Serie B – Teramo ritrova il sorriso, battuta in volata una mai doma Ancona

Dopo un inizio terribilmente complicato la Rennova Teramo rialza la testa, mette il naso avanti a inizio secondo quarto e conduce fino alla fine. Match equilibratissimo per 37 minuti, prima dello strappo decisivo dei padroni di casa che tornano a far punti dopo cinque sconfitte consecutive.

di Federico Di Domenico

Per la dodicesima giornata del girone C2 di serie B va in scena il match tra Rennova Teramo e Luciana Mosconi Ancona. Teramo è reduce da cinque sconfitte consecutive e si ritrova all’ultimo posto in classifica, dopo un inizio di stagione incoraggiante. Ancona arriva dal prestigioso successo sul campo di Roseto e occupa la seconda posizione in graduatoria, proprio in coabitazione con i rosetani.
Teramo si affida al quintetto composto da Molteni, Rossi, Di Bonaventura, Esposito e Tiberti. Coach Rajola risponde con Centanni, Caverni, Paesano, Leggio e Anibaldi. Ancona tenta di mettere le cose in chiaro fin dall’inizio. Dopo 3 minuti il tabellone recita 0-11, con 9 punti di uno scatenato Caverni che costringe coach Salvemini a chiamare il primo time-out del match. Il minuto di sospensione fa bene alla Rennova che trova maggiore fluidità in attacco e con due triple di Rossi si riporta sull’8-14 a metà primo quarto. Nella seconda metà del primo periodo Teramo riordina le idee anche nella metà campo difensiva, costringendo i dorici a diverse palle perse e tiri forzati. I biancorossi, trascinati da un ispiratissimo Rossi che si traveste anche da assist-man, riescono ad accorciare ulteriormente fino al 17-20 con cui si chiude la prima frazione.
La Rennova impatta sul 20-20 con il gioco da tre punti di Molteni in avvio di secondo quarto e un minuto più tardi mette il naso avanti con l’appoggio in contropiede di Di Bonaventura. Rossi rincara la dose dall’arco per il 25-20 dopo 3 giri di lancette. Per Rajola è troppo, l’allenatore ospite chiama il time-out per tentare di riportare l’inerzia a proprio favore. Teramo tocca anche il +7 sul 29-22, ma gli ospiti non ci stanno e riescono a ricucire lo strappo in una fase finale del secondo quarto in cui a farla da padrone è l’agonismo e l’intensità. La prima metà di gara, ricca di spettacolo, termina sul 33-31.
Ancona inizia il secondo tempo come aveva iniziato il primo, trovando con facilità la via del canestro e causando tante palle perse ai padroni di casa. . Dopo due minuti di gioco il punteggio è di 33-36, un infuriato Salvemini tenta di dare la scossa ai suoi con un time-out. Ancona vola sul +5 ma Teramo non ci sta e in un amen si riporta avanti sul 40-38 con un mortifero 7-0, firmato da due palle rubate da Molteni. Sul 43-40 a metà del terzo quarto a fermare il cronometro è coach Rajola. Il punteggio resta invariato fino agli ultimi 30 secondi, quando arrivano i canestri di Tiberti e Centanni che fissano il punteggio sul 47-44 al trentesimo.
Nell’ultimo periodo sale notevolmente la tensione ed entrambe le squadre faticano a smuovere il tabellino, che dopo 3 minuti dice 49-47. Teramo tenta di piazzare il break quando mancano 3’30” alla sirena finale, la tripla di Serroni vale il 58-52, primo mini allungo dell’ultimo periodo. Il vantaggio diventa di 9 punti subito dopo con la tripla di Esposito che si iscrive a referto nel momento più delicato del match. La spallata è decisiva, Ancona non ha la forza di reagire e la Rennova amministra fino al 66-57 finale.

Rennova Teramo a Spicchi 2K20 – Luciana Mosconi Ancona 66-57 (17-20, 16-11, 14-13, 19-13)

Rennova Teramo a Spicchi 2K20:
Gianmarco Rossi 19 (0/4, 5/13), Giorgio Di bonaventura 12 (5/11, 0/3), Edoardo Tiberti 8 (3/9, 0/0), Tommaso Molteni 7 (2/4, 0/0), Michel Guilavogui 7 (3/6, 0/0), Daniele D’andrea 6 (3/3, 0/1), Alessandro Esposito 3 (0/1, 1/4), Antonio Serroni 3 (0/1, 1/2), Francesco Faragalli serroni 1 (0/2, 0/0), William luca Wiltshire 0 (0/0, 0/0), Nazzareno Massotti 0 (0/0, 0/0), Cristiano Faragalli serroni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 21 – Rimbalzi: 40 9 + 31 (Edoardo Tiberti 8) – Assist: 19 (Giorgio Di bonaventura 7)
Luciana Mosconi Ancona: Michele Caverni 16 (1/1, 3/6), Simone Centanni 10 (2/7, 2/6), Alessandro Paesano 8 (4/6, 0/2), Stefano Colombo 8 (3/7, 0/0), Denis Alibegovic 6 (0/2, 1/4), Gianmarco Leggio 5 (1/4, 0/5), Francesco Oboe 4 (1/4, 0/1), Edoardo Anibaldi 0 (0/0, 0/0), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0), Thomas Aguzzoli 0 (0/0, 0/0), Tommaso Rossi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Stefano Colombo 9) – Assist: 14 (Alessandro Paesano 4)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy