Serie B – Lucca lotta di più e supera Alessandria

Serie B – Lucca lotta di più e supera Alessandria

Una partita difficile, dove in assoluto si puntava al massimo risultato.

di La Redazione

Geonova Lucca – Fortitudo Alessandra 79-73

20/18 – 31/34 – 52/49 – 79/73

20/18 – 11/16 – 21/15 – 27/24

Genonova

Droker 8, Vico , Kushchev 8, Bartoli 4, Banchi 9, Genovese 13, Del Debbio 8, Petrucci 18, Simonetti , Pagni , Pierini , Okiljevic 11

All. Catalani, Ass Puschi

Fortitudo Alessandria

Gay 2, Bellachioma , Lemmi 7, Zampogna 18, Serafini 9, Gallizzi 15, Sperduto 11, Riva , Buldo 2, Pavone 2, Grossholz , Paoli 16.

Una partita difficile, dove in assoluto si puntava al massimo risultato, non per sminuire le altre partite dove ovviamente si gioca sempre per vincere, ma quella con la Fortitudo doveva essere vinta a costo di dover sputare sangue sul parquet.

Così alla fine è andata la Geonova ha conquistato due importantissimi punti, ha faticato, è stata sotto, ha recuperato, è andata in testa e lottando con i suo giovani leoni ha mantenuto un piccolo margine che gli ha permesso di aggiudicarsi l’incontro.

La Geonova era ancora senza il suo capitano Vico, ma ci hanno pensato i giovani a non far pesare la sua assenza, un plauso va al giovanissimo Okiljevic in doppia cifra con 11 punti, ottima la prestazione di Petrucci con 18 punti, non da meno Genovese, anche lui in doppia cifra con 13 punti, ma bravi Del Debbio, Banchi, Drocker e poi una menzione davvero speciale va al sesto uomo in campo, gli Young Panthers che dall’inizio alla fine dell’incontro hanno incitato a più riprese i loro beniamini.

Sesta di campionato e sul parquet del Palatagliate c’è la Fortitudo Alessandria a caccia di punti, punti per loro molto importanti, ma non certo da meno per la Geonova.

Palla in aria e la partita inizia subito con ritmi molto serrati, Fortitudo che mette a segno un parziale da 6/0 al quale dopo un breve momento di smarrimento la Geonova risponde con un controparziale da 8/0.

La partita prosegue in continui ribaltamenti di fronte, mantenendo la quasi parità con i bianco/rossi sempre però con il naso avanti , da registrare l’abbandono del campo da parte di Sperduto per una brutta caduta, 20/18 il primo parziale.

Secondo quarto che inizia sulla falsa riga del precedente con gli alessandrini che provano di nuovo a mettere punti tra loro e i ragazzi di Catalani, 22/26 dopo i primi quattro minuti del secondo quarto.

Petrucci da due e Drocker da tre accorciano, a due minuti e trenta dal riposo, sul tanellone si legge 29/32, per la Fortitudo è Zampogna che guida le danze, con all’attivo 12 punti, non da meno Paoli e Serafini che portano la Fortitudo a chiudere il secondo quarto sul 31/34.

La partita riprende dopo la pausa lunga e sono ancora gli ospiti che comandano il gioco ed in quattro minuti raggiungono il più 9, 35/44 poi Petrucci accorcia, con Genovese che gli fa eco con due belle triple, rompendo il digiuno del secondo quarto e riportando la Geonova sul meno uno 43/44.

Zampogna, ancora lui dalla distanza, la risposta arriva da Del Debbio che da distanza siderale pareggia il conto, ed ancora lui dalla stessa identica posizione che sigla l’aggancio con un’altra bella tripla, 49/49 a due minuti dalla terza sirena.

Sui liberi va Banchi, uno su due e la Geonova mette nuovamente il naso avanti 50/49, ancora liberi per la Geonova ed è Drocker per il due su due e le squadre vanno all’ultimo riposo sul 52/49.

Si va all’ultimo quarto mantenendo in campo ll roster più giovane della franchigia targata Basketball club Lucca, Drocker, Del Debbio, Oiljevic Pagni, Bartoli.

E’ Okiljevic che apre, mentre per gli ospiti risponde Paoli e Sperduto, rientrato dopo l’uscita forzata di inizio gara.

Al 33esimo minuto il tabellone segna l’esatta parità 62/62, ma stasera i giovani danno spettacolo, Okiljevic da bordo campo infila una bella tripla, pareggia i conti Sperduto, quattro al termine e parità 65/65.

Time out e quando le squadre rientrano in campo Petrucci si porta sulla lunetta per altri due importantissimi punti, è questa l’ultima fase della partita, dove ogni punto pesa come una pietra e dove ogni tiro ha la sua maledettissima importanza, ma a Okiljevoc non trema la mano e da oltre i sei metri infila la tripla del 70/67.

Davvero spettacolare il sangue freddo di Banchi che prima la mette da tre e poi con un entrata degna di un vero fuoriclasse infila il canestro del 75/ 69 apprestandosi a chiudere un bel gioco da tre, 76/70 con un lunghissimo minuto ancora da giocare.

Geonovese sui liberi, uno su due e 21 secondi da giocare, poi è Petrucci dalla lunetta due su due per lui per un 79/70 che mette al sicuro la partita, ci prova ancora la Fortitudo con una tripla alla quale Petrucci risponde da due, finalmente la sirena suona 79/73 il finale e la Geonova bissa il successo davanti al suo pubblico.

FONTE: Uff. Stampa Basketball Club Lucca

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy