Serie B – San Miniato batte Livorno negli ultimi secondi

0

La Patrie Etrusca San Miniato – Unicusano Pielle Livorno 80 – 78

Etrusca San Miniato: Mastrangelo 22, Lorenzetti 23, Benites 7, Candotto 2, Caversazio 15, Bellachioma, Tamburini ne, Quartuccio 3, Capozio 2, Tozzi 6, Scomparin ne, Ermelani ne. All Marchini Ass. Regoli e Latini

Pielle: Giachetti ne, Fin 6, Paoli ne, Tempestini 5, Pederzini 23, Lemmi 9, Lenti 20, Salvadori 5, Di Sacco ne, Drocker 10. All. Da Prato Ass. Belletti

Esordio casalingo positivo per l’Etrusca, che ha la meglio su Pielle Livorno, alla fine di un gara giocata sul filo dell’equilibrio e risolta al fotofinish. Subito grande partenza dei ragazzi di coach Alessio Marchini, che riescono ad imporre un ritmo infernale alla gara, con San Miniato che vola subito dopo cinque minuti sul 16 a 2, con Mastrangelo e Lorenzetti, top scorer a fine gara con 23 punti, sugli scudi. Coach Da Prato si affida alla difesa a zona per togliere ritmo all’attacco dei pisani e riesce a ricucire lo svantaggio alla fine della prima frazione, che grazie ai canestri di Lenti si chiude sul 24 a 16. Il secondo quarto vede la gara in equilibrio, con l’Etrusca che mantiene il vantaggio, nonostante le basse percentuali al tiro, ma Pielle si avvicina ancora con Pederzini e Drocker fino al 42 a 37 all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi sono ancora i biancorossi ad allungare, con due bombe di Tozzi e una di Quartuccio, ma Pielle sa ancora reagire, con i canestri di un grande Pederzini, top scorer dei suoi con 23 punti, e, grazie a due bombe consecutive di Fin, impatta la gara sul 61 a 61. L’ultima frazione inizia con l’Etrusca avanti di solo due lunghezze e tutto il tempino si gioca sul filo dell’equilibrio: i livornesi riescono a trovare anche il vantaggio con il canestro di Lemmi, ma per l’Etrusca sale in cattedra Caversazio, autore di una grande prova nell’ultima frazione, riportando avanti i padroni di casa. La gara si risolve negli ultimi possessi, con le giocate decisive di Benites e Lorenzetti da una parte, e il tiro alla scadere di Pederzini che si spegne sul ferro, con l’Etrusca che può giustamente festeggiare una gara condotta per circa 37 minuti, di fronte ad un avversario di assoluto livello e blasone, davanti ad una bellissima cornice di pubblico. 

Ufficio stampa Etrusca Basket

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here