Serie B – Una San Giobbe ai limiti della perfezione schianta Livorno

di Federico Di Domenico

Libertas Livorno – San Giobbe Chiusi 43-80 (14-17;10-24;9-25;7-14)

Livorno

Ammannato 11, Onojaife 1, Forti, Geromin, Toniato 2, Castelli, Ricci 14, Vivone, Salvadori 4, Bonaccorsi, Casella 7, Marchini 4 Capo All. Garelli Primo Ass. Pio

Chiusi

Criconia 3, Fratto 8, Mihaies, Nespolo, Giarelli 5, Zanini 4, Berti 7, Carenza 17, Pollone 13, Mei 8, Raffaelli 10, Lombardo 5 Capo All. Bassi Primo Ass. Schiavi Secondo Ass. Semplici

Arbitri

Rezzoagli, Cassina

Chiusi reagisce alla sconfitta casalinga con San Miniato e lo fa con una prestazione maiuscola contro la Libertas Livorno. La San Giobbe parte bene nel primo quarto, ma nel secondo tempo scava il solco, incrementando in un terzo periodo perfetto. Gli ultimi dieci minuti sono pura accademia, Chiusi si impone 43-80 e aggancia Livorno a quota dieci in classifica.

Primo Quarto

Possesso Chiusi subito concretizzato da Fratto, Livorno però trova il pari e poi il più due in rapida successione. E’ Mei a riportare avanti la San giobbe con una tripla al termine di un’azione insistita. Chiusi gioca con grande dinamismo sia a rimbalzo difensivo che offensivo. Fratto, lavorando bene sotto canestro, incrementa il bottino. Libertas che torna sul meno uno trasformando entrambi i liberi concessi e poi sorpassa sull’8-7. Squillo di Berti, bomba e San Giobbe più due, Livorno a testa bassa, ma Chiusi alza il muro e colpisce con Pollone. I padroni di casa accorciano sul 10-12, poi meno uno grazie all’uno su due ai liberi. Ribalta Livorno trovando la tripla del 14-12 a poco più di un minuto dalla prima pausa. La caparbietà della San Giobbe viene premiata con l’appoggio di Pollone. Livorno prova a chiudere avanti ma spreca e Giarelli trova la retina da casa sua allo scadere con il canestro del 14-17.

Secondo Quarto

La Libertas trova immediatamente i due punti, Chiusi non ci sta e con la bomba di Criconia sale più quattro. San Giobbe incrementa con Raffaelli, glaciale ai liberi. Ancora il ventidue chiusino a recuperare in difesa e a proiettarsi a canestro, trovando la retina e subendo il fallo. Il libero trasformato vale il 16-25. I viaggi in lunetta continuano a portare punti alla San Giobbe, questa volta è Lombardo a realizzare e a mandare i suoi oltre la doppia cifra di vantaggio. Arriva la reazione di Livorno, quattro punti ravvicinati valgono il meno sette. Giarelli lavora bene e ne mette due, poi completa il servizio recuperando in difesa. Carenza trova il rimbalzo offensivo e appoggia a canestro, il tabellone recita 20-31 per Chiusi e Livorno chiama tempo. Altro due su due per Raffaelli, i locali provano a tamponare, ma la San Giobbe è implacabile e Raffaelli trova prima la tripla e poi l’assist per l’appoggio di Fratto. A un minuto dall’intervallo lungo Chiusi avanti 22-38, la Libertas rosicchia due punti, ma non riesce a fare altro. Carenza trova la bomba sulla sirena e il primo tempo va in archivio 24-41.

Terzo Quarto

Di nuovo in campo ed è di Livorno il primo squillo con la tripla che apre le danze. Fratto replica sotto canestro e Mei piazza la bomba del 27-46. Chiusi non alza il piede dall’acceleratore, anche Carenza trova i tre punti. Momento magico dalla distanza per gli ospiti, Pollone porta la San Giobbe più ventiquattro. Altra bomba, ancora Carenza. Chiusi da l’impressione di essere inarrestabile quest’oggi, perfetta in difesa e letale in attacco. Si aggiunge al valzer delle triple anche capitan Berti e il parziale diventa impietoso 27-57. Oltre i trenta il divario con i liberi di Carenza bravo a trasformare il fallo antisportivo. Berti mette a segno il libero a disposizione, Livorno si sblocca dopo tanti minuti di astinenza, ma Pollone mette l’ennesima tripla di giornata portando Chiusi ai sessantatre. Libertas a bersaglio, ma il distacco non diminuisce. Pollone ne mette due più il libero aggiuntivo che manda le squadre all’ultimo intervallo sul 33-66.

Quarto Quarto

Livorno trova subito i tre punti, poi Mei in penetrazione per il 36-68. Ancora la Libertas a bersaglio, a rispondere è la bomba di Lombardo. I padroni di casa tentano di limitare quanto più possibile il passivo, una manciata di punti consecutivi valgono il 40-71, ma ad incrementare è ancora Chiusi con l’arresto e tiro di Zanini che poi ne mette altri due approfittando dell’assist di Pollone. Grande lavoro di Carenza spalle a canestro, il diciassette della San Giobbe si gira e trova i punti del 40-77. Inarrestabile Carenza che trova ancora una tripla, Livorno interrompe il digiuno con il tiro dalla distanza del 43-80, ma non c’è più tempo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy