Serie B: Lecco sconfigge la Vivigas e continua a sognare

di Pietro Fossati

E sono tre. Per la nona giornata di andata del girone B, il Bione torna ad essere la casa amica di un Basket Lecco che vince la terza partita consecutiva (84-77) ai danni di Costa Volpino, costretta ad inseguire invano per almeno 35 minuti di gara e a cedere 2 punti fondamentali. E’ la vittoria dell’intensità, della difesa nei momenti caldi, delle bombe di capitan Negri ma, soprattutto, del collettivo lecchese, capace di vincere quasi la metà delle partite disputate sinora e di farsi rispettare da tutti, anche al di là degli infortuni. La classifica colloca la truppa di coach Meneguzzo più vicina ai playoff che alla zona retrocessione, con l’impressione che, se l’atteggiamento è questo, ci sia ancora molto da divertirsi.

Il Basket Lecco torna tra le mura di casa per affrontare la Vivigas Alto Sebino che, nella nona giornata di andata, rappresenta l’occasione per conquistare la terza vittoria consecutiva e per staccarsi con decisione dal gruppo che lotta per non retrocedere. Per l’occasione, coach Meneguzzo ritrova Dagnello, abile e arruolabile, mentre si troverà ad affrontare una squadra giovane, lunga, ancora in cerca di identità ma con alcuni elementi di esperienza. Coach Meneguzzo si affida al quitetto delle utlime due uscite e schiera Mascherpa in play, Gnecchi in guardia, De Angelis in ala piccola, Negri in ala forte e Capitanelli sotto le plance. Coach Crotti risponde con Centanni in cabina di regia, Dri in guardia, Truccolo in ala piccola, Planezio in ala forte e Squeo in pivot.

L’avvio dei padroni di casa passa dalle insolite mani di Gnecchi, che segna 4 punti in fila e, insieme a Negri, firma il primo vantaggio casalingo di serata (7-6), ribadito dalla seconda bomba del capitano poco oltre la metà della frazione (11-7). Ai 5 punti in fila di Capitanelli (15-12) risponde un ispiratissimo Dri, ma sono le quattro bombe in sequenza di Negri, De Angelis e Dagnello a indirizzare le sorti di un frizzante primo periodo addirittura sul +10 lecchese (29-19), preludio del 29-21 dell’intervallo.

Servono due minuti abbondanti per vedere il primo canestro (31-21) di un secondo quarto in cui le percentuali inevitabilmente si abbassano, le palle perse aumentano e gli ospiti trovano lo 0-8 di parziale che costringe coach Meneguzzo al timeout (31-27). Al rientro, i padroni di casa riprendono vigore a partire dalla schiacciata di Capitanelli (33-27); la la Vivigas trova la bomba del -3 (33-30) e sbaglia quella del pareggio ma, nonostante i 4 punti in fila di Mascherpa, rimane a stretto contatto degli avversari all’intervallo lungo (35-27).

Le bombe di Mascherpa (40-35) e Negri (43-35) aprono un terzo periodo che, grazie al sottomano di Capitanelli, riporta i blucelesti di nuovo avanti in doppia cifra (45-37); i giochi da 3 punti di Negri (51-38) e Mascherpa (54-38) fanno saltare i nervi a Centanni (tecnico) e il vantaggio diventa una voragine (55-38). Ci pensa Squeo a provare a scuotere i suoi dentro il pitturato (55-42), mentre la bomba di Centanni chiude uno 0-9 e costringe coach Meneguzzo al timeout (55-47); al rientro, gli ospiti mangiano ancora un paio di punticini e si presentano all’ultimo intervallo ancora in partita (59-53).

Un’altra magia da 3 punti di Mascherpa (62-53) apre il quarto e decisivo periodo, in cui Negri regala due bombe dall’angolo che valgono ancora il vantaggio in doppia cifra (67-56) e il timeout bergamasco. Al primo accenno di rientro ospite, coach Meneguzzo ferma il cronometro (69-60) ma non può impedire i 4 liberi in fila di Dri e i due di Meschino che, a 4 minuti dalla fine, significano 73-68. La prima grave distrazione difensiva bluceleste offre a Centanni la bomba del pareggio (73-73), a cui subito rispondono Mascherpa e Negri (78-73); al rientro dal timeout, il movimento in post di Capitanelli (80-73) e la difesa lecchese mandano in archivio la terza vittoria consecutiva (84-77).

TABELLINI:

Basket Lecco: Gnecchi 4 (2/2 da 2), De Angelis 6 (0/2;2/5), Farinatti 4 (2/3 da 2), Mascherpa 21 (6/12;2/4), Todeschini 4 (2/5 da 2), Corbetta N.E., Dagnello 5 (1/2;1/4), Pizzul (0/1 da 2), Capitanelli 14 (6/10;0/2), Negri 26 (4/6;5/6). Coach Massimo Meneguzzo; Assistent Coach Ivano Perego, Alessandro Riva.

Vivigas Alto Sebino: Centanni 20 (5/7;3/8), Dri 15 (2/7;1/2), Planezio 8 (1/2;1/3), Macario N.E., Di Gennaro, Meschino 10 (5/5;0/1), Belloni (0/1 da 3), Spatti (0/2 da 2), Truccolo 6 (0/4;2/4), Squeo 18 (8/13 da 2). Coach Alessandro Crotti, Asisstent Coach: Massimo Giubertoni, Ivan Spatti.

LEGGI LE PAGELLE DEL NOSTRO WEB PARTNER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy