Serie B – Luiss Roma sconfitta a Bisceglie

0

La Luiss non riesce ad uscire con due punti dal PalaDolmen di Bisceglie, ma permetteteci di concentrarci sulla vera pessima notizia della serata pugliese: minuto 34, i ragazzi di coach Paccariè stanno cercando di fare tutto il possibile per recuperare e sono a contatto, su uno scontro intenzionale Mimmo D’Argenzio viene atterrato da un laccio californiano.Il folletto campano cade a terra, in lacrime, e non si rialzerà più se non con l’aiuto della barella.

Ora la cronaca: Bisceglie mette la testa avanti sin da subito con un parziale di 7-1, ma Matteo Fallucca è in serata di grazia e con sei punti in fila tiene i capitolini a contatto. La difesa della Luiss fatica a contenere gli avversari, ma Jovovic entra sul ring molto carico e interrompe un digiuno di tre minuti che sancisce il 16-10 per i padroni di casa. Sempre dalla spazzatura il montenegrino e D’Argenzio rubacchiano un paio di punti che permettono alla Luiss di andare al primo riposo sul 16-13.

Bisceglie comanda gioco e punteggio, gli universitari si aggrappano al loro giocatore più rappresentativo, Fallucca, che dopo una tripla da 9 metri e con la bomba successiva riapre il match (31-26, è il 17’). Da questo momento in poi iniziano una serie di fischi che dire discutibili è fare un complimento: molti contatti al limite da una parte dell’altra, ma solamente i padroni di casa hanno la possibilità di andare dalla lunetta nonostante entrambe le squadre siano in bonus, si va all’intervallo sul 38-30.

I neroblu partono meglio nella ripresa e spingono sull’acceleratore per mettere in ghiaccio la gara (48-32 al 24’), ma Murri prima e Legnini poi ridanno fiducia alla Luiss che torna sotto di nove lunghezze. Legnini conquista un rimbalzo, Chiti gliela strappa via in maniera fallosa e deposita due punti facili facili. Oltre il danno, anche la beffa: tecnico alla panchina che interrompe il digiuno dei padroni di casa. Altro giro, tre minuti dopo, altro tecnico, questa volta per coach Paccariè e via una sfilza di tiri liberi per i padroni di casa: lo score dei falli, a 2 minuti dal termine del terzo periodo recita sei falli Luiss mentre ancora nessuno per Bisceglie.

La squadra ospite non vuole mollare, Jovovic fa la voce grossa sotto le plance in un paio di situazioni e il terzo parziale vede i capitolini rincorrere sempre di nove lunghezze. Gli ospiti lottano con tutte le forze che hanno e dopo il grave infortunio capitato a D’Argenzio si caricano, arrivando anche al meno 5 (69-64 al 35’), poi però non riescono mai a dare la spallata decisiva per rientrare in maniera definitiva. Finisce con una vittoria dei padroni di casa, che però passa in secondo piano visto il grave infortunio del numero 10: si teme un lungo stop, ma solamente gli esami strumentali potranno veramente definirne l’entità.

FONTE

Ufficio Stampa Luiss Roma