′. In avvio di ultimo quarto, Locci commette ingenuamente il suo secondo fallo antisportivo e viene espulso, con la Virtus che torna a +4 grazie a due liberi di Tortù al 32′ (47-51). Ondo Mengue torna a segnare dalla lunetta, ma dall’altra parte due triple di Leggio e Diomede lanciano Salerno a +8 al 34′ (51-59). Continua a far male la formazione granata da oltre l’arco, portandosi in doppia cifra di vantaggio al 36′ grazie a Leggio (57-68); la partita è virtualmente conclusa, con la Scandone che, fuori Locci, ha perso vistosamente lucidità in difesa, cadendo sotto i colpi di un super Diomede: il finale recita 62-78 in favore degli ospiti.

MVP basketinside.com: Gianmarco Leggio – 24 punti e 10 rimbalzi

Scandone AvellinoVirtus Arechi Salerno 62-78
Parziali: 10-20; 31-35; 47-49

AVELLINO: Ondo Mengue 11, Genovese n.e., Bianco 7, Cherubini n.e., Ventrone 5, Scardino n.e., Pappalardo 2, Locci 16, Rajacic 9, Iovinella n.e., Marzaioli 8, De Leo 4. Coach: De Gennaro.

SALERNO: Tortù 22, Naddeo n.e., Guariglia n.e., Gallo 4, Potì n.e., Czumbel 3, Seye 1, Cantone 4, Leggio 24, Diomede 22. Coach: Benedetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy