Serie B – L’utimo quarto è fatale alla Sutor: al PalaPrometeo vince Ancona

Serie B – L’utimo quarto è fatale alla Sutor: al PalaPrometeo vince Ancona

Ancona che si regala un sereno Natale mentre la Premiata non riesce a dare continuità alla vittoria ottenuta nello scorso turno rimanendo così ferma a quota 12. In classifica.

di La Redazione

La Premiata nella sfida contro la Luciana Mosconi Ancona accarezza la vittoria fino al terzo periodo ma poi nel finale subisce il rabbioso ritorno della squadra di coach Rajola che ribalta la sfida conquistando 2 punti di platino in ottica salvezza.Si è trattato anche di un ritorno “a casa” quello per la Sutor, infatti dopo anni di distanza è scesa di nuovo sul parquet dell’impianto anconetano che, durante gli anni della serie A1, ha ospitato i gialloblù per due stagioni. La Luciana Mosconi Ancona era reduce dal successo di Teramo che ha dato continuità ad un periodo di forte crescita iniziato soprattutto dopo l’arrivo della talentuosa guardia Ousmane Gueye e l’avvento in panchina di coach Stefano Rajola subentrato in corsa a Paolo Regini.

Lo starting five iniziale di coach Ciarpella prevedeva Caverni in cabina di regia con ai lati Lupetti e la novità Villa mentre il duo Panzieri- Polanara ha agito nel pitturato. Inizia subito forte per la Sutor che nel giro di un minuto confeziona il parziale di 0-5 grazie ai canestri di Villa e Caverni. Ancona non accusa il colpo e guidata dal capitan Ferri riesce a ribaltare il risultato sul 6-5 quando mancano 4’ 23’’ al termine del primo quarto. Dopo aver subito lo svantaggio i gialloblù si svegliano e riiniziano a prendere confidenza con il canestro complici anche i diversi errori della Luciana Mosconi. Panzieri rimanda avanti la Sutor ma Ancona riesce a tenersi in scia grazie all’ingresso di Gueye che fa sentire tutta la sua fisicità sul parquet. La prima tripla sutorina arriva da Caverni che realizza l’11-14 ma la squadra di casa continua a tenere la Premiata a vista per un primo quarto che si conclude con il canestro di Ragusa che decreta il 13-16. Il secondo periodo si apre con la reazione di Ancona che pareggia i conti sul 18-18 dopo poco più di tre minuti con la tripla Centanni. Da quel momento però sale prepotentemente in cattedra la Premiata che riprende il controllo con Caverni e poi dalla panchina si alza Panzieri che va a realizzare due canestri in fila che segnano il nuovo allungo gialloblù. I padroni di casa vanno in difficoltà e prima vengono colpiti da una bomba di Jovovic a 3’ 22’’ dall’intervallo lungo e poi da una di Ciarpella che sigilla così il massimo vantaggio di +12. Ancona vacilla e non riesce a contenere la verve offensiva dei ragazzi di coach Ciarpella che all’intervallo lungo conducono per 23 a 33. La seconda parte di gara si apre con la pronosticabile reazione della Luciana Mosconi che prima con Ferri poi con la tripla di Rinaldi riesce a dimezzare lo svantaggio. La Sutor non perde comunque la bussola e riesce a mantenersi grazie ad una bella prova di Villa, Ancona va in difficoltà perdendo Rinaldi per espulsione e così è lo stesso Villa a realizzare i due tiri dalla lunetta che con il canestro di Caverni arrivato sulla rimessa susseguente fa schizzare ancora avanti la Sutor sul +1. D a quel momento però Ancona inizia a crederci e non si dà per vinta grazie soprattutto a una grande prova di Centanni che fa arrivare i suoi fino al -4. Panzieri prova a smorzare con una tripla a 1’ 34’’ dal termine gli ardenti animi anconetani ma gli uomini di coach Rajola riescono comunque a rosicchiare con Ferri altri preziosi punti che fanno terminare il terzo quarto con la Sutor avanti 47-50. Ancona arriva carichissima agli ultimi 10 minuti e lo dimostra sin da subito con il canestro di Baldoni che vale il sorpasso sul 51-50 e successivamente arriva la tripla di Centanni che fa spiccare il volo ai padroni di casa. La Premiata risponde dalla linea dei tre punti con Lupetti e da così inizio ad una gara dopo le due squadre rispindono colpo sul colpo ai rispettivi attacchi. Dopo due minuti di sostanziale equilibrio però Ancona dimostra di sbagliare di menno mentre i veregrensi vanno in palese difficoltà soprattutto sulle realizzazioni a canestro e così a prendersi la scena è Centanni che riesce a spronare i suoi fino al + 6 a un minuto e mezzo dalla fine. La Sutor questa volta accusa e tanto il colpo, Lupetti con una tripla dall’angolo prova a tenere viva la fiammella della speranza per i suoi ma non è sufficiente per arginare una Luciana Mosconi che gestisce il vantaggio acquisito con calma e intelligenza. Termina quindi 70 a 65 per i padroni di casa il match del Pala Rossini con Ancona che si regala un sereno Natale mentre la Premiata non riesce a dare continuità alla vittoria ottenuta nello scorso turno rimanendo così ferma a quota 12. In classifica.

Il 2019 gialloblù termina quindi con un’amara sconfitta me ora per i ragazzi di coach Ciarpella, in occasione delle festività natalizie, ci saranno quattro giorni di riposo, per poi riprendere a sudare il 27 Dicembre. L’appuntamento con la prossima sfida è fissato per Domenica 5 Gennaio 2020 tra le mura della Bombonera, dove la Premiata incontrerà la temibile Tremec Cento per quella che sarà l’ultima gara del girone di andata.

Al termine della gara in sala stampa per la Sutor Basket Montegranaro è intervenuto il d.s. Paolo Berdini:

“Abbiamo fatto un prima quarto soprattutto sotto l’aspetto difensivo di altissimo livello e poi siamo stati sempre lì giocando anche una buona pallacanestro – dichiara il direttore sportivo sutorino – sono un po’ perplesso riguardo l’arbitraggio perché dopo l’espulsione di Rinaldi il loro metro di giudizio è cambiato in quanto nel secondo tempo hanno tollerato il gioco duro di Ancona e anche per questo secondo me oggi meritavamo qualcosa in più. Rimango comunque soddisfatto della prima parte di stagione di questa Sutor che, tolta la sfida di Rimini, è riuscita sempre a giocarsela contro tutti portando a casa anche delle belle soddisfazioni. Il nostro è un gruppo giovane e sapevamo da inizio anno che poteva vivere di alti e bassi ma nel complesso sono davvero contento di come stanno andando le cose e faccio anche i complimenti a coach Ciarpella che secondo me sta facendo un lavoro straordinario quindi continuiamo tutti così perché secondo me siamo sulla buona strada”.

LUCIANA MOSCONI ANCONA – SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO 70-65

Luciana Mosconi Ancona: Centanni 23, Rinaldi 57 Gueye 10 , Timperi 7, Baldoni 11, Ferri 12 , Demarchi , Monina 7, Redolf , Cognigni n.e.
coach: Stefano Rajola

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 6, Ragusa 3, Villa 8, Di Angilla , Tremolada n.e., Jovovic 6, Ciarpella F. 7, Caverni 17, Panzieri 13, Polonara 5
coach: Marco Ciarpella

1°Arbitro: Matteo Colombo di Cantù (CO)
2°Arbitro: Alberto Rizzi di Milano

Progressivi: 13/16,23/33,47/50,70/65
Parziali: 13/16,23/33,24/17,23/15

FONTE: Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy