Serie B – Taranto vince e convince a Catanzaro

MASTRIA CATANZARO – CJ TARANTO 77-107

di La Redazione

MASTRIA CATANZARO – CJ TARANTO 77-107
Parziali: 18-31, 28-27, 18-27, 13-22

Mastria Sport Academy Catanzaro: Pasquale Battaglia 20 (4/7, 4/4), Francesco Morciano 15 (3/6, 2/4), Marco Cucco 11 (4/4, 1/5), Gioele Moretti 11 (2/3, 2/5), Roman Tchintcharauli 7 (2/3, 0/0), Gabriele Petronella 6 (3/5, 0/2), Jovan Miljanic 5 (1/5, 1/1), Denys Shvets 2 (1/2, 0/1), Matteo Mastria 0 (0/0, 0/2), Domenico Antonio Brugnano 0 (0/1, 0/1), Marco Mastria 0 (0/0, 0/0). All: Formato.
STAT CZ – Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 24 8 + 16 (Roman Tchintcharauli 5) – Assist: 14 (Marco Cucco 4)
CJ Basket Taranto: Nicolas Morici 23 (8/8, 1/3), Alessandro Azzaro 22 (6/10, 1/1), Nicolas Manuel Stanic 16 (3/4, 3/6), Bruno Duranti 16 (4/6, 2/2), Santiago Bruno 9 (0/0, 3/4), Riccardo Agbortabi 6 (3/5, 0/0), Marco Manisi 6 (0/0, 2/4), Andrea Pellecchia 4 (2/2, 0/0), Simone Fiusco 3 (1/2, 0/1), Nicola Longobardi 2 (0/0, 0/2), Ferdinando Matrone 0 (0/0, 0/0). All: Olive.
STAT TA – Tiri liberi: 17 / 23 – Rimbalzi: 31 6 + 25 (Nicolas Morici, Nicolas manuel Stanic 6) – Assist: 16 (Nicolas manuel Stanic 8)
Arbitri: Alberto Rizzi di Trissino (VI) e Gianmaria Bortolotto di Castello di Godego (TV).

Cinque su cinque. Il CJ Basket Taranto inizia il 2021 come aveva finito lo scorso anno e come aveva cominciato il campionato. Con una vittoria, la quinta su 5 gare che tengono i rossoblu in testa alla classifica. Netta e perentoria nel punteggio, 107-77 sul parquet della Mastria Sport Academy Catanzaro nella quinta giornata del girone D2 di serie B Old Wild West. Nonostante l’assenza di Matrone che coach Olive non ha voluto rischiare Taranto ha comandato la partita sin dalla palla a due prendendo il largo già a fine primo quarto e riuscendo ad attutire l’ondata calabrese che ha profuso il massimo impegno prima dell’intervallo per rientrare in partita. Superato quel momento il CJ ha chiuso il match contando su un Azzaro in serata di grazia, 22 punti con 14/20 al tiro che si unito alla colonia italoargentina come sempre sugli scudi con Morici top scorer a quota 23 punti, Stanic a 16 e Bruno a 9 oltre ai 16 di Duranti. Con il sempre solido Longobardi, buona poi la risposta della panchina e degli under tutti a segno i vari Pellecchia, Manisi, Agbortabi e Fiusco.
Coach Olive era partito con Tato Bruno in quintetto insieme a Stanic, Morici, Duranti e Azzaro mentre Matrone si è accomodato in panchina da usare solo in caso di estrema necessità che non ci sarà. Coach Formato risponde con il nuovo arrivato Tchintcharauli, Cucco, Morciano, Battaglia, Moreti.
Morici per Stanic, primo canestro CJ con il capitano che poi serve Duranti per il 5-0. Di Cucco i primi punti dei padroni di casa ma Azzaro implacabile da sotto e Morici completa un’azione da tre punti con canestro, fallo e libero aggiuntivo ed è quando Stanic infila la tripla del 13-4 che coach Formato è costretto al time out. All’uscita dalla sospensione, Cucco prova a svegliare i suoi con una tripla, Duranti risponde per le rime e mantiene inalterato il vantaggio CJ. La scena si ripete con le triple di Battaglia e Stanic, Ma qui Taranto piazza un altro break importante che indirizza già la partita, 8-0 con tripla finale di Tato Bruno per il 24-10. Morciano e Cucco provano a limitare i danni ma il CJ Taranto resta si affida ad uno scatenato Azzaro che segna pure da tre nel finale di quarto per il 31-18.
Taranto comincia il secondo quarto dove aveva finito il primo, un’altra tripla, stavolta di Morici. Il canestro di Battaglia è solo un intermezzo nel monologo CJ: Stanic, Azzaro e Duranti segnano il nuovo massimo vantaggio ospite, doppiando la Mastria 20-40. Catanzaro prova a restare in partita, la reazione c’è: 5-0 di controbreak firmato dalla tripla di Battaglia e dalla schiacciata di Petronella. Coach Olive dà un po’ di ossigeno al quintetto, la panchina risponde presente coi canestri di Pellecchia e Agbortabi. Ma Catanzaro sfodera il massimo sforzo per rientrare in partita e ci riesce con due triple di Morciano e Battaglia che chiudono un parziale di 20-10 che dimezza il gap con Taranto, 40-50. Coach Olive chiama time out per riordinare le idee ai suoi, Petronella però è in ritmo e segna il -8. Tornano in campo Morici e Azzaro e si vede. Il CJ chiude bene prima di andare negli spogliatoi avanti 58-46.
L’intervallo non ha raffreddato la mano di Azzaro che comincia alla grande anche il terzo quarto, due canestri in fila, Duranti completa il 6-0 di break fermato da Morciano. Sale in cattedra Bruno, due triple consecutive e Taranto vola a +16. Azzaro è inarrestabile e quando Morici segna in arresto e tiro il tassametro rossoblu segna +21. La tripla di Moricano è solo un sussulto d’orgoglio di Catanzaro rispedito al mittente da Duranti per un terzo quarto che si chiude con un più che confortante 64-85.
La partita è segnata all’alba dell’ultimo quarto, oramai Petronella e Morciano sparano a salve dalla lunga distanza, non così Longobardi dalla lunetta, Taranto dilaga con Agbortabi che realizza il +26. Morici e Stanic tirano dentro gli ultimi canestri utili solo per le statistiche riscrivendo più volte il massimo vantaggio rossoblu. Il finale è tutto per gli under che si prendono tanti minuti e buoni punti, tutti a segno, da Manisi a Pellecchia passando per Fiusco e Agbortabi.

Il modo migliore per cominciare l’anno e tra pochi giorni, domenica, si torna in campo, a Taranto per una sfida ancora dal sapore calabrese, contro la Viola Reggio Calabria.

Luca Fusco, responsabile comunicazione CJ Basket Taranto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy