Serie B – Teramo non brilla ma batte Maddaloni, arriva la salvezza matematica

0

Dopo un periodo tutt’altro che facile, sia per i risultati che per il livello delle avversarie affrontate, finalmente il Teramo Basket 1960 torna ad affrontare una squadra inferiore a lei in classifica: la Pallacanestro San Michele Maddaloni, fanalino di coda del girone C insieme alla Stella Azzurra Viterbo. Quella che sulla carta è la sfida più facile del campionato non dovrebbe far calare il livello di attenzione dei ragazzi di coach Bianchi in questa partita. Il motivo? Con una vittoria oggi i biancorossi staccherebbero di 6 punti in classifica la Vis Nova Roma, che attualmente è al dodicesimo posto, primo piazzamento per i playout, e con la quale Teramo ha a favore lo scontro diretto. Questo distacco garantirebbe la salvezza matematica per i ragazzi di coach Bianchi con 3 giornate di anticipo: l’obiettivo prefissato ad inizio stagione sarebbe, quindi, centrato. Aldilà dei calcoli, il match contro i campani sembra essere tutt’altro che ostico per Teramo: ricordando infatti la gara di andata, nella quale i ragazzi di coach Bianchi vinsero di ben 19 punti mettendo in campo appena 7 giocatori, i tifosi possono guardare con serenità a questa sfida. Tuttavia la banda di coach Monda viene da un periodo abbastanza positivo, con 2 vittorie nelle ultime 4 partite giocate: la parola d’ordine, quindi, è imporre il proprio gioco senza abbassare la guardia.

Coach Bianchi sceglie un quintetto composto da Salamina, Rubbera, Lagioia, Papa e Tomasello; risponde Maddaloni con Sansone, De Vincenzo, Carrichiello, Luongo e Locci. La formazione campana ha un’età media molto bassa, poco più di 23 anni, Teramo fin da subito cerca di imporre il proprio sistema ma gli ospiti rispondono colpo su colpo: il primo timout della partita lo chiama coach Bianchi. La partenza convincente della San Michele ha spiazzato i padroni di casa, la partita viaggia sui binari dell’equilibrio. Teramo prova ad allungare con la precisione dall’arco di un superlativo Lagioia e un ispirato Rubbera, ma alla fine della prima frazione è totale parità a quota 25. Nel secondo quarto entrano le seconde linee per i biancorossi, che in questo frangente cercano di abbassare il ritmo offensivo. Le giocate dei singoli di Maddaloni, in particolare Guagliardi e Carrichiello, tengono a galla gli ospiti. Qualche errore banale al tiro per Maddaloni permette a Teramo di costruire un leggero vantaggio; un parziale di 6-0 degli ospiti riporta il punteggio sul 40-39 al termine del primo tempo. Due palle perse banali di Teramo aprono il secondo tempo: Maddaloni sta giocando una partita ad un’intensità molto forte, e con una voglia di vincere ben superiore ai padroni di casa. Si aggiunga a questo la tutt’altro che buona giornata al tiro da fuori per i biancorossi, che faticano a staccarsi di dosso gli avversari. A metà del terzo periodo, finalmente, Teramo riesce a trovare  continuità difensiva grazie a Nolli e Lucarelli, in attacco è ancora capitan Gaeta a dare certezze: prima spallata nella partita per Maddaloni. Nel quarto periodo gli ospiti sembrano sentire improvvisamente la stanchezza: Maddaloni non riesce più a far girare il pallone sul perimetro come nel primo tempo e Teramo ne approfitta per mettere le mani sulla partita, toccando il massimo vantaggio a +23.  Nonostante timidi tentativi di rimonta da parte dei campani, è Teramo ad aggiudicarsi un match, nel quale è stato superiore agli ospiti solamente per talento individuale. I ragazzi di coach Bianchi raggiungono il rassicurante traguardo della salvezza in un periodo nel quale non stanno esprimendo una buona pallacanestro, sia come continuità sia come intensità.

TERAMO BASKET 1960 8166 PALLACANESTRO SAN MICHELE MADDALONI

Parziali: 25-25 ; 15-14 ; 24-11 ; 17-16

Tabellini
Teramo: Papa 11, Salamina 2, Lucarelli 5, Gaeta 8, Nolli 3, Tomasello 8, Angelini 7, Lagioia 26, Rubbera 11, Di Pietro. All. Bianchi.
Maddaloni: Locci 6, Carrichiello 2, De Vincenzo 25, Luongo 6, Sansone 14, Guagliardi 7, Saletti 6. All. Monda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here