Serie B – Sul campo di Sant’Antimo arriva un’altra vittoria per la Real Sebastiani Rieti

di Federico Di Domenico

Nella terza giornata del campionato nazionale di serie B, la Real Sebastiani Rieti sbanca il PalaPuca di Sant’Antimo battendo 76-82 un’ottima PSA, in partita fino alla fine e per lunghi tratti avanti nel punteggio, anche di 10 punti. Una vittoria sofferta, arrivata però al termine di 40′ intensi, con continui capovolgimenti di fronte, decisi tra la fine del terzo quarto e la metà dell’ultimo da un Federico Loschi stratosferico che oltre a mettere a segno 25 punti (Mvp con 27 di valutazione complessiva), prende per mano la squadra e dà la spallata decisiva insieme a Traini, poi uscito per 5 falli. Con questa vittoria la RSR sale a quota 4 punti in classifica ed ora si prepara per la prossima partita in programma domenica 20 dicembre contro la Scandone Avelino reduce dal successo nel derby con Pozzuoli (73-70).

LA CRONACA

Il primo punto della gara lo mette a segno Sant’Antimo con Dri (1/2 dalla lunetta) dopo oltre un minuto di gioco, al quale risponde l’ex di turno Provenzani, seguito a ruota dalla prima tripla di giornata di Ndoja (3-5), Gara gradevole, Psa efficace in penetrazione, RSR con ottime percentuali dalla lunga distanza con Loschi e Traini e a 4′ dalla fine del primo quarto il 12-15 è un avvio promettente. Sant’Antimo non demorde e dopo il 2/2 di Dri dai liberi, con Milojevic trova il canestro del 17-17 e ancora con Dri il canestro del sorpasso (19-17). Bottioni dall’altra parte non sbaglia e, da posizione defilata, trova il  suo primo canestro (21-19), ma Sergio con una tripla scappa sul 24-19. Antisportivo per Dri a 00’34”, la RSR capitalizza la chiamata e dopo i liberi di Bottioni, sul possesso successivo guadagna altri due tiri dalla lunetta, da dove però Cena fa 1/2 (24-22). L’ultimo acuto del primo quarto, però, è della PSA che con Carnovali fissa il punteggio sul 26-22.

Traini apre le danze del secondo quarto (26-24), Milosevic gli risponde subito (28-24), poi salgono alla ribalta le due difese che “sporcano” molti palloni. Ci pensa Drigo con una conclusione dall’arco a riportare la RSR a -1 (28-27). Loschi sbaglia da fuori, Cantone no e si torna sul +4 per la PSA (31-27). Traini in area commette infrazione di passi, la PSA ringrazia e con Sergio indovina l’ennesima conclusione dai 6,75 e allunga sul 34-27. Bottioni fa 1/2 dalla lunetta, Sabbatino con un semi-gancio indovina il canestro e la PSA scappa ancora (36-28) segnando il massimo vantaggio della gara. La RSR è in difficoltà, Casini commette fallo in attacco, Milojevic allunga sul +10, poi un guasto ai tabelloni del Palasport interrompe temporaneamente la gara. Si riprende dopo 10′ e Casini dalla lunetta mette a segno il suo primo punto (38-29). Ancora Carnovali da tre, Di Pizzo rintuzza (41-31), poi Casini commette fallo e Milosevic fa 0/2 dai liberi a 2’00” dal riposo lungo. Sergio sbaglia da sotto, poi commette un antisportivo, Bottioni fa 1/2 dalla lunetta e sul possesso successivo Loschi subisce fallo consentendo al numero 11 reatino di accorciare ulteriormente le distanze (41-34) nonostante il 50% della realizzazione. Ndoja sbaglia da tre, ma non da sotto canestro (41-36). Carnovali sulla sirena brucia la retina e chiude il secondo quarto sul 43-36.

Al ritorno in campo Ndoja trova il primo canestro del terzo quarto (43-38), lo stesso italo-albanese sbaglia una successiva conclusione, ma la RSR resta in attacco, ma la conclusione di Loschi da fuori area è corta. la PSA però, non ne approfitta, la RSR è assolutamente in partita e sul contropiede di Traini il -3  conforta la formazione reatina (43-40). Sabbatino sbaglia da tre (ferro), Vangelov commette fallo su Loschi lanciato a canestro ed il 2/2 dell’ala dalla lunetta consente alla RSR di restare agganciata alla gara. Di Pizzo penetra, va a canestro, ma il libero aggiuntivo sbatte sul ferro (47-44). Drigo invece non tradisce e il suo 2/2 vale il -1 dalla PSA (47-46). E’ la scossa decisiva, perché Loschi sull’azione successiva opera il sorpasso (47-48) dopo un gap che aveva toccato anche il +10, spazzato via con un parziale di 12-4 in appena 5′. Tecnico fischiato a coach Righetti per proteste, ma la PSA dopo il libero realizzato da Sergio, non sfrutta il possesso e Loschi fa 48-50. Pareggia Sergio dalla lunetta, poi Di Pizzo da sotto riceve e deposita a canestro (50-52). Si accende la gara: Loschi realizza, Carnovali anche (da tre), poi l’ex Provenzani imita il suo compagno di squadra (53-56). La PSA opera il controsorpasso con Milosevic dopo l’errore di Loschi da fuori. Lo stesso Loschi poi subisce fallo da Dri: per gli arbitri è antisportivo e il numero 5 della PSA finisce anzitempo la gara (quarto e quinto fallo). Il 3/3 dalla lunetta consente a Loschi di segnare il 57/59, ma Sergio non demorde ed è di nuovo parità (59-59).  L’ultimo canestro del terzo quarto è di Traini per il 59-61.

Ultimo quarto che si apre con un parziale di 4-0 per la PSA che torna avanti grazie ai canestri di Vangelov e Carnovali (63-61). Subito time out chiamato da coach Righetti per cercare di dare una scossa alla squadra, ma è ancora PSA con Vangelov e Milosevic ad allungare di nuovo (67-61). La tripla di Ndoja è importante per non far scappare i padroni di casa, quella di Traini invece non va a segno e si resta sul 67-64. Carnovali sciupa una rimessa dopo il fallo Traini e Cena sull’azione successiva mette a segno i suoi primi due punti (67-66). Controsorpasso RSR con Casini, che da dentro l’area non tradisce. Dalla parte opposta invece, Traini commette fallo, ma dalla lunetta Sabbatino fa 0/2. Sbagli da una parte e dall’altra, possesso RSR in zona d’attacco e dopo una palla recuperata da Traini, la tripla di Loschi spacca gli equilibri (67-71). La PSA resta in partita coi liberi di Vangelov (69-71), ma la tripla di Traini è determinante per toccare il +5 (69-74), massimo vantaggio reatino dall’inizio della gara. Due liberi di Cena valgono il +7 (69-76) a 100″ dalla sirena. Quinto fallo per Traini e PSA che va a canestro due volte dalla lunetta (71-76). Fallo di Bottioni su Carnovali che si trasforma in tecnico dopo le proteste della panchina: PSA accorcia (74-76), ma Loschi fa canestro e libero aggiuntivo che di fatto “annulla” l’azione precedente dei padroni di casa (74-79). Cena perde palla in attacco, Cantone dalla parte opposta sbaglia l’opportunità di pareggiare. Ndoja subisce fallo e fa 1/2, ma sul secondo libero sbagliato Casini recupera palla e fissa il punteggio finale di 76-82.

BORDOCAMPO

“E’ stata una partita molto tosta, fisica, esattamente come ce l’aspettavamo perché la PSA oltre ad avere delle individualità importanti, ha un ottimo sistema di gioco. Noi abbiamo cercato di tenere nella prima parte, nonostante diversi errori e poi nel secondo tempo siamo stati bravi ad aumentare intensità e profondere più energia, giocando esattamente come volevamo: un plauso a tutti perché impegno e spirito di sacrificio non è di certo mancato. Giocare due partite in quattro giorni, dopo un periodo di stop lungo, con diversi giocatori fuori causa per coronavirus, ci ha costretto a un dispendio di energie importante. E c’è voluto un tempo per cercare di far quadrare il piano di gara studiato alla vigilia, rientrando in campo nel secondo tempo con l’intensità giusta. Cosa ho detto ai ragazzi negli spogliatoi? Nulla di particolare, insieme ai miei assistenti ci siamo limitati ad analizzare il passivo della prima metà di gara sottolineando che prendere 40 punti in 20′ non andava bene e che avremmo dovuto gestire meglio la difesa alzando l’intensità sotto canestro. Ai ragazzi non ho nulla da imputare soprattutto dopo quello che abbiamo passato, hanno dimostrato di avere gli attributi e sono orgoglioso di loro”. Queste le parole di coach Alex Righetti al termine della gara.

Il tabellino:

PSA SANT’ANTIMO-REAL SEBASTIANI RIETI 76-82 (parziali: 26-22; 17-14; 16-25; 15-21)

PSA SANT’ANTIMO: Sergio 14, Milojevic 4, Dri 12, Vangelov 8, Sabbatino 5, Carnovali 16, Milosevic 12, Cantone 5, Ratkovic 0, De Marca n.e., De Meo n.e. All.. Patrizio.

REAL SEBASTIANI RIETI: Traini 12, Ndoja 11, Di Pizzo 6, Loschi 25, Bottioni 6, Casini 6, Kader n.e., Cena 5, Provenzani 6, Drigo 5, Sornoza n.e. All.: Righetti.

ARBITRI: Schena di Castellana Grotte (BA) e Caldarola di Ruvo di Puglia (BA).

NOTE: uscito per 5 falli Dri (PSA) e Traini (RSR).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy