Serie B. Monteroni: trasferta insidiosa ma non impossibile a Martina Franca

di La Redazione

La Nuova Pallacanestro Monteroni è pronta a ripartire dai due punti conquistati domenica scorsa al Pala “Quarta-Lauretti” in occasione dell’equilibratissimo match con Maddaloni. I ragazzi di coach Lezzi saranno di scena a Martina Franca, domenica 16 novembre, in quello che sarà il derby pugliese con la Duesse. Dopo un ottimo avvio di campionato, i padroni di casa hanno perso le ultime tre partite (l’ultima contro la forte capolista Agropoli, 75-68), ma possono vantare un roster composto da atleti talentuosi.

In primis MatiasDe Marco, playmaker italo argentino che ha chiuso l’incontro con Agropoli a quota 14 punti. Il classe’84 è il secondo miglior assist man del campionato ma, allo stesso tempo, è anche il giocatore che ha perso più palloni in queste prime giornate di campionato (4.8 di media). Di fronte a lui Andrea Grosso, match winner dei gialloblù contro Maddaloni. Arrivato in estate da Lanciano, l’atleta in maglia numero 7 è chiamato a guidare gli attacchi dei salentini. Dalla panca pronti a subentrare Francesco Errico (uno dei più positivi e propositivi della NPM nell’ultima vittoria) e Francesco Forti (mancino del’94 dotato di un’ottima visione di gioco).

Nel ruolo di esterno, coach Aldo Russo è solito alternare due latino-americani cui “madre natura” ha consegnato il talento di saperci fare con l’ “arancia” in mano: Santiago Bruno (giocatore eclettico, capace di ricoprire più ruoli e di colpire dalla lunga distanza) e Valentin Marchisio (giocatore fisico, con un buon repertorio di movimenti spalle a canestro). Per fronteggiare i due argentini coachLezzi farà affidamento sul giovane salentino Federico Ingrosso, classe ’94 in grado di attaccare il ferro grazie alle notevoli qualità atletiche.

In posizione di “3” Alessandro Potì, arrivato in estate a Monteroni, è un mancino in grado di aprire varchi nelle difese avversarie. Potì viaggia attualmente a 14.2 punti di media e, non di rado, regala giocate dall’alto tasso di spettacolarità. Mattia Mastroianni (atletico e giovane difensore) avrà il compito di limitare il suo diretto avversario, mentre Francesco Leucci (grintoso ’95) dovrà far rifiatare il buon Potì.

Le interessanti sfide continuano anche sotto canestro: Gianmarco Leggio cresce di partita in partita ed è ormai divenuto un punto di riferimento importante per coach Lezzi, nonostante la giovanissima età. Il lungo dalle mani da pianista avrà modo di confrontarsi con il duo LucaSchiano-Obinna Nwokoye. Il primo è un eccellente realizzatore con un passato di alto livello in DNA (la scorsa stagione a Firenze); il secondo è un giovane atleta dallo smisurato potenziale, pronto a “esplodere” da un momento all’altro. Leggio sarà invece coadiuvato dal solido difensore Cosimo De Giorgio.

A giostrare da pivot per Monteroni ci saranno Manuele Mocavero (esperto lungo con trascorsi nella massima serie che sta trascinando a suon di punti e rimbalzi i suoi) e Alessandro Paiano (il capitano dei gialloblù e validissimo sesto uomo). Coach Russo schiererà sul parquet Leonardo Salvadori, eccellente giocatore nel pitturato.

Appuntamento fissato quindi per domenica 16 novembre presso il Pala “Wojtyla” di Martina Franca, alle ore 18:00. Talento in campo strabordante, allenatori eccellenti e calde tifoserie: gli ingredienti per una sfida da ricordare ci sono. La sentenza, come sempre, sarà pronunciata dallo “spietato giudice“ che ogni giocatore ama, teme e rispetta: la palla a spicchi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy