Serie B – Omegna non si ferma più! Battuta anche Alba

0

Paffoni Fulgor Omegna – Witt – Acqua S. Bernardo Alba 88 – 67
(21-16/50-37/71-50)
Paffoni Fulgor Omegna: Simoncelli 2, Dip 16, Fratto 14, Brigato 8, Villa 15, Arrigoni 10, Ramenghi , Milani n.e., Guala, n.e. Benedusi 6, Bruni 17, Di Pizzo .
All. Marcello Ghinizzardi
Witt – Acqua S. Bernardo Alba: Bugatti n.e. , Danna 5, Draghici 3, Gallo 8, Negro 2 , Colli 6, Gioda , Boffelli 13, Maino 18, Dell’Agnello 12.
All. Luca Jacomuzzi
Nella terza giornata del girone di ritorno di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna vince contro Alba 88 a 67. Questa vittoria le permette di mantenere l’imbattibilità casalinga e il primato indiscusso in classifica con 17 vittorie e 1 sconfitta.
Omegna schiera Villa play, Brigato guardia, Benedusi ala piccola, Arrigoni ala grande, Dip centro.
Gli ospiti rispondono con Danna play, Maino guardia, Boffelli ala piccola, Dell’Agnello ala grande, Gallo centro.
Nel primo quarto di gioco, Omegna parte subito forte, piazzando un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Dip e di Arrigoni (2/2 dalla lunetta). Boffelli accorcia le distanze con una tripla (4-3), ma Dip da sotto allunga di nuovo il vantaggio sul +3 (6-3). Alba però, reagisce subito piazzando un parziale di 5 punti, grazie ad un’altra tripla di Boffelli e ad un canestro di Dell’Agnello, che la porta in vantaggio di 2 punti (6-8). Villa ritrova il sorpasso con un tiro dall’arco (9-8), ma è ancora Boffelli a trovare il controsorpasso, quando siamo a metà del primo quarto (9-10). La Paffoni risponde subito con un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Villa e Dip, per il +4 (14-10). Draghici accorcia le distanze (14-12), ma 4 punti consecutivi di Fratto (tripla e 1/2 dalla lunetta), portano Omegna, sul +6 (18-12). Nell’ultimo minuto di gioco del primo parziale, Boffelli Dell’Agnello provano ad accorciare le distanze, ma Benedusi (1/2 dalla lunetta) e Fratto chiudono il parziale, con Omegna in vantaggio di 5 punti (21-16).
Nel secondo quarto di gioco, Simoncelli in penetrazione, allunga il vantaggio rossoverde a 7 punti (23-16), ma la squadra ospite risponde con un parziale di 5 a 0, grazie alla tripla di Maino e al 2/2 dalla lunetta di Negro che la porta a -2 (23-21). Bruni in contropiede riallunga il vantaggio di Omegna sul +4 (25-21), ma un’altra tripla di Maino tiene Alba a -1(25-24). Omegna reagisce piazzando un parziale di 14 a 0, grazie alla tripla di Brigato, ai 4 punti di Bruni (con 2/2 dalla lunetta), 4 di Fratto e alla tripla di Villa, per il + 15 (39-24). Spezza questo lunghissimo parziale rossoverde, un 1/2 di Dell’Agnello (39-25). Dip da sotto allunga ancora trovando il nuovo masimo vantaggio, + 16 e 41 a 25, ma Alba trova un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Gallo (2/2 dalla lunetta) e alla tripla di Maino, che la portano sul -11, quando mancano tre minuti alla fine del secondo quarto (41-30). Omegna prova più volte l’allungo, prima con Arrigoni e poi con Dip l’allungo decisivo, ma prima Maino e poi Danna portano lo svantaggio a 12 punti (47-35). Chiudono il secondo quarto di gioco, il 2/2 dalla lunetta di Boffelli e la tripla quasi allo scadere di Villa, per il 50 a 37 finale.
Da segnalare in questa prima parte di gara, per Omegna, le prestazioni di Fratto e di Villa con 12 punti e di Fratto con 10, mentre per Alba quelle di Boffelli con 12 e di Maino con 11.
Dopo la pausa lunga, Omegna inserisce nel quintetto Bruni al posto di Brigato, mentre Alba rientra in campo con lo stesso quintetto di inizio partita.
Nel terzo quarto di gioco, Omegna parte subito forte piazzando un parziale di 7 a 0, grazie ai canestri di Villa e di Benedusi in contropiede, che la portano sul +20 (57-37). Gallo con un 1/2 dalla lunetta spezza il parziale (57-38), ma subito Dip trova il nuovo massimo vantaggio di +21 (59-38). Maino con un 2/2 dalla lunetta prova ad accorciare le distanze (59-40), ma una tripla di Bruni allo scedere porta Omegna al nuovo massimo vantaggio di +22 (62-40). Alba prova a rendere meno amaro il risultato grazie ad un parziale di Dell’Agnello e di Boffelli (62-43), ma da qui in poi fino alla fine del quarto, ci sarà un’alternanza di canestri che non permetterà alla squadra ospite di recuperare lo svantaggio: Dip da sotto per Omegna e Gallo per Alba (64-45), Arrigoni con una schiacciata e un 1/2 dalla lunetta di Dell’Agnello (66-46), Arrigoni dalla lunetta (2/2) e Dell’Agnello con un gioco da tre (68-49), Fratto e Draghici (1/2) per il 70 a 50. Chiude il terzo parziale, un 1/2 di Bruni per il +21 e 71 a 50 per la squadra di casa.
Nell’ultimo quarto di gioco, Omegna piazza subito un parziale di 11 punti a 0, grazie ai canestri di Bruni, Benedusi e Brigato, che le permette di portarsi sul +32 (82-50). Alba, colpita nell’orgoglio da un parziale troppo pesante, reagisce piazzando un parziale di 12 punti, grazie ai canestri di Danna, Dell’Agnello, Colli e Maino, che la portano sul -20 (82-62), quando mancano meno di 4 minuti alla fine della partita. Omegna torna a segnare con Brigato da sotto canestro per il +22 (84-62), ma Dell’Agnello riporta lo svantaggio a 20 punti (84-64). Nell’ultimo minuto di gioco, arriva solo la tripla di Colli che fissa il risultato sulll’88 a 67 per la squadra di casa.
MVP di questa partita è Marcelo Dip con 16 punti, 9 rimbalzi e 2 rimbalzi. Per Omegna, però è stata una grande prestazione di squadra con ben 5 giocatori totali andati in doppia cifra: Fratto con 14 (e 6 assist), Villa con 15 (3 assist e 5 rimbalzi), Arrigoni con 10, e Bruni con 17 punti e 7 assist. Per Alba invece, non sono bastati i 13 punti di Boffelli, i 12 di (+8 assist) di Dell’Agnello e i 13 di Boffelli. 
Ora il prossimo appuntamento sarà domenica in trasferta contro Firenze, per quello che si preannuncia il big match della prossima giornata.