Serie B. Taranto: vittoria di cuore su Venafro

di La Redazione

CASA EURO TARANTO – ROMANO GROUP VENAFRO 65-59
Casa Euro Basket Taranto: Bisanti, Giancarli 7, Potì 14, Conte ne, Salerno 5, De Paoli 19, Tabbi 4, Sirakov 16, Pannella ne, Stola ne. All: Leale.
Romano Group Dynamic Venafro: Corrall 14, Montanaro, Moretti 10, Minchella 3, Ferraro, Cardarelli ne, Lovatti 12, Brusello, Petrazzuoli 20, Scafaro. All: Mascio.
Parziali: 12-15, 29-38, 48-54
Arbitri: Marco Leggiero e Pierluigi Marzo di Lecce.
Note, usciti per falli: -; Spettatori: 700

Vittoria sofferta, per questo ancora più apprezzata, per la Casa Euro Basket Taranto. Ci sono delle partita che nascono male ma si possono rimettere in piedi con il cuore come ha fatto il Cus Jonico capace di rifilare un break di 11-0 negli ultimi 3’ alla Dynamic Venafro. Difficile trovare un protagonista al di là dei 19 punti con tripla del sorpasso di De Paoli, i 16 di Sirakov che ha tenuto in corsa la squadra con i suoi canestri, i 14 di Potì che ha messo la firma nelle azioni decisive ma anche la “tigna” di Giancarli, Tabbi e Salerno.
Leale parte con Giancarli, Sirakov, Potì, De Paoli e Tabbi; Mascio risponde con Corral, Moretti, Ferraro, Lovatti e Petrazzuoli.
Taranto si affida all’asse Potì-De Paoli che frutta 4 punti al centro di Pordenone che segna anche due liberi per il 6-2 iniziale. Venafro si sveglia e fa male dalla distanza con 3 triple di fila di Petrazzuoli, che concede il bis, e Lovatti: sul 6-13 Leale ne ha abbastanza e chiama timeout. La pausa rigenera Tabbi ma soprattutto Sirakov che segna due canestri in fila con l’assistenza di Salerno per il -1 prima del tiro di Lovatti per il 13-15 del primo quarto.
Petrazzuoli riparte da dove aveva finito, con tre punti frutto di un canestro più libero. Venafro gioca bene in attacco, a rimbalzo Corral fa la voce grossa e Petrazzuoli-Lovatti fanno la differenza al tiro per il +8 (20-28) che costringono Leale ad un secondo time out. Taranto resta in partita nonostante l’empasse: Potì si sacrifica in difesa e attacco, De Paoli tiene il margine nei limiti e così è il capitano che si carica la squadra sulle spalle segnando il canestro del -3. Ma Petrazzuoli si rimette in ritmo da tre, Moretti lo imita e la Dynamic chiude avanti 38-29 all’intervallo.
Il copione non cambia dopo il riposo lungo con Corral, Petrazzuoli e Moretti a segnare il massimo vantaggio ospite, +13. Il Cus si affida all’estro di Sirakov, 4 punti, e prova a rientrare in partita con la tripla di Giancarli prima e Sirakov poi per il -6 al 27’. Finale di quarto che cambia il punteggio ma non la sostanza: Minchella risponde di tripla a De Paoli, Venafro resta davanti 54-48.
Giancarli e Sirakov, ancora da tre provano il riaggancio ma Venafro rispedisce al mittente il tentativo con Lovatti e Corral: 54-59 al 35’. La palla comincia a pesare e gli errori aumentano vorticosamente nel finale da tutte e due le parti, il sangue freddo ce l’ha Tabbi in difesa e Potì in attacco che segna due canestri che riportano Casa Euro a contatto, -1, a un minuto dalla fine. Il capitano rossoblu è ispirato e ispira la mano di De Paoli che da lontano centro il bersaglio grosso quello del sorpasso, dall’altra parte Ferraro sbaglia la tripla del controsorpasso e Potì, ancora lui, recupera la palla a 18” dalla fine subendo fallo. Dalla lunetta la palla non pesa per il capitano che segna 4 liberi in fila sancendo così il ritorno alla vittoria della Casa Euro Basket Taranto. Finale con giro di campo per salutare il pubblico che ci ha creduto così come tutta la squadra.
Domenica si torna in trasferta, a Mola.

Fotogallery a cura di Vincenzo Ferraro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy