Serie B. Qui Cento: Albanesi fiuta il pericolo, l'Alto Sebino è da play off

0

Udine meglio del raid della passata stagione a Tortona? È questo il pensiero del presidente Silvio Canelli, che dopo aver dormito con la Belen senza farci nulla, chiaro riferimento al derby perso con l`incompleta Fortitudo, ha paragonato in meglio il successo in terra friulana con quello effettuato nel corso della passata stagione al Camagna di Tortona.Specchiarsi nel passato più recente non è certo l ideale per prepararsi al match di questa sera (ore 21 arbitreranno i signori Spessot ed Almerigogna) che vede ospite della Tramec, con ogni probabilità orfana di capitan Di Trani, la Vivigas Alto Sebino di coach Alessandro Crotti.Battute a parte il presidente è preoccupato «Se hanno vinto con Bologna e Lugo sono squadre toste- annuisce il massimo dirigente biancorosso- noi ad Udine abbiamo finalmente giocato di squadra, con Cutolo che ha fatto l`americano.» Eh si quel Cutolo che inizialmente era partito dalla panchina« Quando non l ho visto nei primi 5 con DeMartini ho pensato ad una macumba – sorride papà Silvio- poi ho scoperto il perché (incomprensioni in allenamento tutto risolto con una cena ndr) ed allora mi sono rasserenato, lui è il nostro valore aggiunto». Quel valore aggiunto che domani sera deve fare la differenza in un match alquanto scorbutico come ci conferma coach Albanesi « Per dare seguito ad Udine dobbiamo crescere di rendimento ad ogni partita- ed il match con una squadra che al completo può puntare ai play off, è un test probante per noi- ci dice il tecnico lombardo- sapendo che loro proveranno a metterci i bastoni tra le ruote ed a confonderci le idee con continui cambi difensivi» Numeri alla mano si affrontano formazione che faticano in attacco, ma il coach biancorosso non da molto peso ai numeri «Il nostro obbiettivo è quello di alzare le qualità dei nostri tiri, sia con Bologna che ad Udine abbiamo preso buoni tiri sbagluandoli- sarei preoccupato se non prendessimo questi tiri- continua Albanesi- anche se in questo inizio di stagione abbiamo vissuto sulla grande intensità difensiva, che ci ha dato molta fiducia anche quando in attacco faticavamo».Si torna a giocare in casa, i tifosi hanno ancora l amaro in bocca per il ko contro Bologna « Ad Udine sono stati come sempre fantastici, vivere insieme con il loro calore e la loro passione non ha prezzo- gli dobbiamo fare un regalo, se lo meritano». Eh si coach, ma Costa Volpino non scenderà a Cento per essere vittima sacrificale anche perché vorrà cancellare lo 0 dei suoi precedenti viaggi, rispettivamente ad Orzinuovi e Crema
Gli avversari della Tramec: L`innesto dell’ ex Udine Riccardo Truccolo ala piccola che all’ esordio ha segnato 14 punti contro Lugo, ha dato equilibrio al quintetto di coach Crotti che con l ex bianconero schiera Simone Centanni (17,7 punti x match) nel ruolo di play, Filiberto Dri (10,2 punti ad incontro con il 27% da 3p), mentre sotto canestro vigileranno con ogni probabilità Marco Planezio (7,8 + 4,8 rimbalzi ad ogni gara) e l ex riminese Michele Squeo (10,8 punti+ 10,8 rimbalzi per match, 2 rimbalzista del girone).Dalla panchina cambi degli esterni sono Riccardo Belloni e Marco Di Gennaro, Manuel Meschino( 8,2 punti + 6,8 rimbalzi) ed Alessandro Spatti cambi di ali e pivot.Squadra che è 4a nel girone dalla lunetta (74% finora) e 4a ai rimbalzi (34,8 per gara 4 in meno di Cento che è 2a) mentre i bresciani dal campo hanno cifre più o meno simili dei padroni di casa (41% da 2p, 13a in classifica, 32% da 3p, 11a in graduatoria)
LA GIORNATA: Turno da brivido con due big match su tutti: Bologna-Udine (arbitri Bellucci- Venturi) e Lugo-Orzinuovi (Zangrando-Meneghini).Poi Pordenone- Bergamo (Gallo-DeBiase), Crema- Montichiari (Gazze`-Maccagni), Desio-Milano (Battisacco-Spinelli) ed in chiave salvezza Lecco- Trieste (Tarascio- Arbace)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here