Serie B – Palestrina è dilagante, Avellino crolla

Serie B – Palestrina è dilagante, Avellino crolla

Non c’è storia fin dalla palla a due, romani nettamente superiori.

di La Redazione

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Egwoh 3, Rischia 12, Rossi 16, Barsanti 9, Mennella ne, Mastroianni ne, Moretti 2, Thiam 16, Agbogan 3, Bartolozzi 7, Cacace 13, Cecconi 6. All. Ponticiello
FELICE SCANDONE AVELLINO: Genovese 5, Bianco 5, Cherubini 2, Ventrone 3, Scardino, Ondo Mengue 15, Pappalardo, Locci 6, Rajacic, Iovinella, Marzaioli 6, De Leo 8. All. De Gennaro
Parziali: 22-9, 46-21, 72-35

C’è da scacciare il brutto ricordo dell’esordio e Palestrina vuole farlo partendo alla grande. Rossi e Rischia hanno subito la mano caldissima, nonostante ci sia l’immediata e orgogliosa reazione degli irpini. Ondo Mengue accorcia e Locci sorpassa in lunetta, ma è l’unico ed effimero vantaggio ospite. Bartolozzi è indemoniato stoppando a più riprese, mentre in attacco la manovra è fluida e tutto il quintetto si esprime a pieno. Rischia innesca e quando può conclude in prima persona, Locci sigla gli ultimi punti del quarto biancoverdi poi il dominio di Palestrina si tramuta in un eloquente 22-9. Nemmeno una tripla di Marzaioli da l’impressione di riaprire la gara, infatti giganteggiano Cacace (26 di valutazione finale per lui) e Thiam rendendo il passivo pesante. Barsanti si sblocca dall’arco e poco dopo proprio Thiam si alza a schiacciare il 32-12 che delizia il PalaIaia. Non si ferma il senegalese così come si esalta il giovanissimo Cecconi oggi partito in quintetto. Suo l’assist per la tripla di Cacace (41-19) col match che ha già preso la via prescelta. Gli Original Fans accorsi in massa sostengono una squadra irpina che non appare mai tuttavia arrendevole, pur dovendo subire altri cinque punti dell’accoppiata Rischia-Rossi. Ondo Mengue chiude il primo tempo sul 46-21. Senza storia il secondo tempo col gap che aumenta grazie all’atleticità di Agbogan e Thiam, il +30 lo realizza Barsanti imbeccato da Cecconi. Nel giro di due minuti la forbice si allarga nuovamente, Rossi in lunetta aggiorna il massimo vantaggio (70-30) e da il là alla lunga passerella finale. Da qui in poi Palestrina cerca di mandare a bersaglio gli ultimi elementi ancora non iscritti al referto, ci riesce con le triple di Cecconi, gli acuti di Egwoh sotto canestro e i tiri liberi di Moretti. E’ quest’ultimo a firmare i punti dell’ 87-50 che vale il secondo successo stagionale per la Citysightseeing, attesa già mercoledì dall’impegnativo test a Cassino.

Area Comunicazione Pallacanestro Palestrina
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy