Serie B. Qui Rimini: la LUISS al Flaminio per un match all’insegna dell’equilibrio

di Daniele Bacchi

Domenica 23/11 alle ore 18 al Flaminio arriva un’altra “romana”, e Rimini avrà l’occasione  per staccare un altro biglietto utile per migliorare la sua classifica in ottica “agognata salvezza”.

Avversaria mai incontrati, dai bianco-rossi, ma con un precedente vincente in riva all’Adriatico. Lo scorso marzo, qualificata come migliore seconda della serie C a metà campionato, vinse il titolo di coppa Italia serie C proprio qui alla fiera di Rimini, durante la tre-giorni baskettara della LNP. Formazione “universitaria” neopromossa dalla serie C girone E, finì poi seconda della scorsa stagione regolare e successivamente fu sconfitta in finale nel playoff dalla Stella Azzurra Viterbo, che incontreremo prossimamente. Si presenta con due successi complessivi in questo inizio di stagione, qualificandosi come virtuale capolista del gruppo di 6 formazioni della bassa classifica, ovvero: una di quelle contro le quali non si deve assolutamente perdere.

Mamma statistica dice che realizza 69,9 punti di media col 49% da 2 punti ed il 29% da tre; realizza il 59% ai liberi e cattura 34,4 rimbalzi a partita di cui 10 in attacco, a palle perse/recuperate vanta un 13,9/6,6 e “smazza” 10,1 assist.

Rimini risponde con 68,3 di media, tirando col 48% da 2 ed il 27% da 3. Ottiene il 73% ai liberi con 33,7 rimbalzi a partita di cui 10,1 in attacco. A perse/recuperate viaggia con 17,6/5,4 servendo 11,3 assist.

Riassumendo: Rimini è lì, ad un incollatura, nella valutazione di lega è penultima, preceduti di poco proprio dai capitolini che hanno solo due giocatori: Kavaric (16,6 e secondo marcatore del campionato) e Marzoli (11,6) stabilmente in doppia cifra, oltre ad altri tre (Marcon, Anselmi, Storchi) con un bottino da 8/9, mentre gli altri hanno fatturati decisamente più bassi. Andamento simile per i romagnoli, a dimostrazione che ci sarà da aspettarsi una partita molto equilibrata:  in doppia cifra ci sono infatti i soli Crotta e Chiera, ma quest’ultimo ha saltato le ultime due uscite, in prossimità troviamo Tassinari (9), Perin (9) e Cercolani (8,3) con Biordi Hadzic e Perez attorno ai 5/6 di media.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy