Serie B – Oleggio travolgente, gli squali passeggiano sul parquet di Alessandria

di Federico Di Domenico

Qualche tratto meno brillante, ma di fatto partita mai e poi mai in discussione. Oleggio Magic Basket travolgente al PalaCima: la Fortitudo Alessandria va ko 48-85.

Casa in campo con Guaccio, Ferri, Giancarli, Dal Maso e Galipo; Squali con il solito quintetto De Ros, Somaschini, Giacomelli, Pilotti e Airaghi. Il capitano infiamma subito la retina da tre e con De Ros, Giacomelli e Ielmini è presto fatto il 2-15 che porta coach Vandoni al time out. Boglio spara da tre, lo imita Okeke che poi si appende anche al ferro e il primo quarto finisce 11-23. De Ros allunga ancora, Alessandria si affida ad Apuzzo che dal pitturato e dall’arco accorcia e coach Pastorello richiama subito i suoi (19-27). Sempre Apuzzo tocca il 21-29, ma capitan Pilotti rassicura gli Squali e con sette punti in fila tutti suoi tocca il 23-36. Boglio fa furto con scasso per il 23-38 e l’ultimo tiro è un libero di Dal Maso (24-38).

Al rientro Giacomelli allunga la distanza (26-40), Pilotti e De Ros firmano il 29-44 e Alessandria dall’altra parte del campo, con una difesa avversaria davvero fastidiosa, non trova più la via del canestro. Sul 31-48 è ancora time out di casa, ma gli Squali sono incontenibili, Okeke allunga, Romano prima si accende dall’arco e poi dall’area, Ghigo spara la tripla dalla sua mattonella ed è 35-58, Ielmini gira in lunetta e chiude il quarto 37-59. Negli ultimi dieci minuti lo spettacolo biancorosso è affidato ai giovanissimi ben orchestrati a turno da uno Squalo più esperto. Parziale 0-7 firmato da Okeke, Boglio e Ghigo (39-66). Okeke si appende ancora al ferro, lo stesso fa Ferrari con grande determinazione (42-70). Il tabellone segna 44-72 e gli ultimi sei minuti di gioco sono di marca totalmente biancorossa: Ferrari fa luccicare gli occhi ai tifosi, Somaschini consegna una palla perfetta a Okeke e poi la infila anche lui (44-78). Il finale recita 48-85.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy