Serie B. Qui Desio, l’Aurora prova a fare lo scherzo a Montichiari

di La Redazione

È una Rimadesio in difficoltà, con il morale sotto i tacchi dopo la pesante sconfitta subita in casa dall’Urania Milano, quella che si appresta a far visita nel pomeriggio di domenica alla quotata Contadi Castaldi Montichiari, squadra con un roster di livello che punta senza mezzi termini alla promozione. Coach Davide Villa dovrà toccare le corde giuste per rivitalizzare i suoi giocatori che sabato, soprattutto dal punto di vista dell’intensità e della voglia, non sono stati all’altezza della categoria. E’ vero che i blu-arancio sono stati martoriati sin dall’inizio della preparazione dagli infortuni (Gallazzi in netta ripresa, Meregalli out fino a gennaio e Villa fuori per almeno 2 settimane) ma questo non può giustificare la difesa a tratti imbarazzante vista nell’ultima uscita e la poca lucidità dell’attacco, che fatica molto soprattutto nel giro palla e nel tiro da fuori. Prima di tutto i brianzoli dovranno trovare il giusto atteggiamento, la voglia e l’intensità consone alla categoria per contrastare i bresciani, poi i risultati arriveranno anche nelle successive partite specialmente se i vari Masieri, Esposito, Gallazzi e Bossola riusciranno a dare il giusto contributo alla squadra diventando dei fattori nei momenti di difficoltà.

Montichiari è una squadra in salute, i ragazzi guidati da coach Cadeo viaggiano nella parte alta della classifica con 8 punti, frutto di 3 vittorie esterne su Pordenone, Bergamo e Crema e della vittoria casalinga contro Cento, diretta concorrente per la promozione. Il presidente Foschetti in estate ha allestito una rosa con molti giocatori provenienti dalle categorie superiori. Sono una squadra omogenea e profonda, girano praticamente in 8 e tra questi tutti hanno un impiego che va dai 20 ai 30 minuti per gara. I confermati dalla scorsa stagione sono: Perego, centro di 202 cm classe ’81 che viaggia in doppia doppia di media con 14.5 punti e 10.3 rimbalzi per partita; e Scanzi guardia del 1988 che viaggia a 8.8 punti di media ed è pericoloso da 3 con la sua percentuale del 41%. A dar man forte sotto canestro è arrivato l’esperto Cazzaniga, lungo di 207 cm prelevato da Legnano in estate dopo aver conquistato la promozione in A2 silver. Il classe ’78 ha una media di 9.5 punti per gara, realizzando da 2 con il 57 %. In cabina di regia troviamo Bonfiglio, la passata stagione tra gold e silver a Jesi e Chieti. Il play realizza 10.7 punti di media ed quello dei suoi che offre più assist, poco meno di 3 a gara. Al suo fianco troviamo Stojkov, classe 1989 che segna 8 punti a partita, serve 2 assist ed è molto pericoloso da dietro l’arco, dove realizza con il 42%. Anche lui è arrivato in estate dopo aver disputato il campionato in A2 gold con Torino. Completano un quintetto stellare le ali Infanti e Genovese arrivati rispettivamente da Ferrara e Roseto, entrambi dalla A2 silver. Infanti classe ’85 ha nel tiro da 3 la sua forza ( 43 %), viaggia a 9.5 punti di media e recupera 2 palloni a match, mentre Genovese ala di 197 cm trasforma poco più di 9 punti a gara.

Realisticamente parlando, alla luce di quello che si è visto nelle ultime uscite, Montichiari parte con il netto favore del pronostico ed un blitz di Desio sul campo dei bresciani sembra alquanto improbabile. Palla a due alle ore 18.00 di domenica al PalaGeorge di via Falcone, arbitreranno l’incontro i signori Pansecchi di Pavia e Langella di Vimercate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy