Serie B – Mestre vince e convince contro Monfalcone

0

Gemini Mestre 95

Pontoni Monfalcone 81

GEMINI MESTRE: Mazzucchelli 16, Musco, Pellicano 3, Conti 26, Di Meco 13, Rossi 7, Bortolin 22, Zinato ne, Caversazio, Sebastianelli 8, Zampieri ne, Sequani ne. All.: Ciocca.

PONTONI MONFALCONE: Coronica 6, Mazic 7, Bacchin 16, Soncin, Paiano ne, Cestaro 2, Furin 12, Prandin 14, Marson 2, Bellato 2, Medizza 5, Rezzano 15. All.: Praticò.

ARBITRI: Paglialunga di Fabriano (AN) e Lanciotti di Porto San Giorgio (FM)

NOTE parziali 22-19, 44-37, 66-59. Tiri liberi Gemini 24/27 – Pontoni 15-19, da 3 9/21 – 6/16, rimbalzi 30-20.
Gemini superato l’ostacolo Monfalcone, Mestre continua a convincere

Mestre vince contro la Pontoni e fa salire a 8 il numero di successi in 9 partite, 2 punti frutto di una sfida più complicata di quanto il risultato finale non dica e preceduta da una settimana in cui Mazzucchelli, Bortolin e Caversazio hanno avuto acciacchi fisici che gli impedivano di essere al meglio.

La Gemini parte con l’approccio morbido e Monfalcone ne approfitta, Rezzano quando vede Mestre si tira a lucido ed il primo break dice 2-7 con bomba del 88 ospite che costringe Ciocca a chiamare minuto. La Gemini fatica a carburare ma a turno Rossi, Bortolin e soprattutto una bomba di Mazzucchelli, tengono Mestre sulla scia ma bisogna aspettare il tiro dalla lunga di Sebastianelli per rivedere la sfida in equilibrio (17-17) con 2’33’ da giocare. Ancora una bomba di Sebastianelli e 2 liberi di Pellicano costruiscono il vantaggio con cui Mestre finisce avanti di 3 il primo quarto. Nel secondo periodo Rossi, Conti e Di Meco scavano un piccolo solco mentre la Pontoni segna solo un libero con Medizza ed un canestro con Prandin per il 29-22 del 3’. Da là praticamente la Gemini mantiene il margine con Monfalcone che però resta attaccata, il fallo e vale di Matic vale il 36-31 ma Mestre trova sempre la strada per colpire trovando in capitan Mazzucchelli, Bortolin e soprattutto in un pratico Di Meco gli interpreti per forare Monfalcone che arriva alla pausa lunga sotto di 7.

Alla ripresa Bacchin fa subito -5 (44-39) ma la Gemini risponde con Bortolin e con una nuova bomba di Mazzucchelli per il vantaggio in doppia cifra mestrina (49-39) che spinge Praticò a chiamare tempo. Coronica da 3 e Rezzano si prendono Monfalcone sulle spalle e la Pontoni torna a contatto (51-47), nel momento di difficoltà la Gemini però trova ancora da Sebastianelli e Di Meco punti pesanti che fanno da prologo allo strappo firmato Conti che, con 5 consecutivi dalla lunetta, rimette Mestre avanti in doppia cifra (62-49). Là il team ospite subisce ancora una bomba di Conti ed un libero di Di Meco e chiude il periodo sotto di 7 solo grazie ad una bomba sulla sirena di Coronica.
Nell’ultimo periodo la Gemini fa salire in cattedra Bortolin che, anche grazie all’uscita per falli di Medizza con 7’46’’ da giocare, imperversa su Monfalcone con 14 punti nel quarto, canestri che fanno scappare Mestre fino al 79-67 di metà periodo. La Pontoni si affida a Bacchin e Prandin per rientrare ma Mestre resta solida e allunga ancora fino al 89-75 firmato sempre da Bortolin, prologo ad un finale in cui la Gemini arriva alla sirena senza patemi. Il quinto posto è dietro, lontano 6 punti ed è un’ottima notizia, davanti Orzinuovi resta al comando imbattuta…

Paolo Lazzaro
Responsabile Stampa Basket Mestre