Serie B – Palermo chiude l’anno con una sconfitta a Crema

Vince Crema con un’ottima prova di Pederzini.

di Federico Di Domenico

Si chiude con una sconfitta il 2020 del Green Basket Palermo, che gioca alla pari della Pallacanestro Crema per larghi tratti di match, cedendo il passo per 72-53. I siciliani cercano di resistere più volte alle folate offensive dei padroni di casa, ma la solidità offensiva dei lombardi (in particolare a cavallo tra secondo e terzo periodo) consente a Crema di scavare il parziale che deciderà la partita. Nel finale Green che dimostra tutta la volontà di non mollare e limitare il passivo, trasformando giocate individuali e corali di qualità senza perdere ulteriore gap con gli avversari.

Avvio non semplice per i palermitani, con Crema che tenta subito la fuga: Pederzini sfrutta una palla recuperata in zona offensiva per piazzare l’8-2 che costringe coach Mazzetti all’immediato time-out. Bedetti e Caronna ricuciono lo strappo, ma sul finale di quarto i padroni di casa trovano soluzioni offensive più efficaci e allungano sul 16-8. Ancora una volta la reazione di Palermo c’è, di nuovo con Bedetti e Caronna, e stavolta è Crema a chiamare time-out. I lombardi chiudono, grazie all’ex Montanari, i primi 10’ sul 20-13.

Di Marco ruba un gran possesso in avvio di secondo periodo e in transizione firma il -5. Gli arbitri notano nervosismo sul parquet, fischiando più falli di inizio gara, ma entrambe le squadre alzano il livello del proprio basket con le triple di Dosen e Gentili, con Palermo che torna sul -3 con la perfetta penetrazione di Boffelli. Gran momento di match per l’ala italo-argentina, che lotta su ogni pallone e dando la carica anche ai suoi compagni. Crema però trova, a metà parziale, il massimo vantaggio sul +10 che obbliga coach Mazzetti al secondo time-out della partita. Palermo torna in campo con il doppio play, trovando la tripla marchio di fabbrica di capitan Lombardo per il -7, ma i padroni di casa serrano le maglie difensive e prima dell’intervallo allargano la forbice del punteggio rientrando negli spogliatoi sul 41-28.

Grande azione di Bedetti ad aprire la ripresa, ma Crema fa la differenza a rimbalzo e sfruttando le tante seconde palle a disposizione scappa via fino al +16. Bedetti e Caronna sono gli unici a tenere a galla i biancoverdi grazie a delle buone iniziative personali, con la difesa di casa che costringe spesso i palermitani a giochi offensivi forzati. Green che piazza un mini-break di 0-5 con Bedetti e Boffelli, vanificando però con due palle perse – frutto anche della pressione costante della difesa molto aggressiva di Crema – che regalano ai lombardi il +18. Lombardo con la tripla del 55-40 prova a regalare un finale di speranza ai siciliani.

Lombardi che volano sul +21 in avvio di parziale, chiudendo ogni velleità di rimonta del Green, che però non molla e con Gentili cerca l’immediata reazione.  Ci mette del suo anche capitan Lombardo, che si prende con qualità la tripla del -14; i palermitani, in bonus falli già a metà parziale, provano a sfruttare questo handicap a suo favore per avere a disposizione più possessi. Poco tempo e ancora una buona solidità difensiva dei padroni di casa impediscono la rimonta finale ai palermitani, che però dimostrano di non voler mollare neanche a tempo scaduto e limitano che il passivo diventi troppo pesante.

TABELLINO

PALLACANESTRO CREMA-GREEN BASKET PALERMO 72-53 (20-13, 21-15, 14-12, 17-13)

CREMA: Dosen 9, Bonvini, Trentin 9, Arrigoni 12, Mercado, Donati, Venturoli 5, Montanari 12, Leardini, Del Sorbo 4, Pederzini 16, Drocker 5. Coach: Eliantonio.

PALERMO: Lombardo 9, Guerra, Caronna 14, Boffelli 5, Caridi, Di Marco 4, Nicosia 3, Gentili 8, Drigo, Bedetti 10. Coach: Mazzetti.

ARBITRI: Di Luzio-Farneti.

NOTE. Rimbalzi: Crema 45 (15 RO), Palermo 39 (6 RO).

 

 

Fonte: uff. Stampa Green Basket Palermo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy