Serie B – Il punto dopo la quarta giornata

0
Eugenio Rota (Gesteco Cividale)

Sei squadre a punteggio pieno dopo il 4°turno del campionato. La Serie B compie il suo primo mese di vita con classifiche e valori dei quattro gironi che iniziano a delinearsi.

GIRONE A
Poker di squadre con 8 punti dopo la 4a giornata che ha visto ben 6 successi esterni sugli 8 incontri disputati. Al comando resistono S.Miniato, Legnano, Vigevano e Langhe Roero che confermano quanto di buono fatto vedere finora. S.Miniato di coach Alessio Marchini ottiene la sua 3a vittoria esterna passando sul campo di Oleggio. Lorenzetti 14 punti per i toscani, Negri 15 tra i padroni di casa che aggiornano il loro bilancio a 2-2. Trascinato dai 25 punti di Tommaso Marino (7/14 dal campo) anche Legnano centra il poker vincendo in casa del Borgomanero. Terzo colpo in trasferta per i lombardi mentre la matricola College resta ancora al palo nonostante i 29 punti di Boglio. Vince in trasferta e mantiene il passo delle capolista anche Vigevano che ha la meglio in casa del Piombino. Alessandro Procacci è il top scorer per la squadra di coach Piazza, per i toscani, ancora a secco sul proprio campo e alla 3a sconfitta stagionale, il migliore è Paolin (13). Si conferma in testa anche Langhe Roero che vince in casa contro Cecina grazie ai ventelli di Diana e Tarditi (anche 10 rimbalzi). Cecina non riesce a dare continuità al primo successo di sette giorni prima e rimedia la 3a sconfitta. Si conferma squadra versione export la Libertas Livorno. Gli uomini di Fantozzi vincono in casa della Sangiorgese (terzo k.o consecutivo dopo la vittoria all’esordio) ottenendo così la 2a affermazione lontana da casa dopo quella Borgomanero. Per i labronici 18 punti di Ricci, per S.Giorgio ci sono 15 punti di Turini. Primo sigillo stagionale per Varese che vince a Firenze con 17 punti di Alessandro Spatti. I fiorentini perdono per la 2a volta in casa nonostante i 17 punti e 18 rimbalzi di Di Pizzo. L’altra vittoria esterna di giornata la firma Pavia che vince ad Empoli. Terzo hurrà per i pavesi di Di Bella che portano 5 uomini in doppia cifra (Toscano 16 punti il migliore). Guerra con 19 il migliore per l’USE. Chiude il quadro del Girone A la vittoria casalinga di Omegna contro la Pielle Livorno. I rossoverdi (Planezio 20 punti e 7 rimbalzi) si riscattano dopo il k.o interno contro S.Miniato e arrivano a 6 punti. La matricola livornese (Iardella e Lenti 17) è alla 4a sconfitta in questo complicato inizio di campionato.

GIRONE B
In testa rimane soltanto Mestre. Vincendo anche in casa del Vicenza, la Gemini di coach Ferraboschi si isola al comando della classifica. Sei uomini in doppia cifra per i veneti con Matias Bortolini che chiude con 19 punti e 12 rimbalzi. Vicenza (Cecchetti 22) becca la 2a sconfitta consecutiva, la prima sul proprio parquet. Nonostante i 34 punti di Matteo Negri (9/16 dal campo, 4/9 da tre) Bergamo viene sconfitta in casa e raggiunta in classifica dal Fiorenzuola e perde la sua imbattibilità. Negli emiliani, al terzo successo, 25 punti di Giacomo Filippini, 24 per Michele Rubbini. A 6 punti sale anche Cividale che all’overtime la spunta su Olginate. 5 friulani superano i 10 punti realizzati con Eugenio Rota che ne segna 18 (2/3 da tre) e distribuisce 10 assist. Per Olginate ci sono 17 punti di Maspero ma non servono per evitare il 3°k.o. Sei punti in classifica anche per Cremona che supera in casa Monfalcone. Ancora bene Jacopo Preti per la Ju.Vi, i friulani sono al 3°stop con Andrea Coronica fermato a 17 punti. Vittoria esterna stagionale numero due per Jesolo (Malbasa 16) che passa in casa del Bologna (Beretta 15). I felsinei di Fucka al 3° k.o. stagionale, primo sul proprio parquet. Si sblocca Bernareggio che vince contro la Virtus Padova e muove così la sua classifica. Almansi chiude con 24 punti, i virtussini restano a zero punti anche con i 20 punti e 11 rimbalzi di Michele Ferrari. A chiudere il quadro della giornata del Girone B la prima vittoria esterna, la terza stagionale, del Rucker Sanve a Desio (17 punti di Sanguinetti per i veneti di coach Mian, 16 di Leone per l’Aurora) e il primo squillo stagionale in B di Lumezzane (Mastrangelo 16) in casa del Crema (Cernivani 13). Seconda sconfitta in fila in casa per la squadra di Ghizzinardi.

GIRONE C
Perde tre pezzi il folto gruppo di squadre che era al comando dopo 3 giornate. Rimangono in testa Roseto, le due Rieti, Imola e Ancona al termine di un turno che ha visto equamente diviso il numero di vittorie interne ed esterne. Roseto (Serafini 17) si riscatta dopo il tonfo di Roma superando Faenza (Ballabio 28) al PalaMaggetti con i romagnoli al loro terzo stop consecutivo. Vince in trasferta la Real Sebastiani di Rieti di coach Finelli che passa in casa dell’Ozzano. 26 punti per Loschi tra i sabini, 19 per Klyuchnik per gli emiliani al loro 2° stop. Vittoria anche per la NPC Rieti che al PalaSoujourner supera Teramo. Testa (15) e Timperi (13) sono i migliori per la Kienergia, 15 punti e 8 rimbalzi per Di Donato tra gli abruzzesi che arrivano alla 3a battuta d’arresto di fila. A quota 6 punti c’è anche Imola che espugna il PalaTriccoli di Jesi. 22 punti di Emanuele Trapani per l’Andrea Costa di coach Grandi, per i marchigiani (terzo stop di fila) solo Ferraro va in doppia cifra (11). Nel gruppo delle prime anche Ancona che vince dominando contro Cesena. Cinque dorici terminano la partita in doppia cifra (Panzini 16, doppia-doppia per Quarisa con 12 punti e 10 rimbalzi), per Cesena ci sono gli 11 punti di Mascherpa e Anumba. Prima vittoria stagionale per la Sutor Montegranaro che nell’anticipo del sabato espugna il campo della Luiss Roma dove era caduta 7 giorni prima Roseto. Per i gialloblu di Baldiraghi Giorgio Galipò chiude con 19 punti (2/2 da tre) tra i capitolini Di Bonaventura ne segna 18. Rimini vince la sua seconda partita in trasferta di fila andando a prendersi i due punti a Civitanova. 17 punti di Bedetti per la Rinascita, nessun marchigiano supera quota 10 punti realizzati, il migliore è Vallasciani che si ferma a 8 (e 6 rimbalzi) come Guerra. Seconda vittoria consecutiva per Senigallia che sul suo campo ferma Giulianova arrivata al secondo k.o di seguito. Per i biancorossi di Gabrielli capitan Giacomini realizza 21 punti (4/8 da tre), tra i giuliesi 18 per l’esperto Di Carmine.

GIRONE D
Quarta vittoria di fila per Bisceglie che vince a Cassino, approfitta del primo stop di Pozzuoli e resta da solo in vetta alla classifica dopo 4 giornate. I pugliesi di Nunzi vincono nell’anticipo con i 21 punti di Dri, uno dei cinque Lions in doppia cifra. Cassino (terzo stop, 2°in casa) hanno in Lestini il loro uomo migliore (17). Pozzuoli inciampa per la prima volta in questa stagione. I campani di Spinelli perdono di 40 punti il derby sul campo di Salerno. Rinaldi (18) segna più di tutti per la Virtus di coach Di Lorenzo. A 6 punti Pozzuoli viene raggiunto da Forio e Torrenova. La matricola isolana vince di un punto in casa contro Monopoli. 15 punti di Arienti per Forio, 20 quelli di Torresi per i pugliesi che perdono la 3a di fila. Decisamente meno equilibrata la sfida tra Torrenova e Formia vinta dalla squadra di Bartocci con un rotondo +34. Per la Fidelia 16 punti di Vitale, i laziali hanno ancora in Lurini il miglior realizzatore di giornata (16). Seconda vittoria casalinga per Sant’Antimo (Maggio 21, Cena 20) che liquida Molfetta (Bini 24). Dopo il doppio k.o. iniziale Taranto sembra aver trovato la strada giusta. Seconda vittoria in fila per Taranto che ha vita piuttosto facile ad Avellino. 32 punti (4/5 da tre) per Alberto Conti per il CJ, nelle file irpine Spizzichini conclude con 18 punti. Vince per la 2a volta in queste prime 4 giornate la Moncada Agrigento che ha la meglio su Ragusa. Alessandro Grande segna 21 punti (3/4 da oltre l’arco) per Ragusa c’è Mattia Da Campo con 18 punti tra i migliori. La terza vittoria esterna di giornata la firma la Viola Reggio Calabria che impone lo stop al Ruvo. Prima affermazione lontana dallo Stretto per la Viola che beneficia al meglio dei 20 punti e 11 rimbalzi di Yande Fall. Per Ruvo 13 punti di Leo Ciribeni.