Serie B – San Miniato vince e convince sul parquet di Empoli

di Federico Di Domenico

Il derby della Statale 67 prende la via di San Miniato. E c’è davvero poco da obiettare sul 60-84 finale per la Blukart che sta davanti praticamente sempre e riesce a controbattere bene quando la Computer Gross, nella seconda metà della terza frazione, aumenta l’intensità difensiva e prova a rientrare. La squadra di coach Marchini cede poi nel finale, quando incassa un parziale di 10-25 mollando di testa ed incassando, di conseguenza, un pesante meno 24. Che il divario finale sia eccessivo è probabile, ma di sicuro la squadra ha bisogno di un cambio di passo e di avere qualcosa in più dai suoi giocatori più importanti. Domenica i biancorossi saranno di scena a Piombino, salvo poi affrontare due gare interne con Cecina e Firenze. Tre gare che saranno fondamentali per chiudere bene questa pima metà di campionato.

Crespi e Lorenzetti aprono il derby e Tozzi firma il primo vantaggio che poi la Bulkart non mollerà più. Dopo un gioco da tre punti di Villa, San Miniato prova a scappare e tocca il più 10 con la prima tripla della partita a firma Carpanzano. Restelli sblocca finalmente anche l’Use al tiro pesante ed al 10’ siamo 21-26. Sesoldi entra in campo e mette la tripla del 24-28. Qui ecco un parziale di 3-8 che porta la forbice sul meno 12 (24-36) e, nonostante la zona biancorossa, Lorenzetti firma il 27-41. La tripla sulla sirena di Vanin manda le squadre al riposo sul 32-41. La terza frazione è la migliore per i biancorossi. La Computer Gross si riavvicina spesso, prima con Villa ed Ingrosso sul 40-47, poi un paio di volta ancora con Villa ma puntualmente la Blukart trova sempre il modo di reagire con due triple di Benites che sono fondamentali. Al 30’ siamo 50-59 e nell’ultima frazione si capisce che San Miniato ha un atteggiamento diverso. Sul 52-61 di Antonini, Caversazio trova le due bombe che spezzano la partita. Quando poi Tozzi segna su palla recuperata per l’Use è la mazzata finale. La squadra biancorossa sparisce dal campo e così arrivare al 60-84 è inevitabile anche perché non fa parte della filosofia di San Miniato alzare il piede del gas. Un tempo succedeva anche all’Use.

60-84

USE COMPUTER GROSS

Sesoldi 5, Turini 3, Falaschi 2, Giannone ne, Mazzoni ne, Cerchiaro ne, Antonni 5, Ingrosso 6, Crespi 12, Villa 14, Vanin 7, Restelli 6. All. Marchini (ass. Corbinelli/Valentino)

BLUKART SAN MINIATO

Quartuccio 5, Carpanzano 14, Caversazio 13, Benites 8, Tozzi 10, Ermelani, Lorenzetti 19, Capozio, Neri 13, Federico Regoli 2, Bellachioma, Francesco Regoli. All. Barsotti (ass. Miniati/Carlotti)

Arbitri; Marzo di lecce e Nonna di Casamassima

Parziali: 21-26, 32-41 (11-15), 50-59 (18-18), 60-84 (10-25)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy