Serie B. Serata storta per l’Alto Sebino, Crema corsara al PalaRomele

0

VIVIGAS ALTO SEBINO – EROGASMET CREMA 67 – 86
( 14-24 , 31-42 , 53-68 )

VIVIGAS : Centanni 28 , Planezio 2 , Meschino 9 , Belloni 4 , Mascarino ne , Truccolo 0 , Spatti 12 , Franzoni 9 , Pasini 0 , Di Gennaro 3. Coach : Crotti.
CREMA : Zanella 23 , Del Sorbo 25 , Tagliaferri 0 , Tardito 2 , Manuelli 6 , Airini 0 , Persico 4 , Cardellini 12 , Fontana 0 , Ferri 14. Coach : Baldiraghi

Arbitri : D’Orazio di Vittorio Veneto e Colazzo di Milano Tiri liberi : Vivigas 12/20 Crema 15/21 Usciti per 5 falli : Nessuno Spettatori : 350 circa.

Sconfitta netta e inconfutabile quella incassata da una opaca Vivigas al PalaRomele al cospetto di una Erogasmet capace di far fruttare al meglio le doti che tutti gli addetti ai lavori le hanno sempre riconosciuto e che solo la classifica finora non ha premiato a dovere.Coach Crotti deve rinunciare a Squeo (in tribuna con problemi alla caviglia) e recupera Mattia Franzoni ma dovra’ poi rinunciare durante la gara a Truccolo incorso in un incidente (ma guarda un po’ !) di percorso.Primo periodo di completa marca ospite visto che i ragazzi di coach Baldiraghi colpiscono con continuita’ la difesa locale che fatica a trovare le
giuste contromisure poggiando poi sul solo Centanni in fase offensiva (14-24 al decimo).Il leit motive non cambia di molto anche nel secondo periodo visto che dopo la fugace fiammata Vivigas (23-29 al quindicesimo) sono ancora Zanella e Del Sorbo a salire in cattedra portando il vantaggio cremasco nuovamente in doppia cifra fino al +11 dell’intervallo lungo (31-42).Al rientro dagli spogliatoi gli Altosebini
tentano nuovamente di rientrare in partita ma la lucidita’ non e’ davvero nelle corde dei ragazzi di coach Crotti in questa serata e Crema infatti continua a macinare il suo gioco agonistico-muscolare che lentamente “macina” i bianco –blu (53-68 al trentesimo).Gli ultimi dieci minuti di gioco non hanno di fatto storia visto che gli ospiti continuano a mantenere salde le mani sulla partita ampliando anche il
divario a proprio favore e andando a legittimare un successo cristallino che rilancia la corsa della Baldiraghi’s Band ora appaiata in classifica alla Vivigas.Serata dunque storta per Meschino e C. mai veramente capaci di calarsi nell’agone della partita e chiamati ora ad una settimana di preparazione in vista dell’impegnativa trasferta in quel di Lugo di Romagna per cercare di ritrovare la giusta quadratura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here