Serie B. Palestrina corsara, nulla da fare per la Ecoelpidiense

0

Ecoelpidiense PSE – Palestrina 51-69
Parziali: 10-17; 25-39; 35-51
Arbitri: Zavatta di Cervia e Bianchi di Rimini
Spettatori: 800 con oltre 100 da Palestrina
Ecoelpidiense
Torresi 8, Centanni 2, Fabi 5, Viozzi, Boffini 5, Salvatori, Quartieri 13, Vallasciani 2, De Leo 7, Romani 9. All.re Schiavi
Palestrina
Rischia 9, Rossi 7, Di Giacomo 9, Molinari, Poggi, Samoggia 6, Brenda 6, Stirpe, Gagliardo 13, Vitale 17. All.re Lulli
PORTO SANT’ELPIDIO – Niente da fare per la Ecoelpidiense che cede sul parquet amico 51-69 contro una Palestrina che si conferma capolista seppur in coabitazione con la Poderosa Montegranaro. Avversario di ben altra caratura quello in completo verde-arancio, squadra aggressiva e tonica che non ha lasciato scampo ad una Ecoelpidiense non bella nei primi due quarti ma che poi ha provato più volte vanamente a rientrare. Si parte con gli ospiti subito ispirati, i pericoli arrivano sia dagli esterni con Rossi, sia sotto le plance col totem Di Giacomo e da un Vitale tuttofare. 10-17 alla prima sirena con canovaccio della gara già chiaro. La migliore reattività a rimbalzo e le tante seconde palle recuperate consentono a Palestrina di scavare un ulteriore importante gap alla fine della seconda frazione chiusa sul 25-39. Cattiva circolazione di palla ed impossibilità a trovare tiri puliti certificano lo svantaggio biancoazzurro che non cala nemmeno al ritorno dagli spogliatoi. Nonostante una difesa discreta Palestrina è cinica a trovare canestri importanti nel momento del bisogno. Boffini infila la sua unica bomba e riporta la Ecoelpidiense a -12 ma prontamente prima Brenda e poi Vitale ristabiliscono le distanze. Alla penultima sirena è 35-51. Nulla da rimproverare ai biancoazzurri che nell’ultima frazione mettono in campo tanto cuore, tuttavia la generosità non basta e per i prenestini arriva il sesto successo in sei gare. Finisce 51-69 tra gli applausi del numeroso pubblico giunto dal Lazio.
Per la Ecoelpidiense è già tempo di pensare al derby di Domenica a Senigallia dove di fronte ai biancoazzurri ci sarà l’ennesimo avversario in forma smagliante e reduce dall’importante successo a Cassino. Un campionato, per i biancoazzurri, che è bene ricordarlo sarà di gran sofferenza soprattutto con gli avversari della parte alta della classifica e che ha come unico obiettivo la salvezza.