Serie B – Roseto cede nel finale, Ancona passa al PalaMaggetti

Roseto sconfitto al PalaMaggetti 83-87 dalla Luciana Mosconi Ancona. Match tirato e decisosi nel finale, dopo alcune occasioni sprecate da ambo le parti.

di Piergiorgio Stacchiotti

LIOFILCHEM ROSETO – LUCIANA MOSCONI ANCONA 83-87 (25-25;  23-25; 16-20; 19-17)

 

ROSETO: Pedicone n.e, Di Emidio 10, Cocciaretto n.e, Sebastianelli n.e, Palmucci n.e, Ruggiero 16, Pastore 7, Amoroso 5, Llukacej n.e, Nikolic 15, Serafini 8, Lucarelli 22. Coach Tony Trullo

ANCONA: Aguzzoli, Centanni 14, Potì 4, Oboe 12, Caverni 10, Colombo 6, Mancini n.e, Paesano 16, Rossi n.e, Leggio 25, Carboni n.e, Anibaldi n.e. Coach Stefano Rajola

ARBITRI: Picchi e Barbieri

Note: tiri da due Roseto 21/38, Ancona 16/36. Tiri da tre 8/27, 13/25. Tiri liberi 17/25, 16/26. Rimbalzi 40 (31+9), 38(32+6)

 

Secondo ko consecutivo per la Liofilchem Roseto, sconfitta al PalaMaggetti 83-87 dalla Luciana Mosconi Ancona. Match tirato e decisosi nel finale, dopo alcune occasioni sprecate da ambo le parti.

I biancazzurri cominciano il match andando a bersaglio con Di Emidio e Lucarelli, Ancona invece si sblocca più tardi con Paesano. Dopo un primo tentativo di allungo rosetano, gli ospiti passano a condurre 9-10 con cinque punti in fila siglati da Leggio. 11-13 con una nuova bomba allo scoccare del 5’ del numero 8 dorico. Valerio Amoroso bagna il proprio ingresso in campo con una tripla, a cui segue un 2+1 di Lucarelli che riporta i padroni di casa avanti nel punteggio. Continua però a regnare l’equilibrio, con sorpassi dell’una e dell’altra squadra. Un siluro dalla lunghissima distanza di Oboe al suono della sirena chiude la frazione sul 25-25.

Il secondo periodo si apre con la terza tripla su altrettanti tentativi di Leggio, che continua ad essere una costante spina nel fianco per la difesa rosetana ma dall’altra parte c’è Lucarelli a limitare i danni per i ragazzi di Trullo. Le nuove bombe di Paesano e Centanni permettono poi alla Luciana Mosconi di volare sul 36-43 a metà quarto. Roseto però in un paio di minuti riesce a colmare interamente il divario con sette punti consecutivi che inducono Rajola a chiamare time-out. Dopo un ½ di Paesano dalla lunetta, la Liofilchem caccia la freccia con la seconda bomba personale di Ruggiero. Leggio però continua ad essere una furia; si va così all’intervallo con Ancona avanti 48-50 e con il proprio fromboliere a quota 22 punti (3/3 ai liberi, 2/2 da 2 e 5/6 da 3).

Nikolic riporta la gara in parità alla ripresa del gioco, ben servito da Pastore. Non si segna per due minuti, prima che Serafini regali un momentaneo vantaggio alla Liofilchem e che Potì replichi realizzando i primi punti del proprio match. 53-54 il risultato al 25’. La partita continua ad essere piacevole ed avvincente, con i quintetti che ribattono colpo su colpo. Il trend cambia solamente nell’ultimo minuto e mezzo, con gli ospiti che timbrano con Centanni e Colombo, a differenza  dei biancazzurri che vanno in bianco. Nei secondi conclusivi del terzo periodo,  2/2 dalla lunetta di Centanni e ½ di Lucarelli: a rimbalzo però viene ravvisato un fallo di Amoroso che manda sulla linea della carità Colombo, che sfrutta solo a metà le due nuove opportunità al tiro. Il terzo quarto termina così sul 64-70.

Nei primi due minuti dell’ultimo periodo, Roseto assottiglia il divario grazie a una tripla di Ruggiero. Trullo però perde a 7’30” dalla fine Serafini per raggiunto limite di falli. Ancona segna il primo canestro del quarto con Paesano dopo oltre tre minuti, ma i padroni di casa non sono in grado di fare meglio. Leggio segna il primo punto del secondo tempo dalla lunetta e Potì realizza in penetrazione: i dorici volano sul +9. 69-78 al 35’ dopo i canestri di Lucarelli e Leggio.

Time-out Rajola sul 72-78 a 3’35”dalla fine. Roseto -3 al 37’ con un siluro di Lucarelli, per poi sprecare con Nikolic l’opportunità di avvicinarsi ulteriormente;  così Centanni punisce sull’attacco seguente la difesa di casa, che persiste a mantenere troppo spesso anche in partita le distanze anti Covid, con una bomba. Dopo un canestro di Di Emidio, la Mosconi colpisce ancora da lontano con Oboè: 77-84 con 100 secondi da giocare.

Ospiti con quattro punti di vantaggio ad un minuto dalla fine. Ruggiero da tre sigla il -1 a 35”dal termine delle ostilità: time-out Ancona. Leggio commette fallo in attacco: la Liofilchem si ritrova così tra le mani la palla della vittoria con 14 secondi da giocare, Di Emidio però vede Lucarelli libero sotto canestro ma non riesce a dosare la forza , buttando la palla alle ortiche. Centanni dalla lunetta fa ½, riportando i suoi sul +2. Roseto avrebbe una nuova opportunità per vincerla ma butta fuori un’altra palla. Oboè dalla lunetta fa 2/2 e mette la parola fine ad un match avvincente ed aperto fino all’ultimo, che si conclude sull’83-87.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy