SERIE B UFFICIALE – Bergamo, da Palermo arriva Masciarelli

0

Visto, piaciuto, sottoposto immediatamente al battesimo del fuoco. E pure perfezionista: “Dio mi ha dato queste braccia lunghe, a qualcosa dovranno pur servire. Mi riprometto di essere più incisivo e presente a rimbalzo. Sottotitolo alla prima dichiarazione: ne ha catturati una cinquina in 22 corsette d’orologio, mica pochi. Ruolo tre tendente due, “anche se il mio idolo è sempre stata una point guard un po’ folle come Allen Iverson, mano di tiro la sinistra, Dario Masciarelli viene ufficializzato da Bergamo Basket 2014 il giorno dopo aver già sciorinato il suo repertorio. E si presenta subito, all’indomani dell’esordio davanti al nuovo pubblico: “Con la dirigenza abbiamo chiuso in fretta, sono bastate due settimane di colloqui. Sono in città da venerdì”. Due giorni e già a calarsi l’elmetto nella “guerriglia urbana” sul legno dell’Italcementi, estrapolando un’espressione dal discorso motivazionale di coach Gabriele Ghirelli nella sessione di tiro prepartita, contro una concorrente diretta come l’UBP Petrarca Padova.

“Diciamo che ero nei pensieri dello staff giallonero già da un mesetto, vista la situazione societaria di Palermo dove ho fatto metà stagione da titolare senza particolari problemi”, afferma il neo acquisto del sodalizio del presidente Enzo Galluzzo e del club manager Alberto Zanga. Chi è il terzo innesto di gennaio della BB14 dopo Edoardo Roveda e Andrea Caridi, che hanno dato profondità alla cabina di regia e al reparto lunghi? “Mi ritengo un buon difensore, mentre in attacco la mia specialità è sicuramente l’uno contro uno. Do atletismo, posso segnare anche da fuori. Ma sento di dover sfruttare meglio gli arti superiori”.

Un duttile esterno mancino di 1 metro e 95 centimetri per 84 chilogrammi, asciutto ma di spalle larghe e di piedi veloci per fendere le difese attaccando il ferro, agile nel muoversi nel pitturato e pronto a ricevere gli scarichi dal perimetro. Fin qui, l’identikit cestistico del pescarese, 25 anni il prossimo 29 giugno, in libera uscita dalla Green Basket Palermo dove nella prima parte della stagione stava viaggiando alla media di quasi 13 punti per mezz’ora di utilizzo, aggiungendoci 4,4 rimbalzi e 1,4 assist. Più ala piccola che guardia, Masciarelli è alla decima maglia in carriera: “Sono andato via da Pescara che ero un ragazzo per andare nella Capitale, ma mi mancano di più i due anni e mezzo di Siena, un posto magico e bellissimo dove oltre al Palio si respira basket dalla mattina alla sera”.

Per il neo bergamasco, nella stagione precedente, 13,7 punti in regular season saliti a 17,4 nei playout Nella Sutor Montegranaro. Lasciate casa e società d’origine sedicenne (1,1 di media), subito la Stella Azzurra Roma in Under 17 Eccellenza, Under 19, DNG e Serie B (2,9 ppg e 1,2 rpg) contemporaneamente. Quindi, la Mens Sana Siena (0,7 – 2,1 – 2 punti) esordendo in Serie A2, il ritorno a Pescara in B (12 a match) e le successive esperienze di Cassino (mezza stagione a 1,7) ancora nel secondo campionato nazionale, Fabriano (5,8) e Civitanova (9,9). Nel 2020/21, il trasferimento alla Ju.Vi. Cremona per un quinto posto nel girone B della cadetterìa firmando 7 punti e mezzo ad allacciata di scarpe in 25 partite.

E il Dario uomo fatto con famiglia, seppur così giovane? “Ho felicemente bruciato le tappe abbastanza in fretta anche nella vita privata. Con Claudia ho avuto Beatrice, due anni e mezzo. Ho anche due pitbull, che ho fatto riportare a Pescara da mia madre. Per adesso li lascio lì”Masciarelli sarà presentato ufficialmente venerdì 27 gennaio alle ore 18.30 presso la sede di CLF Italia, in via Enrico Fermi 6 a Pedrengo, ospite del vicepresidente del club Claudio Zanese.

UFF.STAMPA BERGAMO BASKET