Serie B – Troppa Use Computer Gross Empoli per la Torrenovese

Serie B – Troppa Use Computer Gross Empoli per la Torrenovese

a squadra di Alessio Marchini, al debutto casalingo ed alla seconda vittoria consecutiva, ci mette pochi minuti ad indirizzare la gara.

di La Redazione

USE COMPUTER GROSS EMPOLI – CESTISTICA TORRENOVESE 92-41

USE COMPUTER GROSS
Sesoldi 3, Giannini 19, Giarelli 5, Caceres 13, Raffaelli 18, Gaye 2, Falaschi 2, Calugi, Landi, Antonini 11, Perin 10, Vanin 9. All. Marchini (ass. Magagnoli/Corbinelli)

CESTISTICA TORRENOVESE
Svoboda, Gullo, Sgrò, D’Andrea 4, Nwokoye 8, Boffelli 11, Drigo 4, Murabito 4, Munastra 7, Stella 3, Triolo, Rubbera. All. Suarez

Parziali: 18-6, 43-14 (25-8), 61-27 (18-13), 92-41 (31-14)

Arbitri: Chiarugi di Pontedera e Monciatti di Siena

Parla il punteggio e lo fa in modo eloquente. I 51 punti che l’Use Computer Gross infligge alla matricola Torrenovese (92-41 il finale) non necessitano di troppi commenti. La squadra di Alessio Marchini, al debutto casalingo ed alla seconda vittoria consecutiva, ci mette pochi minuti ad indirizzare la gara laddove vuole, lo fa con grande autorità e, cosa importante, senza cali di intensità nonostante davanti trovi davvero poca resistenza. Dopo Montecatini, quindi, un’altra prestazione importante e, soprattutto, un’altra vittoria che in questa fase del campionato aiuta molto, aumenta le sicurezze, consente di lavorare meglio in settimana e serve anche, aspetto che non guasta, a creare feeling fra la nuova squadra ed il pubblico.
Si comincia con le emozioni: i giocatori di casa, per ricordare una tradizione introdotta dal presidente Ademaro Lombardi scomparso qualche anno fa, lanciano rose al pubblico mentre in tribuna tutti in piedi ad applaudire ed ad alzare palloncini per ricordare Sveva, la piccola cestista strappata alla vita e ai familiari lo scorso 30 settembre. Ed un po’ di emozione prende anche i giocatori in campo visto che servono 4 minuti per muovere il punteggio. La sveglia la suona Caceres e la Computer Gross scappa subito con un 7-0, concedendo il primo canestro ai rivali solo dopo 6 minuti. Si va sul 16-2 che al primo parziale diventa 18-6. La tripla di Raffaelli riapre i giochi ed arrivare sul 28-8 è un amen. Non c’è partita e non ci sarà mai. All’intervallo siamo 43-14 e, dopo metà della terza frazione, siamo già più 30: 51-21. Il passaggio al 30′ è 61-27 ed a quel punto Marchini dà spazio ai giovani, soprattutto ad Antonini e Falaschi che lo ripagano con buone prestazioni e canestri che scaldano il pubblico. Finisce 92-41 e, dopo una domenica di meritato riposo, da lunedì si inizierà a guardare alla difficile trasferta di domenica prossima sul campo di Valsesia.

FONTE: Ufficio Stampa Use/Use Rosa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy