Serie B – La Virtus Siena cala il poker contro Varese

Quarto successo consecutivo per una formidabile Sovrana Pulizie.

di La Redazione

SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA-COELSANUS VARESE 68 – 60 (20-15; 34-41; 57-52)

Sovrana Pulizie: Bianchi 3, Mugnaini, Olleia 16, Lenardon 11, Imbrò 4, Bruno 12, Nepi, Nasello 6, Bonelli 8, Mirone 8. All. Braccagni.

Varese: Moalli, Bolzonella 8, Santambrogio 9, Rovera 13, Innocenti 3, Castelletta 4, Maruca 3, Matteucci 6, Pagani 14, Trentini ne. All. Vescovi.

Quarto successo consecutivo per una formidabile Sovrana Pulizie. La squadra rossoblù batte 68-60 la Coelsanus Varese, certamente la formazione più in forma del girone, girando la partita nel secondo tempo grazie ad una grandissima difesa. I rossoblù si portano così a quota 20 in classifica e nella settimana dedicata alla Coppa Italia potranno ricaricare le pile in vista del rush finale. La Virtus scende in campo con Nasello influenzato e Mirone con una microfrattura ad una mano. Nonostante ciò la squadra senese inizia a macinare gioco fin dall’inizio, portandosi sul 16-8 grazie alle soluzioni di Olleia, Bruno e Lenardon. Varese chiude il primo periodo sul -5, ma in avvio di secondo quarto è ancora la Sovrana Pulizie a tentare la fuga: Bonelli piazza 2 triple in un amen facendo volare i padroni di casa sul 25-17. La Coelsanus, però, risponde per le rime, piazzandosi a zona e trovando, in attcco, buone soluzioni con Pagani e Santambrogio. Il contro-break è servito e gli ospiti si portano alla pausa lunga sul +7 (34-41). Nella terza frazione la partita gira completamente: la difesa della Sovrana è insormontabile, con Imbrò che si prende cura di Bolzonella, miglior marcatore del campionato, ed i compagni che non fanno passare niente, sia sul perimetro che nell’area pitturata. I rossoblù rientrano a contatto e sul finire di tempo mettono la freccia, grazie alle conclusioni di Lenardon e alla solidità di un Mirone molto positivo. La Virtus si porta così all’ultimo riposo sul 57-52. Il tema del match non cambia nell’ultimo tempino: Varese non riesce più a trovare il filo del gioco perché la difesa rossoblù non lascia scampo agli ospiti. Difesa, rimbalzi, palle recuperate e contropiede: è con questa ricetta che i virtussini si portano sul +11 (63-52), con Varese ancora in cerca del primo punto del quarto. Il finale è praticamente scritto: la Virtus controlla il match senza patemi e c’è spazio solo per qualche schermaglia sulla differenza canestri (-10), che gli ospiti riescono a mantenere grazie alla tripla di Santambrogio allo scadere. I 2 punti, però, non sfuggono ai ragazzi di coach Braccagni che escono tra gli applausi scroscianti del pubblico rossoblù.
Prossimo impegno, dopo la sosta, domenica 12 marzo alle ore 18 a Borgosesia contro Valesia.

FONTE: Uff. Stampa Virtus Siena

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy