Serie B – Un super primo tempo basta a Teramo per battere la LUISS

Biancorossi stellari nei primi due quarti. Poi nel terzo meglio i capitolini, che però non hanno la forza per rimontare lo svantaggio.

di Marco Di Egidio

La vittoria a Patti è stata una boccada d’ossigeno per il Teramo Basket, che ha ritrovato ottavo posto in classifica e, soprattutto, fiducia nei propri mezzi. L’avversiario di questo 19° turno, però, è senz’altro tra le sorprese di questo girone C di serie B: la LUISS Roma, considerata sulla carta squadra da salvezza, si trova attualmente al sesto posto in classifica con 10 vittorie e 8 sconfitte.

I capitolini scendono in campo con Faragalli, Scuderi, Pozzetti, De Dominicis e Beretta. Risponde Teramo con il classico quintetto Salamina, Tessitore, Lagioia, Papa e Tomasello. La maggior esperienza dei biancorossi viene fuori fin dalle prime battute di gioco: gli ospiti perdono una serie di palloni per voler eseguire in maniera forzata gli schemi offensivi. L’inizio di partita è targato Gennaro Tessitore, che nel primo quarto è semplicemente una macchina da canestri: dei 28 punti totali di Teramo, ben 18 portano la sua firma (frutto di un 6/6 da tre punti!). Tra le file dei luissini capitan Faragalli, teramano di nascita e formazione, tiene in linea di galleggiamento i suoi con 8 punti. Nella seconda frazione le seconde linee biancorosse iniziano a soffrire la freschezza e la fisicità della dei giovani della Luiss, concedendo qualche rimbalzo in attacco di troppo e mandandoli quasi subito in bonus. Un parziale di 6-0 aperto degli ospiti costringe coach Bianchi a chiamare il primo timeout dei padroni di casa: Teramo da diverse azioni non riesce a trovare in maniera pulita la via del canestro. Il primo tempo si conclude con i padroni di casa in vantaggio di 18 lunghezze. Il dato di questi primi due quarti è la difesa di Teramo, che finora ha rasentato livelli di eccellenza: appena 27 punti concessi agli avversari, con Scuderi, top scorer della Luiss con 17.7 punti di media in campionato, ancora fermo a quota 0. Il terzo periodo vede un parziale rientro degli ospiti, che aumentano considerevolmente il ritmo offensivo e il pressing difensivo, che parte fin dalla rimessa dal fondo. Due falli tecnici, uno fischiato a Tessitore e uno a coach Bianchi, complicano ulteriormente le cose. I biancorossi, però, sembrano aver trovato da un paio di partite l’equilibrio mentale che permette loro di non scomporsi più di tanto di fronte alla reazione degli avversari e di trovare i canestri giusti al momento giusto per poter controllare il vantaggio. Il terzo periodo si chiude con Teramo ancora in vantaggio, ma di 8 punti. Negli ultimi 10 minuti una serie di scelte arbitrali a dir poco discutibili del fischietto Calella di Bologna, insieme agli ottimi tagli dal lato debole di De Dominicis, permettono alla Luiss di riaprire la partita tornando a -4. I rimbalzi in attacco cominciano a diventare un problema serio per i padroni di casa, chhe dopo il ben fatto dei primi tre quarti, sembrano incappare nei cali di concentrazione del passato. La sapiente regia di Salamina arriva puntuale nel momento del bisogno: Teramo si riporta sul +12, anche grazie ad un ottimo Daniele Tomasello, in difesa e nel caricare di falli gli avversari. Un layup di Papa ad un minuto dalla fine decreta la vittoria di Teramo: il punteggio finale dice 70-57, vittoria importante per i ragazzi di coach Bianchi, che danno la prima gioia del 2017 al pubblico Palascapriano centrando la seconda vittoria consecutiva. Teramo sale a quota 9 vittorie e consolida l’ottavo posto in classifica (con una partita in meno), mettendo pressione a Forlì a due punti di distanza.

Parziali: 28-15 ; 17-13 ; 10-17 ; 15-13

Tabellini
Teramo: Papa 8, Gaeta 5, Nolli, Salamina 10, Lucarelli 6, Lagioia 7, Oliviero n.e., Angelini, Tomasello 11, Tessitore 23. All. Bianchi.
Luiss: Faragalli 12, Pozzetti 12, Bristot, Scuderi, Marcon 10, Bonaccorso 4, De Dominicis 7, Beretta 12, Miriello, Faccenda. All. Paccariè.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy