Serie B. L’Air Fire Virtus Valmontone in trasferta a Maddaloni in cerca di conferme

L’ex Juan Manuel Caceres alla vigilia della gara di Maddaloni: “La vittoria di forlì ci ha dato morale e fiducia”

di Cesare Crova

«La vittoria di sabato scorso a Forlì ci ha dato morale e fiducia. Vincere in trasferta contro una squadra forte ci ha fatto capire che possiamo giocarcela con tutti e che questa è la strada giusta da percorrere». In casa Air Fire Virtus Valmontone tocca a Juan Manuel Caceres fare il punto sul momento di forma dei casilini (al secondo posto del girone C del campionato di serie B di Basket) alla vigilia della trasferta di Maddaloni.

«A Maddaloni ho giocato lo scorso anno– dice Cacerese sono stato molto bene con la società, con i compagni di squadra e con il pubblico sempre caloroso. E’ un campo difficile e domenica in campo non si vedrà la differenza che la classifica esprime. Loro vorranno vincere per inseguire la salvezza, noi per restare in alto. Per vincere occorrerà non solo giocare bene ma restare concentrati dall’inizio alla fine».

La vittoria di Forlì è concisa con la miglior prestazione stagionale di Caceres, autore di 28 punti. «Fino a questo momento per me è una stagione stranacommenta l’italo-argentinoDopo due gare di campionato mi sono infortunato e sono rimasto fuori un mese. Poi, quando ho ripreso a giocare bene, ho accusato un nuovo calo dopo Natale. La verità però è che le prestazioni dei singoli dipendono da quelle della quadra. Se la squadra team gira tutti danno il massimo, si sentono importanti ed hanno un ruolo definito. A livello di quadra, per noi questo è un momento di crescita e di costruzione. Abbiamo salutato qualche compagno che ha cambiato casacca e stiamo procedendo nell’inserimento dei due nuovi arrivi di gennaio. Si tratta di costruire una nuova identità di squadra rispetto a quella della prima parte della stagione. Un lavoro che, certamente, viene agevolato dalle vittore».

Dopo le due sconfitte consecutive con Cassino e Cefalù, i casilini hanno infilato due vittorie di fila che hanno proiettato la Virtus al secondo posto solitario in classifica. «A Cassino e Cefalù abbiamo perso, ma potevamo vincere e questa è stata una circostanza importantecommenta CaceresForse, dall’esterno, le due sconfitto hanno fatto pensare che avessimo un po’ mollato ma dentro la nostra testa questo non è mai accaduto. Tutti abbiamo sempre pensavamo al percorso da fare con coach Origlio. Anzi, dopo Cefalù eravamo così arrabbiati che abbiamo aumentato l’intensità in allenamento ed i risultati si sono visti. La verità è che non molliamo nulla, La nostra idea è di arrivare fino alla fine e vincere».

Ufficio Stampa Virtus Valmontone Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy