Serie B. Rieti difende il PalaSojourner, ma onore a Giulianova

0

La Prometeo Rieti torna al successo superando  Giulianova 71-65 ,ma non basta per migliorare la sua 3° posizione viste le contemporanee vittorie di Montegranaro e Palestrina.  Partita sicuramente non bellissima. Ma Rieti può finalmente festeggiare  il ritorno in campo di Nicolò Benedusi, dopo quasi 2 mesi di assenza, ed è un ritorno importante in ottica playoff per l’ala ligure che da sicuramente tanta energia e intensità alla squadra di coach Nunzi.

Partita si diceva non bellissima, Giulianova con la sua velocità e aggressività riesce a mettere in difficoltà i padroni di casa che dopo lo scivolone di Montegranaro hanno tutta la voglia di riscattarsi. Il  quintetto è il solito di quest’ultimo periodo, Stanic  Iannone  Granato Spizzichini e Rosignoli, gli ospiti rispondono con  Sacripante Pastore Papa De Angelis Diener. Il primo acuto è di Spizzichini, a cui risponde immediatamente Sacripante con una tripla. C’è equilibrio in campo, 8-8 al 5° , Papa approfitta di una palla rubata da Pastore e firma il vantaggio ospite sul 8-10, ma si scatena Spizzichini, l’ala grande romana mette a segno 7 punti consecutivi e Rieti va sul 15-12, entrano D’Arrigo e Feliciangeli per Rieti ed è proprio il veterano reatino a mettere una tripla, imitato da Stanic che manda Rieti al 1° riposo in vantaggio 21-12.

Sembrerebbe un vantaggio che possa narcotizzare la partita, ma chi rientra in campo narcotizzata è la Prometeo Rieti che per quasi 3 minuti non riesce nemmeno a tirare. Giulianova ne approfitta per portarsi sul 21-17 ma è Giampaoli con una bomba a sbloccare i padroni di casa, Gallerini non è in grandissima serata, dall’altra parte Nunzi ne approfitta con frenetici cambi, tenendo a lungo in campo il secondo quintetto, ma a 3’ dalla fine Giulianova è  sotto solo di 2 punti 27-25 con Gloria che fallisce il tiro del pareggio. Nunzi chiama time out cercando di scuotere i suoi ragazzi, dalla lunetta Stanic e Granato mettono a segno 5 punti consecutivi e Rieti rifiata, poi Granato si sblocca dall’arco dei 6,75 per il 35-27, Rieti sembra tornata in controllo della partita e va all’intervallo lungo in vantaggio 37-29 con un ottimo Spizzichini autore di 12 punti e 9 rimbalzi.

Nel 3° quarto Rieti potrebbe e dovrebbe chiudere il match, ma non è in una serata di particolare grazia e Giulianova ne approfitta, cercando di mettere in difficoltà i portatori di palla con pressing alto e tantissima intensità. Rieti soffre e Giulianova ne approfitta per tornare in partita con 2 bombe di Sacripante e Diener, l’inerzia della partita sembra girare a favore degli ospiti, Rieti non capitalizza un fallo tecnico fischiato a Diener e Sacripante firma la parità sul 40-40 a 6’ dal termine del quarto. Tripla di vitale importanza per Granato che permette alla Prometeo Rieti di rimettere la testa avanti, poi viene fischiato un fallo antisportivo a Pastore e un conseguente tecnico alla panchina abruzzese con Rieti che va sul 46-40. E’ il momento del rientro in campo di Nicolò Benedusi, e la standing ovation del pubblico per un giocatore amatissimo per la sua grandissima generosità.  La partita però non è assolutamente chiusa, Rieti mantiene un minimo vantaggio ma la Globo Giulianova ribatte colpo su colpo, Feliciangeli chiude il 3° quarto con la bomba del 58-50.

Nel quarto finale Rieti cerca subito di consolidare il vantaggio e chiudere il match Rosignoli e Giampaoli vanno ripetutamente a bersaglio, Giulianova prova a rispondere con Gloria e Sacripante,  a 7’  dalla fine il punteggio è 64-57 per i padroni di casa e rimane bloccato per 2’ con errori da ambo le parti,  lo sblocca Giampaoli con una tripla che sembrerebbe essere il sigillo sul match ma Giulianova non demorde e con Gallerini e De Angelis torna sul 67-62, la partita non è chiusa, ma ci pensano Giampaoli e iannone rientrato dopo quasi tutto il 2° tempo in panchina a siglare i canestri decisivi che mandano i titolo di coda su una partita non bellissima  e sicuramente molto più equilibrata di quello che si pensava. Alla fine il tecnico ospite Francani molto soddisfatto della prestazione dei suoi al cospetto di una big come Rieti, mentre Nunzi è apparso moderatamente soddisfatto, buon primo tempo e 2° con molti errori. Nota di merito per Rosignoli ottimo su entrambi i lati del campo e che è riuscito a portare giù 15 rimbalzi.

Ora per il campionato c’è il riposo per le feste pasquali, poi in campo per le ultime 2 giornate per definire la griglia di partenza dei playoff. Rieti è 3° e spera in uno scivolone di chi le è davanti per scalare posizioni, mantre Giulianova nonostante la sconfitta rimane 7°con la quasi certezza dei playoff vista la sconfitta di Porto S.Elpidio a Rimini.

L’analisi di coach Ernesto Francani:

“Esco soddisfatto dalla partita, contento dell’impegno che hanno messo i miei ragazzi.
Abbiamo tentato di alzare il più possibile il ritmo di gioco e di far giocare il meno possibile la pallacanestro usuale di Rieti. Gli unici rammarichi sono di aver preso tiri da tre puliti e di aver consentito 13 rimbalzi in attacco. Debbo veramente dire bravi ai miei ragazzi che si sono spesi all’impossibile in campo”

Coach Nunzi:

“Giulianova ha bisogno di questi ritmi per giocare certe partite e a noi danno fastidio. Giocando così hanno battuto Montegranaro e l’anno scorso Latina. Il primo tempo è stato di buonissimo livello, peccato che abbiamo capitalizzato poco quanto prodotto. La ripresa non è andata benissimo, siamo andati a sbattere contro la loro difesa, poi abbiamo trovate le linee di passaggio giuste ed i tiri con gli esterni e Feliciangeli.
Nel primo tempo, Spizzichini è stato super e di sostanza sotto canestro, da fuori.
Rosignoli fa tante cose, ha preso importanza su entrambi i lati del campo. Oggi aveva di fronte due lunghi diversi, uno dinamico e uno tecnico, ed è riuscito a tenerli entrambi. Feliciangeli è a posto fisicamente e bisogna gestire le sue energie, cercando di non spenderle nei momenti che non servono, ma dedicarle ai play off.
Sono stato fino all’ultimo indeciso se far giocare Benedusi oggi o aspettare i quindici giorni che ci dividono dal prossimo impegno di campionato, poi ho pensato che anche per pochi minuti era giusto dargli una ricompensa ed un piccolo aiuto per allenarsi sempre al massimo, se ce ne fosse bisogno. Lo staff medico ha detto che bisognava andare con cautela, ma anche che oggi poteva essere il giorno del rientro. Lui desiderava entrare. Io avevo un po’ paura perché ancora non è nelle condizioni migliori, ora abbiamo quindici giorni di allenamento e di riposo e può recuperare in maniera completa.
Con l’arrivo di D’Arrigo e il rientro di Benedusi i minuti di gioco si abbassano perchè la squadra è lunga e abbiamo tante rotazioni. L’importante è farsi trovare pronti e dare qualità in quello che si fa”.

NPC RIETI – GLOBO GIULIANOVA 71-65 (21-12, 37-29, 58-50)

NPC Rieti: Iannone 2, Stanic 12, Granta 13, Spizzichini 12, Rosignoli 10, Giampaoli 11, Benedusi, Feliciangeli 8, Ponziani, D’Arrigo. All: Nunzi.
Globo Giulianova: Gloria 15, De Angelis 7, Cianella, Sacripante 12, Diener 8, Mennilli 2, Papa 6, Magazzeni ne, Gallerini 7, Pastore 8. All: Francani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here