Serie B – San Miniato molla nel rush finale, ad esultare è Cecina

Serie B – San Miniato molla nel rush finale, ad esultare è Cecina

Gay chiude con ben 28 punti in una lotta serrata con Carpenzano (22). Ventello anche per Banti.

di La Redazione

Blukart Etrusca San Miniato – Basket Cecina 74 – 82

Blukart: Carpanzano 22 , Enihe 11, Neri 2, Ciano ne, Benites 5, Moretti 7, Regoli ne, Morciano 5, Caversazio 6, Capozio 2, Quartuccio 4, Tozzi 10. All. Barsotti Ass. Miniati, Carlotti e Latini

Cecina: Gay 28, Tomcic, Gnecchi 13, Barontini 1, Vavoli, Guaiana 5, Banti 20, Sabatino 4, Salvadori 11, Pistillo, Trassinelli ne. All. Russo Ass. Pio e Elmi

Parziali: 18 – 20, 32 – 42, 59 – 59, 74 – 82

Arbitri: Cristiano Giusto di Albignasego (PD) e Diego Secchieri di Venezia 

 

Prima sconfitta stagionale per la Blukart, che non riesce a imporre il ritmo e l’intensità delle prime due giornate di campionato e Cecina riesce a passare al PalaCreditAgricole. Fin dalle prime battute di gara gli ospiti riescono a imporre il loro gioco in attacco, con Flavio Gay, top scorer della gara con ben 28 punti, che riesce a mettere in grave difficoltà la difesa dei ragazzi di coach Barsotti; Enihe e compagni si affidano in fase offensiva troppo al tiro dall’arco, con percentuali troppe basse, e solo Carpanzano, miglior marcatore dei suoi con 22 punti a fine partita, riesce a ricucire sul finale del quarto fino al 18 a 20. Nella seconda frazione la musica sembra cambiare, con Morciano che guida i suoi sul +5, ma l’inerzia ripassa velocemente dalla parte dei cecinesi, che con Gnecchi trovano il massimo vantaggio di 10 punti all’intervallo, sul 32 a 42. Al rientro dagli spogliatoi arriva la reazione di Quartuccio e compagni, che riescono a rientrare in gara dopo pochi minuti, con i canestri di Enihe e Carpanzano, con il lungo Banti, autore di 20 punti a fine match, a tenere agganciata alla gara Cecina; il canestro di Capozio allo scadere del tempo impatta la gara sul 59 a 59 e inaugura un’ultima frazione di grande equilibrio. Il finale di gara premia Cecina, che fra sorpassi e controsorpassi, trova prima la bomba di Banti, poi due bombe da distanza siderale di Flavio Gay, che piegano la resistenza di una Etrusca incapace per tutta la gara di esprimere il suo proverbiale gioco. “Purtroppo alla vigilia del match temevo una gara più sprecisa rispetto alle prime due di campionato e puntualmente è arrivata, affrontando il match di oggi con un eccesso di fiducia dopo due buone prove” il commento a caldo di coach Federico Barsotti “Non possiamo analizzare questa gara basandoci sugli episodi nel finale di gara. Dobbiamo ammettere, prima di tutto che non è stata la partita che avevamo preparato, con continui alti e bassi da parte di tutti i miei ragazzi. Gli episodi nel finale della gara hanno premiato la squadra che ha giocato la gara più coraggiosa e devo fare i miei complimenti a Cecina. Di sicuro dobbiamo valutare questa gara come un’occasione persa dopo il percorso fatto fin qui, ma, se siamo bravi, dobbiamo trovare in questa sconfitta uno spunto per crescere. Ci aspetta un tour de force questa settimana, con il derby con Empoli di mercoledì e la gara casalinga con Piombino domenica: la sconfitta di oggi ci deve dare la forza di lavorare sui nostri errori e giocare due gare di grande solidità e forza mentale.”.

 

 

Uff stampa Etrusca San Miniato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy