Serie B – Napoli riparte da coach Lulli e già lavora a cinque conferme

Serie B – Napoli riparte da coach Lulli e già lavora a cinque conferme

Non si mai cosa può riservare il futuro. Specie in Italia, tanto più nel basket, soprattutto a Napoli. Ma la gestione Grassi – Tavassi ha fatto capire da subito che la musica sarebbe cambiata rispetto al passato.

di Davide Uccella

Non si mai cosa può riservare il futuro. Specie in Italia, tanto più nel basket, soprattutto a Napoli. Ma la gestione Grassi – Tavassi ha fatto capire da subito che la musica sarebbe cambiata rispetto al passato, che l’unico ritardo sarebbe stato quello dell’estate scorsa e non per colpe dirette, con il difficile passaggio di proprietà e il frettoloso allestimento della squadra. Un fattore che ha inciso sicuramente nella corsa azzurra verso l’A2, con un roster potenziato sì in corsa ma obiettivamente incapace di reggere il confronto con le corazzate “condannate” a fare bene. Si riparte però da una semifinale giocata a viso aperto, mettendo paura a una realtà come Palestrina, che da anni sgomita per salire e che a quest’ora, esattamente un anno fa, era già pronta a fare scelte ambiziose e senza avventure. Esattamente quelle che oggi Napoli sembra pronta a prendersi, stando a quanto riporta il collega del Mattino Stefano Prestisimone. Milani, Dincic, Milosevic e Chiera, oltre naturalmente a coach Lulli: già cinque sarebbero le pedine sicure sulla scacchiera partenopea, pronta a essere ricollocata nel PalaBarbuto fresco di lavori per le Universiadi. Con la possibilità che se ne aggiunga una sesta: quella di un capitan Cicco Guarino formato “sesto di lusso”. La società però sembra attiva sia sul fronte titoli (“ma senza spese folli” precisa patron Grassi, nel mirino Legnano o Imola), sia sul fronte palas, con la volontà di gestire l’antro di Fuorigrotta. L’accordo, stando sempre alle parole del presidente, sarebbe a un passo. A testimoniare i rapporti distesi con il Comune la presenza dell’Assessore allo Sport Borriello in occasione di gara 4 a Casalnuovo: un segnale che lascia ben sperare, su tutti i fronti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy