Serie B – Ottava meraviglia casalinga per Faenza, Padova KO

La Rekico regala l’ennesima giornata da sogno ai tifosi.

di La Redazione

Rekico Faenza 71 – Broetto Padova 60
(21-12; 31-32; 47-47)

FAENZA: Perin 7, Boero 4, Silimbani 5, Donadoni 4, Benedetti 2, Casadei 25, Iattoni 11, Pini 6, Di Coste, Maccaferri 7. All.: Regazzi.
PADOVA: Schiavon 4, Canelo 6, Clark ne, Ferrara 5, Lazzaro 14, Nobile 5, Salvato 5, Cusinato ne, Crosato 13, Stojkov 8. All.: Friso.
ARBITRI: Fabbri – Chiarugi.
USCITI PER FALLI: Iattoni, Canelo, Salvato.

La Rekico regala l’ennesima giornata da sogno ai tifosi. In un PalaCattani gremito arriva la vittoria nel big match play off contro Padova dopo l’ennesima grande rimonta. Un successo d’oro che permette ai faentini di ritornare al quinto posto solitario e di lasciare a debita distanza le inseguitrici. L’esame di maturità è stato dunque superato a pieni voti con una grande prova del collettivo.

La Rekico entra in campo con il giusto atteggiamento e con la solita difesa perfetta, concedendo le briciole agli avversari: emblematici sono i soli 4 punti segnati su azione dopo 8 minuti. Faenza invece macina gioco e con due triple consecutive ad opera di Silimbani e di Pini trova il massimo vantaggio: 21-10. Padova è però una squadra matura e con mille e vita e lo dimostra al rientro in campo, piazzando un break di 11-4 e costringendo Faenza a tirare con basse percentuali, portandosi sul -2 (23-25). Regazzi prova a ruotare tutti i suoi uomini per trovare le giuste alchimie, ma ogni tentativo è vano, tanto che gli ospiti passano addirittura a comandare 30-29 nel finale con una tripla di Stojkov, chiudendo all’intervallo avanti 32-31. Al rientro in campo la musica è ancora peggiore. Un inizio scoppiettante dei veneti con un rotondo 7-0 costringe Regazzi al time out, ma il peggio deve ancora venire, perché Padova raggiunge il 46-35 al 27’ concedendo agli avversari soltanto 4 punti in 7 minuti. La Rekico però non molla e trova l’ennesima scintilla per la risalita. Maccaferri con due penetrazioni riapre i giochi ed è proprio un suo canestro a fil di sirena a regalare la parità: 47-47. A completare l’opera è un gancio di Casadei che vale il sorpasso e chiude il break di 12-0: 49-47. Padova accusa il colpo e prova a restare in partita a suon di triple, ma Faenza risponde per le rime e con Casadei e Iattoni dai 6,75, vola sul 60-54. Se l’attacco faentino inizia a girare al meglio, la difesa rasenta la perfezione, con ogni rimbalzo che arriva nelle mani di Boero e soci. La Rekico inizia ad assaporare l’ottavo successo casalingo a 1’52’’ dalla fine quando Crosato sbaglia entrambi i liberi con Faenza avanti 66-57 e a scrivere la parola fine è il tiro da tre di Casadei a 52’’ per il 69-57. Il pivot, autore di 25 punti, si guadagna poi la meritata standing ovation. Finisce con il PalaCattani in festa e la Rekico che chiude avanti 71-60, vedendo il traguardo play off sempre più vicino.

FONTE: Uff. Stampa Raggisolaris Faenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy