Serie B – L’Andrea Costa batte Fortitudo Alessandria e si mantiene in vetta

Partita dai modesti contenuti nella prima metà, poi decolla e si vedono le cose migliori da Preti e Toffali, a cui tentano d’opporsi Guaccio e Ferri. Equilibrio fino a metà ultimo quarto, poi arriva il break decisivo dei romagnoli

di Alberto Dalmonte

Andrea Costa Imola basket – Fortitudo Alessandria vede l’assenza del pivot di casa Quaglia (l’unico rimasto, vista la perdurante indisponibilità di Errera), e schiera in quintetto base Morara da centro, Preti e Toffali ali, Fultz e Banchi play maker. Per Alessandria entrano Guaccio, Ferri, Dal maso, Giancarli e Apuzzo. Proprio Apuzzo apre le marcature, in acrobazia, ma Preti si sblocca subito dall’arco, e da un contropiede arrivano due punti di Toffali: 5-2 dopo un minuto e mezzo. E’ ancora Toffali a farsi trovare libero sotto canestro, e segnare il 9-5, poi l’11-8, dopo la bella tripla di Apuzzo. Con 2 liberi Ferri riporta a -1 gli ospiti, mentre Imola cambia Banchi con Corcelli e Toffali con Sgorbati. Dopo il time out di coach Moretti, oltre la metà quarto, ancora Ferri va a segno, dando il vantaggio ai suoi. Replica Preti a gioco fermo, 13-12 a -3′. Moretti non è contento dei suoi quintetti in campo, e inserisce il giovane Franzoni oltre a Morara. Il canestro continua ad essere un miraggio per entrambe, sblocca a -40” Giancarli, replica Banchi con un libero, termina il quarto sul 14 pari.

SECONDO QUARTO. Parte bene l’accoppiata Toffali Morara, subito a segno in piena area, pareggia Ferri. Imola ci prova dall’arco ma anche oggi, come ad Oleggio, non c’è precisione: 1/13 dopo 13’… Sgorbati trova un canestro dalla media, 18-16 dopo 4′, replica Apuzzo da 3, ma Morara non ci sta e segna da sotto: 20-19. Ancora Morara, 2/2 ai liberi, il più attivo ed efficace fin qui, e Moretti gli dà il giusto riposo, dopo oltre 14′. Azione da 3 punti per Giancarli, ancora equilibrio a quota 22, e 3 punti anche per Fultz, dall’arco: 27-24 Andrea Costa, a 150” dall’intervallo. Ultimo minuto, ancora errore da 3, con Banchi, il ferro favorisce il contropiede ospite che manda a segno Ferri, per il nuovo vantaggio Fortitudo: 27-28, ancora Moretti a parlare coi suoi. Ma non si vedono miglioramenti, anzi, nuovo errore dall’arco, ne approfitta Ferri, che mette 3 punti di vantaggio, e sulla sirena si rischia anche di subire la tripla, mancata di un soffio da Guaccio. 27-30, dopo un primo tempo davvero poco bello, con numeri disarmanti – 28% dal campo e 2/19 da 3 per Imola, 6/11 ai liberi e 9 palle perse per Alessandria – e il solo Morara appena positivo.

TERZO QUARTO. Triple da ambo le parti per iniziare, poi canestri da due, 32-36 dopo 2′, con Toffali preciso – subito 5 punti – e quando sbaglia la tripla è per il fallo subito da Apuzzo: 3/3, sale a quota 14, e riporta avanti i biancorossi 37-36. Fultz e Preti si uniscono alla compagnia cantante, la difesa sembra un po’ meno allegra, a metà quarto 39-36. 44-38 dopo la tripla di Banchi, massimo vantaggio e parziale di quarto 17-8 per l’Andrea Costa. Anche Sgorbati si fa trovare pronto a rimbalzo in attacco, ma Apuzzo non molla, bomba del -2: 46-44, -2′. Time out, zona aggressiva di Alessandria che ruba palla e si riporta avanti: 46-47, -1′. Persa dopo persa, Imola sembra aver perso il buon momento, ma capitan Preti mostra di aver coraggio e centra la tripla d’angolo: 49-47. Giancarli sfrutta i 2 liberi per il fallo di Fultz a 3” dal termine, e così è ancora equilibrio, 49-49.

QUARTO QUARTO. Parte meglio la squadra ospitre, sempre molto dinamica, con un 5-2 nei primi 60”, ma è ancora capitan Preti a sistemare le cose, 54-54. Tensione per una lite Corcelli-De Paoli, tecnico ad entrambi, e poche energie per cercare giochi di squadra: si spara dall’arco, con risultati modesti. Neanche il time out voluto da Moretti mostra cose diverse, e allora si torna da Jacopo Preti, che sta togliendo le castagne dal fuoco per Imola, 57-56 dopo 4′. Adesso il capitano è una mitraglia, dopo l’1/5 dei primi 20′, 4/6 nei 14’30” successivi, 60-56, time out coach Laudoni. Sembra aver subito i colpi la Fortitudo, che sprofonda a -6 con il canestro di Morara, e trova un libero con Dal maso. 64-57 quando si entra negli ultimi 3 minuti. Sterilità per l’Andrea Costa, una bomba di Ferri, ancora un solo possesso tra le squadre. Morara realizza i due liberi per il fallo subito sul tiro, 66-61, ma il tempo non passa…per fortuna arriva la bomba d’angolo di Fultz, e si entra nell’ultimo minuto sul +8. Moretti si gioca l’ultima interruzione a 45” dalla fine, anche per spezzare la pressione sulla rimessa dei gialloneri. Sgorbati fa 2/2 a gioco fermo, con 20” da giocare entrano Zanetti e Fazzi, ma non succede più nulla, finisce 71-61, con un secondo tempo più gradevole del primo (44-31 per Imola, dove Guaccio ha preso per mano i piemontesi, Preti i romagnoli) e si è rivisto un basket accettabile.

Andrea Costa Imola Basket – Fortitudo Alessandria 71-61 (14-14, 13-16, 22-19, 22-12)
Andrea Costa Imola Basket: Jacopo Preti 23 (3/5, 5/11), Davide Toffali 14 (4/9, 1/3), Marco Morara 12 (4/6, 0/1), Giacomo Sgorbati 10 (3/8, 0/3), Robert Fultz 8 (1/2, 2/5), Alessandro Banchi 4 (0/2, 1/10), Nunzio Corcelli 0 (0/0, 0/4), Matteo Zanetti 0 (0/0, 0/0), Luca Franzoni 0 (0/1, 0/0), Alessandro Alberti 0 (0/0, 0/0), Luca Fazzi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 16 – Rimbalzi: 34 10 + 24 (Giacomo Sgorbati 9) – Assist: 17 (Robert Fultz 9)
Fortitudo Alessandria: Alessandro Ferri 19 (4/8, 3/11), Alberto Apuzzo 16 (3/4, 3/8), Marco Giancarli 11 (3/4, 0/1), Angelo Guaccio 10 (2/4, 2/8), Fabio Dal maso 3 (0/3, 0/0), Ludovico De paoli 2 (1/3, 0/0), Luca Valle 0 (0/0, 0/0), Andrea Sacco 0 (0/0, 0/0), Davide Paglia 0 (0/0, 0/0), Daniele Russo 0 (0/0, 0/0), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 19 – Rimbalzi: 37 6 + 31 (Angelo Guaccio 12) – Assist: 9 (Marco Giancarli 3)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy