Serie B – San Vendemiano cade a Vicenza in un match senza storia

di Federico Di Domenico
La squadra di Mian subisce nei primi due quarti le iniziative dei padroni di casa senza risultare pericolosa in attacco, dove segna solo 23 punti subendone ben 43. Vana la rimonta che si ferma a due minuti dalla fine.
Irriconoscibile e insolitamente nervosa, a distanza di una settimana dalla buona prestazione casalinga nell’esordio contro l’Antenore, la truppa bianconera veste con anticipo i panni della vittima sacrificale al cospetto di una squadra forte e solida come la Tramarossa. La squadra di coach Ciocca è avversario di rango al quale la Rucker ha di fatto regalato due tempi di gioco, non riuscendo né a difendere come è solita fare né ad essere produttiva in attacco. I parziali sono chiari: 19-12 e 24-11 fotografano le difficoltà incontrate nel primo tempo dal team di coach Mian.
Malbasa in quintetto al posto di Nicoli è l’unica novità rispetto alle gare precedenti, con la Belcorvo che manda in campo Tassinari, Siberna, Gatto e Vedovato. Ciocca si affida a Hidalgo, Cernivani, Chiti, Bastone e Corral. Passano tre minuti e Vicenza, che si schiera subito a zona, vola con tre triple (11-2) costringendo Mian al primo time out. Hidalgo continua a dettare ritmi e passaggi, Corral crea più di qualche grattacapo in area, Vedovato ribatte a rimbalzo e anche andando a canestro, ma la Rucker Sanve fatica a trovare il suo solito ritmo offensivo. Chiti, Petracca e Zampogna sono micidiali in transizione, Vicenza non cala di intensità mettendo a nudo azione dopo azione le cattive percentuali al tiro di Tassinari e compagni, che parlano di 1/11 da 3, 7/25 da 2 e 6/12 ai liberi. Una tripla di Piccoli fissa il 43-23 con cui si va all’intervallo lungo.
Serve cambiare per provare la rimonta, così la Belcorvo mette in campo le stesse armi usate da Vicenza: difesa a tutto campo per rubare secondi e rompere il ritmo dell’attacco, una zona che leva qualche certezza ai padroni di casa regalando fiducia, azione dopo azione, a Gatto e Vedovato che concretizzano le palle recuperate da una difesa finalmente efficace. Due triple di Siberna e una di Gatto rianimano la Belcorvo anche dai 6.75 e portano a 10 i punti di svantaggio a chiusura del terzo periodo.
Il match riaperto dagli ospiti sembra chiudersi a favore di Vicenza che con uno scatenato Zampogna realizza 8 punti consecutivi per il +17 interno. Due palle perse della Belcorvo non lasciano grandi speranze ma quando tutto sembra finito arriva la reazione guidata da Gatto, Vedovato e Tassinari. Si passa dal 67-50 al 67-61 a meno di 4 minuti alla fine. E’ il momento decisivo della partita in cui non si deve sbagliare nulla per completare una rimonta che ora sembra possibile. Purtroppo, però, dopo un’ottima difesa che costringe Vicenza alla violazione dei 24”, due triple aperte non vanno a segno a cui seguono tre palle perse consecutive per una Belcorvo che arriva anche al -5 (69-64) a un minuto dal termine. Una distrazione difensiva su rimessa dal fondo regala a Cernivani un gioco da 3 punti che chiude ogni speranza e regala una meritata vittoria ai padroni di casa.
Coach Mian analizza così a caldo il match: “Siamo mancati sia in attacco sia in difesa, non capendo stasera che la pallacanestro va giocata con un approccio fisico importante. Vicenza l’ha messo in campo e noi no. Sapevamo che la partita sarebbe stata impegnativa, dovevamo essere mentalmente e fisicamente più solidi, purtroppo non ci siamo riusciti. In una serata in cui le cattive percentuali ci hanno levato sicurezze, avremmo dovuto comprendere prima che è con una difesa tosta, dura, combattiva che si rimette in piedi un match nato storto. Arrivati a -5, poi, la stanchezza della rimonta ci ha fatto commettere alcuni errori che abbiamo pagato a carissimo prezzo. La zona del secondo tempo? Per rimettersi in carreggiata abbiamo provato a cambiare le carte in tavola. Il nostro obiettivo principale sarà capire in settimana gli errori commessi stasera, siamo giovani e queste sono occasioni d’oro per crescere come singoli e come gruppo”.
Dopo quella di Vicenza, capitan Rossetto e compagni sono attesi da un’altra trasferta. Per il terzo turno, infatti, il calendario prevede il match in casa del Vega Mestre, in programma Domenica 13 al Palazzetto dello Sport di Trivignano con inizio alle 18.
TRAMAROSSA VICENZA-BELCORVO RUCKER SAN VENDEMIANO 75-64
VICENZA: Cernivani 6, Bastone 6, Corral 11, Sequani, Petracca 7, Piccoli 5, Hidalgo 12, Chiti 12, Zampogna 16, Visentin. All. Ciocca
RUCKER SANVE: Tassinari 9, Vedovato 16, Durante 2, Siberna 13, Nicoli, Rossetto, Malbasa 9, Gatto 15, Bettiol, Visentin, Ballaben. All. Mian
Parziali: 19-12; 42-23; 56-46
Arbitri: Roiaz e Andretta
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy