Serie B. Sprint Agropoli contro Catanzaro, un Marulli sensazionale per difendere il primato

0

La BCC riacciuffa una partita complessa, dopo essere stata sotto nel punteggio per larghi tratti del match, affidandosi a Marulli e Serino, con il playmaker che nell’ultima frazione ne mette 11, con ben tre triple in poco più di un minuto.

In un “PalaDiConcilio” strapieno, le due compagini si affrontano a viso aperto e senza esclusioni di colpi. Le difese hanno la meglio nella prima parte del match match, in cui l’agonismo e la fisicità dei due roster non permette alcun canestro facile. Gli ospiti fuggono sul +5 (11-16), grazie alla prestanza nel pitturato del pivot Fall e a un indemoniato Scuderi. Paternoster è costretto a rinunciare a Spinelli per un problema di falli già nel primo quarto. Nella seconda frazione, i delfini non riescono a trovare ritmo in attacco, contro la rocciosa zona avversaria, e soprattutto le percentuali dall’arco stentano a decollare, stimolando gli uomini di coach Tunno a difendere energicamente l’area. Dalla parte opposta, le scorribande di Scuderi a centro area generano tiri aperti e una maggiore fluidità nella circolazione di palla. A sfruttare gli spazi ci pensano Fall e Carpanzano che guidano i calabresi fino al +12. Dopo la sosta lunga, gli uomini di Paternoster alzano l’intensità difensiva e anche il pubblico si risveglia un po’ dal torpore iniziale dando coraggio ai beniamini sul parquet. Serino riprende a lavorare ai fianchi la difesa ospite e produce sia in post che dalla lunetta, rosicchiando possesso su possesso il vantaggio dei giallo-rossi. Un suo canestro riporta i cilentani fino al -4. Alla sirena del 3° quarto il punteggio è di 46-53 però, grazie ad una tripla di Naso. Negli ultimi 10 minuti, gli attacchi ospiti sono caotici e poco lucidi, Scuderi è ben imbrigliato e la prepotenza fisica di Fall viene smorzata da una stoppata di Molinaro. Entra maggiormente in partita Romano, che sia dalla lunetta e poi grazie al tiro dalla distanza, manda in visibilio il pubblico agropolese per il 56-55. Nei minuti seguenti comincia il Marulli-show, prima serve un delizioso assist per la schiacciata di Molinaro, poi tira da 10 metri con imbarazzante disinvoltura per il +7. Non sazio, piazza altre due triple micidiali, lasciando estasiato il pubblico presente e ponendo fine a ogni possibilità di rimonta di Catanzaro. Alla sirena, l’Agropoli vince con lo score di 71-65, centrando un successo fondamentale per la difesa del primato in classifica.

TABELLINI

AGROPOLI: Romano 15, Serino 19, Molinaro 10, Spinelli, Marulli 20, Iurato, Di Lascio, Borrelli 2, Palma, Birindelli 5. All: Paternoster

CATANZARO: Carpanzano 9, Battaglia 9, Scuderi 15, Sereni 4, Fall 18, Fratto, Naso 6, Ippolito 2, Zofrea, Morici 2. All: Tunno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here