Serie B – Langhe Roero vince alla distanza, si arrende la Unicusano Pielle Livorno

0

Un’araba fenice ed una fenice guerriera! La S. Bernardo Abet esce così dalle ultime settimane infernali,
sfoderando una prestazione clamorosa per intensità ed energia e, nonostante la condizione non ottimale,
riesce ad avere ragione della Pielle Livorno. I toscani provano a seminare i piemontesi in avvio, i locali si
rimettono in carreggiata, passano a condurre e stringono i denti trovando via via sempre nuove e insperate
risorse e benzina nel motore.
La partita
La magica atmosfera della Serie B torna ad animare il Pala 958 dopo lungo tempo e nel pre-gara i tifosi della
Unicusano Pielle Livorno (l’avversaria di turno) alzano già i decibel. La S. Bernardo Abet ritrova finalmente
tutti gli arruolabili in panchina (esclusi Favali e Tiberti), seppur con qualcuno senza allenamenti nelle
gambe.
I toscani arrivano a Corneliano con la missione di vendicare il buzzer beater di Cravero dell’andata e per LRB
servirà una serata in cui stringere i denti e tirare fuori per l’ennesima volta risorse supplementari.
Lo sa Livorno, che tiene altissimo il ritmo in avvio, tirando dall’arco in transizione appena ne ha la
possibilità. Il ferro sputa tre palloni di fila a LRB, dall’altra parte la PL resta su di giri, Drocker punisce per il
9-15. Due stoppate riaccendono i locali (Tarditi e Castellino), che con Danna risalgono a -1 (14-15). Drocker
con l’undicesimo punto e la terza tripla (su tre tentativi) ricaccia indietro i piemontesi (16-21), ma
Antonietti brucia la sirena del primo periodo con il canestro dai 6,75 m del 22-22 al decimo.
Castellino mette la freccia appena riprendono le ostilità e coach Da Prato ferma tutto (29-24). Crollano le
percentuali da una parte e dall’altra, ma i padroni di casa rimangono avanti con la bomba di Tarditi (32-26).
Dalla lunetta LRB prova a staccarsi leggermente, è ancora stop labronico a 2:30 dalla pausa (36-28). La S.
Bernardo Abet, tuttavia, continua a cavalcare l’inerzia; Cagliero assiste Tarditi per il 39-28! L’Unicusano non
si riavvicina ed a metà gara è 41-33.
Immediata fiammata di Langhe Roero in uscita dagli spogliatoi per il +12 (47-35), cui replica con uno o-5 la
formazione viaggiante. La zona labronica sembra dare frutti, ma dopo un rimbalzo offensivo lungo Fowler
infiamma la retina dal vertice, seguito da Castellino (52-40). Altri cinque di fila dei toscani; anche questa
volta, però, i piemontesi stringono i denti: 56-46 al trentesimo dopo una stoppata di Antonietti che scalda
le mani del pubblico.
Al via i dieci minuti decisivi e Drocker guida i suoi a -5 dopo aver colpito da 9 metri (59-54). Tarditi sblocca la
stasi langarolo-roerina e Castellino in contropiede ridà fiducia ad LRB (65-54). Perez di lì a poco corregge al
volo per il +13 (69-56). Non è finita, la pressione a tutto campo permette alla Pielle il prezioso recupero del
69-60 con 2:26 da giocare. Time-out Jacomuzzi. Ancora press biancoblu, Danna tuttavia fa male dall’angolo
destro (72-60) e le chance ospiti si spengono a poco a poco, fino al conclusivo 73-64. Il Pala 958 può
esultare per il ritorno al successo di Langhe Roero dopo una partita incredibile, in cui con una magistrale
prova di carattere i locali riescono a nascondere al meglio le problematiche delle ultime settimane.
Intensità e voglia straripanti sono incontenibili per la Pielle Livorno: è festa S. Bernardo Abet!

S.Bernardo-Abet Langhe Roero – Unicusano Pielle Livorno 73-64 (22-22, 19-11, 15-13, 17-18)
S.Bernardo-Abet Langhe Roero: Nicolò Castellino 19 (5/11, 2/5), Luca Antonietti 16 (1/5, 2/5), Emanuele
Tarditi 12 (2/4, 2/6), Andrea Danna 10 (3/7, 1/3), Luca Fowler 5 (1/1, 1/1), Marco Prunotto 4 (0/3, 0/0),
Daniel Alexander perez 2 (1/3, 0/4), Luca Cortese 2 (1/3, 0/2), Francesco Cravero 2 (1/2, 0/0), Alessandro
Cagliero 1 (0/1, 0/0), Argent Ferracaku 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Toppino 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 23 – Rimbalzi: 48 12 + 36 (Emanuele Tarditi 10) – Assist: 12 (Nicolò Castellino, Andrea Danna,
Luca Cortese 3)

Unicusano Pielle Livorno: Gian marco Drocker 23 (2/6, 5/8), Michael Lemmi 11 (4/6, 0/3), Gabriele Fin 9
(2/3, 1/4), Leonardo Salvadori 7 (1/2, 1/5), Giovanni Lenti 6 (2/8, 0/0), Luca Campori 4 (2/3, 0/7), Tommaso
Tempestini 3 (1/4, 0/3), Alessio Iardella 1 (0/0, 0/2), Paoli Filippo 0 (0/0, 0/1), Filippo Di sacco 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 19 – Rimbalzi: 36 5 + 31 (Giovanni Lenti 11) – Assist: 10 (Tommaso Tempestini 3)

Uff stampa S.Bernardo-Abet Langhe Roero