Serie B – Troppi errori al tiro, Teramo consegna a Civitanova due punti fondamentali

0

La stagione di serie B del Teramo Basket 1960 arriva ad un bivio, rappresentato da questa partita: vincere contro la Virtus Civitanova, che attualmente condivide con Teramo l’ottava posizione in classifica a 26 punti, significherebbe lasciarsi dietro una diretta concorrente all’obiettivo playoff; la sconfitta rievocherebbe vecchi fantasmi del passato (circa un anno fa arrivò la sconfitta casalinga contro i Tigers Forlì, che costrinse i biancorossi a chiudere la stagione ad Aprile).
LA PARTITA.Coach Bianchi si affida per questa sfida delicata a quello che ormai è il quintetto di fiducia con Salamina in regia, Musso in guardia, capitàn Lagioia da ala piccola, in ala grande Staffieri e come centro Milojevic; per Civitanova in campo Andreani, Cassese, Coviello, Jovancic e Marinelli. L’inizio di partita è subito spumeggiante da entrambe le parti: le squadre si affrontano faccia a faccia senza tatticismi e con un buon ritmo di gioco. Il primo break lo piazza Teramo grazie ad un paio di ottime difese, che permettono ai biancorossi di volare in contropiede. Dall’altra parte polveri bagnate per lo scorer Coviello, coach Rossi decide di ricorrere alla panchina per trovare soluzioni efficaci in attacco. Al termine della prima frazione è Teramo a condurre per 25 a 21. La rimonta civitanovese del secondo quarto è condotta da Francesco Amoroso: il fratello maggiore di Valerio mette in campo per i suoi l’esperienza che serve in questo tipo di partite e riporta i rossoblu a -1. I ragazzi di coach Bianchi sembrano soffrire parecchio la zona avversaria in questo frangente di partita, nonostante ciò anche Civitanova sembra essere piuttosto imbrigliata nel proprio attacco, ma riescono comunque a mettere tra loro e i padroni di casa due lunghezze di vantaggio. Il risultato è che un secondo periodo povero di spettacolo (e di canestri) si chiude con gli ospiti avanti 39 a 37, frutto più della terribile percentuale al tiro da due di Teramo (8/22) che per reali meriti di Civitanova. Il terzo quarto prosegue sulla falsa riga del precedente: Teramo continua a fare una fatica immane a trovare un canestro facile, mentre Civitanova adesso vede finlamente anche Coviello iscriversi alla partita. Il terzo fallo di Milojevic è un’altra brutta notizia per i padroni di casa, che vivono in queste prime battute di secondo tempo il momento di maggior difficoltà. Gli ospiti provano la fuga sul +11 al termine del terzo periodo, grazie ad un’eccellente difesa e ad un Riccardo Coviello letteralmente on fire. Quarta frazione di una partita finora tutt’altro che positiva per Teramo: le speranze playoff dei biancorossi passano da questi ultimi 10 minuti. Una tripla di Andrea Lagioia interrompe il lungo digiuno da oltre l’arco dei ragazzi di coach Bianchi, che con pazienza cercano di eseguire in attacco mentre in difesa aumentano la pressione sui portatori di palla. Civitanova sembra tentennare di fronte alla reazione biancorossa e concede punti a gioco fermo commettendo un fallo tecnico con Coviello, ed un antisportivo con Andreani: gli ospiti arrivano agli ultimi tre minuti di gioco sopra solo di tre punti. Il finale di partita è al cardioplama, con Teramo che addirittura rimette la testa avanti a 41’’ dalla fine con una tripla di un eccellente Valerio Staffieri, probabilmente il migliore dei suoi. Ciò che accade in seguito però, è difficilmente comprensibile: nell’ultimo possesso teramano Musso va’ in isolamento e si prende un tiro che non c’entra nulla con quella che era stata la rimonta di Teramo finora, costruita sul gioco di squadra e sui tiri aperti. Andreani dalla lunetta chiude i giochi, Civitanova porta a casa due punti fondamentali per la corsa playoff. Per Teramo adesso ci vorrà un miracolo per provare a prolungare il campionato oltre la stagione regolare.
TERAMO BASKET 1960 6971 VIRTUS CIVITANOVA MARCHE
Parziali: 25-21 ; 12-18 ; 12-19 ; 20-11
Tabellini
Teramo: Andrea Lagioia 20 (1/2, 5/10), Valerio Staffieri 17 (3/4, 3/6), Victorio gustavo Musso 14 (4/10, 1/6), Bogdan Milojevic 9 (4/10, 0/2), Victor Osmatescu 4 (2/6, 0/0), Lorenzo Nolli 3 (0/0, 1/3), Simone Salamina 2 (1/11, 0/3), Edoardo Piccinini 0 (0/0, 0/1), Danilo Errera 0 (0/1, 0/0), Alessio Manente n.e., Riccardo Ceci n.e., Davide Di eusanio n.e. All. Bianchi
Civitanova: Alessandro Cassese 19 (3/3, 3/4), Francesco Amoroso 15 (4/5, 2/4), Riccardo Coviello 13 (2/3, 2/6), Matteo Marinelli 11 (4/8, 0/0), Lorenzo Andreani 8 (2/5, 0/3), Matteo Felicioni 5 (1/3, 1/3), Marko Jovancic 0 (0/0, 0/2), Marco Vallasciani 0 (0/0, 0/1), Filippo Cognigni 0 (0/0, 0/0), Marko Milisavljevic 0 (0/0, 0/0), Luigi Dania 0 (0/0, 0/0). All. Rossi.