Serie B – Torrenova battuta a Cecina

Serie B – Torrenova battuta a Cecina

La squadra di coach Silva gioca una pallacanestro gradevole, a tratti mettendo in seria difficoltà l’attacco dei toscani.

di La Redazione

Lotta fino alla fine la Levante Torrenova, che nella sesta giornata del campionato di Serie B Old Wild West viene battuta dal Basket Cecina per 81-65. La squadra di coach Silva gioca una pallacanestro gradevole, a tratti mettendo in seria difficoltà l’attacco di Cecina, ma paga alla lunga l’assenza di Gullo e le rotazioni molto corte. Alla sirena finale sono 17 i punti di Boffelli, 14 per D’Andrea, 11 per Drigo, 10 per Murabito, mentre Nwokoye si ferma a 8 punti e 11 rimbalzi. Arrivano comunque segnali positivi, considerando soprattutto le limitate condizioni con cui la Levante si presentava al match.

Basket Cecina – Levante Torrenova 81-65 (26-17, 49-34, 62-51)

Basket Cecina: Gay 23 (4/6, 2/9), Barontini 14 (1/1, 4/7), Guaiana 12 (3/6, 2/4), Pistillo 10 (2/2, 2/2), Banti 8 (4/5, 0/1), Gnecchi 8 (2/2, 0/2), Salvadori 3 (1/2 da 3), Sabatino 2 (1/5, 0/3), Trassinelli 1, Vavoli (0/1 da 3), Tomcic. Coach: Russo.
Levante Torrenova: Boffelli 17 (2/5, 2/5), D’Andrea 14 (5/10), Drigo 11 (5/6), Murabito 10 (3/5, 1/3), Nwokoye 8 (3/7, 0/1), Munastra 5 (0/2, 1/3), Carlo Stella (0/1), Triolo, Rubbera ne. Coach: Silva.

L’avvio di Torrenova è molto positivo, con i Nwokoye e D’Andrea che sotto le plance hanno la meglio sui lunghi di casa. Così, dopo i canestri di Gay (6-2 al 2’), la Levante si porta avanti sul 8-12 con le penetrazioni al ferro di Boffelli e Murabito. Cecina però risponde subito, ancora con Gay, e con le realizzazioni di Pistillo e Gnecchi chiude avanti il primo quarto sul 26-17, con Munastra ed il solito Boffelli che permettono alla squadra di coach Silva di rimanere in scia. La differenza nelle rotazioni dalla panchina porta Murabito a commettere qualche fallo di troppo, così Cecina prova a scappare con le bombe di Barontini (3/4 nel secondo quarto) e Salvadori. Torrenova però ha carattere e con intelligenza rimane a galla grazie ai canestri di Boffelli, Munastra ed il rientrato Murabito: all’intervallo lungo è 49-34. Al rientro dagli spogliatoi la Levante è cattiva in difesa conquistando fiducia in zona d’attacco. Ne va da sé, dunque, buoni tiri che producono punti importanti e che permettono ai ragazzi di coach Silva di chiudere il parziale sul -11, 62-51, con Boffelli, D’Andrea e Munastra sugli scudi. Nell’ultimo quarto Torrenova ci prova con tutte le armi a disposizione ma la lucidità cala inesorabilmente e Cecina controlla i tentativi di rientro con i canestri di Gay, Barontini e Guaiana.

FONTE: Uff. Stampa Cestistica Torrenovese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy