Serie B – San Severo-Palestrina: la finale presentata da Salvemini e Lulli

I due coach fanno il punto della stagione delle loro squadre alla vigilia della finale.

di Simone Franco

L’Allianz Pazienza Cestistica San Severo ha vinto il girone C con ben 26 vittorie e solo 4 sconfitte segnando 81,1 punti di media a gara. Nei playoff ha superato con relativa facilità Scauri in due partite e poi ha avuto la meglio per 3-2 contro Salerno al termine di una serie piuttosto combattuta decisa da un perfetto quinto match. Coach Salvemini ci parla di quanto fatto finora dalla sua squadra: “Abbiamo fatto qualcosa di incredibile fino ad ora vincendo il nostro girone con molte giornate di anticipo. Nei playoff, dopo il 2-0 con Scauri, abbiamo perso due partite fuori casa contro una squadra molto forte come Salerno una delle quali peraltro con un canestro sulla sirena da metà campo e comunque credo che alla fine queste sconfitte ci abbiano aiutato a mantenere alta la concentrazione e lo si è visto anche in gara 5 nella quale abbiamo fatto vedere quelli che siamo.” E ora la finale contro Palestrina: “Sarà una sfida molto difficile contro una squadra molto ben allenata che arriva fra l’altro alla seconda finale consecutiva e ciò dimostra la forza mentale della quale dispongono. Oltretutto del loro lungo roster fanno parte giocatori come Visnjic e Barsanti che un anno fa hanno conquistato la promozione e quindi dovremo essere bravissimi ad esprimere al meglio il nostro gioco ed a sfruttare anche il vantaggio del fattore campo che per noi ha una rilevanza se possibile ancora maggiore.”
La Citysightseeing Palestrina ha terminato al secondo posto il girone D con 24 vittorie e 6 sconfitte di cui una soltanto in casa con ben 88,5 punti di media segnati. Nei playoff ha battuto in tre partite Campli e poi ha superato per 3-1 la Stella Azzurra Roma con le prime due gare vinte nel finale, una delle quali al termine anche di un tempo supplementare. Coach Lulli riepiloga così l’annata della sua squadra: “E’ stata una stagione molto positiva, dispiace solo aver perso il primo posto anche a causa di qualche intoppo fisico, primo fra tutti il problema al ginocchio che ha costretto Visnjic ad un riposo forzato. In ogni caso l’idea di costruire una squadra capace di attaccare e produrre tanti possessi, a scapito un po’ della difesa, ha pagato e di questo sono contento. Nei playoff abbiamo avuto un tabellone secondo me alquanto difficile e ne siamo usciti bene anche se in trasferta non siamo stati molto solidi mentalmente e questo ci ha condizionato.” Adesso la finale contro San Severo: “E’ un’ottima squadra ben allenata che ha lunghi atipici che hanno tiro da fuori e poi in casa gioca in campo aperto sospinta dal suo pubblico, per noi sarà molto importante sin da gara 1 avere un importante impatto fisico e difensivo senza tralasciare il fatto che conterà molto anche l’aspetto nervoso e mentale. In ogni caso nonostante qualche problema fisico che bene o male riguarda tutte le squadre, arriviamo a questo appuntamento abbastanza bene, ora toccherà a me ed al mio staff gestire le energie, dovremo essere bravi giocando ogni 48 ore.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy