Serie B – Omegna ritorna alla vittoria! Varese strapazzata

Nella 23° giornata del girone A di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna batte 84 a 58 Coelsanus Robur Et Fides Varese, e ritorna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive. MVP della partita è Jacopo Balanzoni, autore di 22 punti e 9 rimbalzi totali.

di Elena Mugione

Paffoni Fulgor Omegna– Coelsanus Robur Et Fides Varese 84-58

(25-16/48-28/71-46)

Paffoni Fulgor Omegna: Grande 12, Santiago Bruno 8, Samoggia 2, D’Alessandro 6, Arrigoni 8, Ramenghi, Balanzoni 22, Guala, Cantone 8, Gueye 3, Bovio, Scali 15.

All. Marcello Ghizzinardi

Coelsanus Robur Et Fides Varese: Ivanaj 6, Passerini n.e., Planezio n.e., Assui 1, Mercante 4, Maruca 18, Mottini 1, Lorenzo Bruno 12, Rosignoli 8, Calzavara 6, Caruso 2.

All. Francesco Vescovi

Nella 23° giornata del girone A di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna batte 84 a 58 Coelsanus Robur Et Fides Varese, e ritorna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive.

Omegna schiera Grande play, Santiago Bruno guardia, Scali ala piccola, Arrigoni ala grande, Balanzoni centro. Gli ospiti rispondono con Maruca play, Mercante guardia, Caruso ala piccola, Lorenzo Bruno ala grande e Rosignoli centro.

Nel primo quarto di gioco, Omegna parte subito forte con una schiacciata di Balanzoni, ma Varese si porta subito in vantaggio piazzando un mini parziale di 4 a 0, grazie ai due canestri di Rosignoli da sotto (2-4). La Paffoni risponde subito piazzando un contro parziale di 6 a 0, grazie ai canestri di Arrigoni dalla media, Grande e Balanzoni in contropiede, per il +4 (8-4). Maruca, con un canestro dalla media, spezza il parziale (8-6), ma Omegna ne piazza subito un altro di 12 a 0, grazie ai canestri di Balanzoni (2/2 dalla lunetta e da sotto), di Scali in contropiede, Arrigoni da sotto e Grande dalla lunetta (2/2), per il 21 a 6 rossoverde, quando mancano 4 minuti alla fine del primo quarto. Caruso prova ad accorciare lo svantaggio (21-8), ma Scali con un 2/2 dalla lunetta, riporta subito la Paffoni sul +15 (23-8). Varese, reagisce negli ultimi due minuti del quarto, piazzando un parziale di 8 a 0, grazie ai canestri di Ivanaj e Maruca, portandosi sul -7 (23-16). Chiude il primo quarto, un canestro di Cantone in contropiede, per il 25 a 16 finale.

Nel secondo quarto di gioco, Omegna parte fortissimo, piazzando due triple consecutive, prima con Cantone e poi con Santiago Bruno, per il +15 (31-16).Varese accorcia lo svantaggio, grazie ad un canestro di Maruca dalla media (31-18), ma un’altra tripla di Cantone, porta la Paffoni sul +16 (34-18). La squadra ospite, prova a reagire, piazzando un parziale di 5 a 0, grazie a due canestri da sotto di Rosignoli e ad 1/2 di Assui, per il -11 (34-23). Omegna però si riporta subito in netto vantaggio, piazzando un parziale di 7 a 3, grazie ai canestri di Balanzoni (3/4 complessivo dalla lunetta e da sotto), e di Grande in contropiede, per il 41 a 26 (per Varese, nel mezzo al parziale rossoverde, una tripla di Calzavara), quando siamo a metà del secondo quarto. Dopo due minuti senza canestri da parte di entrambe le squadre, Omegna piazza un altro parziale di 5 a 0, grazie ad 1/2 di Scali, al canestro da sotto di Arrigoni e ancora di Scali dalla media, per il massimo vantaggio di +20 (46-26). Lorenzo Bruno, prova a rendere il parziale meno pesante, con un canestro dalla media (46-28), ma Arrigoni, riporta ancora la sua squadra a +20, con un canestro dalla media, per il 48 a 28 finale.

Da segnalare in questa prima parte di gara, i 13 punti con 6 rimbalzi totali di Arrigoni e gli 8 punti con 3 rimbalzi totali di Maruca.

Dopo la pausa lunga, Omegna rientra in campo con D’Alessandro e Cantone al posto di Scali e Santiago Bruno, mentre Varese rientra in campo con lo stesso quintetto di inizio partita.

Nel terzo quarto di gioco, Varese prova a partire subito forte, con una tripla di Maruca (48-31), ma Omegna risponde subito con un parziale di 4 a 0, grazie a due canestri consecutivi di Balanzoni da sotto, per il +21 (52-31). Varese reagisce ancora, piazzando un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Mercante e Lorenzo Bruno, per il -17 (52-35), ma la Paffoni questa sera non sembra voler concedere nulla, e con due canestri di Balanzoni, e le due triple di D’Alessandro e Santiago Bruno, trova il +24 (63-39), quando mancano meno di quattro munuti alla fine del terzo quarto. Varese prova a rendere il risultato meno pesante, piazzando un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Ivanaj e Lorenzo Bruno, per il – 20 (63-43), ma Omegna chiude il penultimo quarto con un parziale di 8 a 0, grazie alle due triple di Grande e al canestro da sotto di Gueye, per il 71 a 46 finale.

Nell’ultimo quarto di gioco, la Paffoni si limita a gestire il vantaggio meritatamente guadagnato nell’arco dei tre quarti precedenti, con coach Ghizzinardi che coglie l’occasione di far giocare alcuni giovani come Gueye, Bovio e Ramenghi. Nei primi minuti dell’ultimo quarto segnano Lorenzo Bruno e Santiago Bruno, per il 73 a 52. Poi Omegna trova un parziale di 8 a 0, grazie ai canestri di Samoggia, Scali e Gueye, per l’81 a 52 rossoverde. Varese prova ad accorciare le distanze con Ivanaj, Lorenzo Bruno e un 1/2 di Moschini, ma una tripla di D’Alessandro fissa il risultato sul 84 a 58.

MVP della partita è Jacopo Balanzoni, autore di 22 punti e 9 rimbalzi totali. Ottima partita anche di Guido Scali, autore di 15 punti e 7 rimbalzi e di Grande, autore di 12 punti, 5 rimbalzi e 7 assist.

Ora il prossimo appuntamento per Omegna saranno le final eight di Coppa Italia, con la prima partita che si terrà venerdì primo marzo, alle ore 18.30, presso Porto Sant’Elpidio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy