Serie B. Qui Monteroni: a Mola per ritrovare il riscatto

0

Dopo l’emozionante partita di Palermo (94-89), la Quarta Caffè-MD Discount Monteroni è pronta a ripartire dalle ottime cose viste sul parquet del Pala Cus: tanta energia, voglia di portare a casa la vittoria e un gruppo, compatto, che cresce di giornata in giornata. Il prossimo ostacolo dei ragazzi di coach Lezzi si chiama Geofarma Mola, avversario affrontato in più occasioni durante il precampionato. I baresi vengono dal k.o. in trasferta a Pescara, con l’Amatori (65-61) arrivato dopo un match equilibrato, in cui i ragazzi di coach Lotesoriere hanno dato del filo da torcere ai biancorossi.
In cabina di regia i biancoazzurri possono fare affidamento sul loro capitano, Simone Salamina, uno dei migliori tiratori dell’intero girone. Salamina (in passato ha indossato anche la divisa targata NPM) ha inoltre un’ottima visione di gioco che gli permette di trovare i pertugi nelle difese avversarie, cimentandosi in penetrazioni e assist precisi. Di fronte a lui Andrea Grosso. Il play arrivato in estate alla corte di coach Lezzi trascina i propri compagni con una saggezza tattica fuori dalla norma, gestendo i ritmi delle partite alla perfezione e assicurando la giusta leadership nei momenti “caldi”. In dubbio la presenza di Francesco Errico, elemento fondamentale per la panchina gialloblù, nonché giovanissimo atleta dall’indiscutibile talento.
Nello spot di “2” Francesco Didonna (classe ’94) è solito aiutare nella gestione degli schemi Salamina. Il giovane esterno sta viaggiando a 9.6 punti di media, segno di ottime capacità realizzative. Ancor meglio sta facendo il suo coetaneo avversario di giornata, Federico Ingrosso. La guardia salentina sembra aver trovato la giusta continuità nelle prestazioni, risultando uno dei migliori nella difficile partita contro l’Aquila Palermo. Sconvolgente la sicurezza nei propri mezzi se confrontata alla giovane età dell’atleta prelevato la scorsa stagione dalla New Basket Lecce.
A completare i due “pacchetti” esterni Andrea Chiriatti e Alessandro Potì. Il primo, dopo aver trascorso quattro stagioni nell’Ambrosia Bisceglie, ha firmato per Mola in estate, portando la sua grande determinazione. L’ala classe ’93 è un giocatore completo, difficile da affrontare. Dal canto suo, Potì sta vivendo una stagione in crescendo. Il salentino, dopo un primo momento in cui è entrato nei meccanismi di gioco di coach Lezzi, è finalmente una pietra angolare della squadra. Le sue giocate spettacolari illuminano spesso i palazzetti, i suoi punti e la sua difesa risultano indispensabili. Dalla panchina gialloblù è pronto ad alzarsi Francesco Leucci, classe ’95 in rapida ascesa.
Anche nel settore lunghi le sfide interessanti non mancano. Francesco Teofilo, esperto lungo classse ’80 se la vedrà con la freschezza del giovane e talentuoso Gianmarco Leggio, miglior realizzatore dei suoi nella sconfitta a Palermo (20 punti a referto per il ’94 arrivato dall’Enel Brindisi) e mina vagante del roster monteronese. I “mestieranti” Antonello Pavone e Cosimo De Giorgio proveranno a dare il loro contributo a partita in corso.
Sotto le plance il duello tutto esperienza tra Arcangelo Leo e Manuele Mocavero promette scintille. I due sono le punte di diamante delle rispettive squadre e, inoltre, i due migliori realizzatori. Leo si alternerà con Emanuele Musci, mentre Mocavero duetterà con il capitano del Monteroni, l’inossidabile e sempre pronto Alessandro Paiano.
Si prospetta una gara interessante, tra due team ricchi di talento. Monteroni cerca i due punti per rimanere nel gruppo di inseguitrici, mentre i padroni di casa del Mola tenteranno di tornare al successo dopo due giornate.
Il Pala “Pinto” di Mola, a partire dalle ore 18 di domenica 7 dicembre, stabilirà quale delle due formazioni meriterà di portare a casa il referto stampato su carta rosa.