Serie B Old Wild West – Gli MVP della terza giornata: gironi C&D

Andiamo a scoprire i protagonisti del fine settimana appena trascorso sui campi di serie B!

di Federico Di Domenico

Girone C1: SHAQUILLE HIDALGO (Tramarossa Vicenza)
Vicenza resta a punteggio pieno superando con pieno merito Senigallia, grazie soprattutto a una prova strepitosa di Shaquille Hidalgo. L’esterno allenato da coach Cece Ciocca anche a Giulianova nella passata stagione mette a referto una doppia doppia da 18 punti e 12 rimbalzi, a cui aggiunge 5 assist e 6 falli subiti, per una valutazione complessiva di 35. Chirurgico al tiro Hidalgo che mette a segno 5 degli 8 tentativi dal campo e 8 dei 9 dalla lunetta.

Girone C2: MATTIA MAGRINI (Aurora Jesi)
Jesi sbanca con un netto 62-81 Civitanova, centrando il secondo successo in fila dopo quello della scorsa settimana nel derby con Ancona. Stavolta il protagonista assoluto è Magrini. L’esperta guardia con il numero 99 mette a referto una clamorosa doppia doppia da 21 punti e 10 assist, conditi inoltre da 5 carambole catturate. Mortifero dall’arco dei 6.75m, da dove segna 4 dei 7 tiri tentati. 30 di valutazione, dato fin troppo riduttivo per quanto fatto vedere sul campo da Magrini, abile nel trovare il fondo della retina e mettere in ritmo alla perfezione i compagni di squadra.

Girone D1: LORENZO TORTU’ (Virtus Arechi Salerno)
Prima vittoria stagionale per Salerno che esce alla lunga nel match contro Bisceglie, guidata dalla coppia d’assi Rezzano-Tortù. L’Mvp del girone D1 è senza ombra di dubbio Lorenzo Tortù, che chiude con una doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi (di cui ben 5 catturati nella metà campo offensiva), a cui aggiunge 5 passaggi vincenti. Ottime percentuali al tiro per Tortù: 63% dall’area, 100% dall’arco e 88% dalla linea della carità. Precisione chirurgica che regala ai suoi la prima vittoria in campionato.

Girone D2: NICOLAS MORICI (Cus Jonico Taranto)
Il derby Pugliese tra Taranto e Molfetta va ai padroni di casa rossoblu, che portano a casa i due punti grazie al canestro allo scadere di capitan Stanic. La palma di migliore in campo va però a Morici, che fornisce una prestazione super convincente su entrambi i lati del gioco. Per Morici 18 punti (con un impeccabile 7/7 dall’area), 7 assist, 6 rimbalzi, una stoppata e 3 palle recuperate. Dominante sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva, una prova da trascinatore vero, utile a Taranto per portarsi a quota 4 in classifica rimanendo a punteggio pieno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy